Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione Pagina 1 di 1
 
«KARL BRJULLOV: IL PITTORE RUSSO»
Autore Messaggio
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KARL BRJULLOV: IL PITTORE RUSSO» 
 
«KARL BRJULLOV: IL PITTORE RUSSO»
«КАРЛ БРЮЛЛОВ: РУССКИЙ ХУДОЖНИК»

«L’ULTIMO GIORNO DI POMPEI» di Karl Brjullov
«ПОСЛЕДНИЙ ДЕНЬ ПОМПЕИ» Карла Брюллова
Il «Museo Russo» di San Pietroburgo
https://upload.wikimedia.org/wikipe...Art_Project.jpg

Uno dei più grandi pittori russi Karl Brjullòv (Карл Брюллов, 1799-1852). Un posto centrale dell’arte  di Karl Brjullov occupa la celebre tela «L’ultimo giorno di Pompei» («Последний день Помпеи», 1930-1833), che fu eseguita ed esposta per la prima volta in Italia, dove suscitò entusiastici consensi. L’artista si basò sui reperti archeologici e sulla descrizione della catastrofe lasciata da Plinio il Giovane, testimone oculare del tragico avvenimento. Nel quadro sono raffigurati gli ultimi istanti di vita di Pompei. Gli abitanti in preda al terrore abbandonano la città, mentre il bagliore del vulcano in eruzione illumina la scena della catastrofe. Faccia a faccia con lo scatenarsi delle forze della natura, l’uomo conserva la sua nobiltà d’animo…



Ultima modifica di Zarevich il 30 Ago 2020 13:02, modificato 1 volta in totale 

L’ULTIMO GIORNO DI POMPEI di Karl Brjullov 2.jpg
Descrizione: «L’ULTIMO GIORNO DI POMPEI» di Karl Brjullov
Il «Museo Russo» di San Pietroburgo 
Dimensione: 30.83 KB
Visualizzato: 5224 volta(e)

L’ULTIMO GIORNO DI POMPEI di Karl Brjullov 2.jpg







____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «L’ULTIMO GIORNO DI POMPEI» di Karl Brjullov 
 
L'eruzione del Vesuvio avvenne il 24 agosto 79 d.C. Gli elementi distrussero le città romane di Pompei ed Ercolano. Oggi le opinioni degli scienziati sul giorno esatto del disastro differiscono: sul muro superstite di una delle ville, i ricercatori hanno trovato un'iscrizione, il cui contenuto porta alla conclusione che l'eruzione è avvenuta in autunno. L'osservazione del terribile evento costò la vita allo scienziato e scrittore Plinio il Vecchio. Le espulsioni furono così potenti che le ceneri del Vesuvio raggiunsero l'Egitto e la Siria. Per secoli Pompei ed Ercolano rimasero sepolte sotto strati di polvere vulcanica fino all'inizio degli scavi su larga scala.
  




____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «LA CAVALLERIZZA» di Karl Brjullov 
 
«La CAVALLERIZZA» di Karl Brjullov
«ВСАДНИЦА» Карла Брюллова
Galleria Tretjakov di Mosca

Giovannina, allieva della contessa Samoilova, è raffigurata nel dipinto «La cavallerizza» («Всадница») di un lussuoso cavallo. Tradizionalmente, solo le persone titolate, così come i famosi comandanti, venivano raffigurati in questo modo. Invece, osserviamo una fragile ragazza che, con l'agilità sicura di un'amazzone, ferma un cavallo caldo. La faccia del cavaliere è bellissima. Karl Brjullov scrive con attenzione il tipo italiano di aspetto di una persona romantica, che era considerato lo standard di bellezza quando era un artista. La sagoma generale di un cavaliere e di un cavallo forma una specie di triangolo, una forma stabile di costruzione di una composizione di ritratto cerimoniale. Tuttavia, l'artista interpreta lo schema tradizionale in un modo nuovo. Presenta l'immagine di una bambina, la sorella di Giovannina, Amacilia. Guarda con genuina ammirazione dal balcone la scena che si svolge. L'eccitazione generale dei sentimenti e del piacere viene trasmessa al cane irsuto, che abbaia disperatamente al cavallo impennato. Il rilascio del ritratto per tutti da vedere ha causato molte opinioni contrastanti. Alcuni ammiravano la tecnica impeccabile della performance di Brjullov, altri criticavano un po' di innaturalità, innaturalità della posa del cavaliere che pacificava il cavallo, si lamentavano anche dell'assenza di vita dell'espressione dell'eroina. Allo stesso tempo, la tela può essere giustamente considerata un esempio di ritratto-dipinto nella storia della pittura del XIX secolo.

  

Karl Brjullov.jpg
Descrizione: «LA CAVALLERIZZA» di Karl Brjullov
Galleria Tretjakov di Mosca 
Dimensione: 31.1 KB
Visualizzato: 4290 volta(e)

Karl Brjullov.jpg







____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: «L’ULTIMO GIORNO DI POMPEI» di Karl Brjullov 
 
«KARL BRJULLOV: IL PITTORE RUSSO»
«КАРЛ БРЮЛЛОВ: РУССКИЙ ХУДОЖНИК»

Karl Brjullov è nato a San Pietroburgo il 12 dicembre 1799. Suo padre, Pavel Brullo, era un famoso pittore, e quindi il destino artistico del piccolo Karl fu determinato subito dopo la sua nascita. Tutti i suoi fratelli hanno studiato all'Accademia delle arti di San Pietroburgo, dove insegnava il padre. Da bambino, Karl Brjullov era molto malato. Fino all'età di 7 anni non si alzava quasi mai dal letto. Ma suo padre era molto severo con lui e lo costrinse a disegnare il numero prescritto di figure, cavalli, alla pari con il resto dei fratelli. Se Karl non poteva o non aveva il tempo di farlo, la punizione minore per lui era essere lasciato senza cibo. E una volta per una tale colpa, il padre ha picchiato così tanto il bambino che Brjullov è rimasto sordo da un orecchio per tutta la vita. Karl ha studiato bene all'Accademia delle arti e ha superato tutti i suoi compagni. Gli insegnanti si chiedevano quanto bene stesse disegnando questo ragazzo. Dopo essersi diplomato all'Accademia nel 1821 con il massimo dei voti, Karl Brjullov entrò a far parte della Società per l'incoraggiamento degli artisti. Fu grazie ai fondi di questa società che andò in Italia, insistendo sul fatto che anche il fratello Aleksandr, che si diplomò all'Accademia nello stesso anno con lui, andasse lì.
Karl Brjullov ha visitato molte città in Europa, ma l'Italia gli è piaciuta di più e ha trascorso qui più di 12 anni. Fu qui che Brjullov si esibì come artista, divenne un maestro famoso e popolare.
La vita in Italia era tempestosa e allegra. Nel 1829, Brjullov aveva ufficialmente risolto il contratto con la Società per l'incoraggiamento degli artisti, che forniva all'artista i mezzi per vivere. Forse questo è stato facilitato dall'ordine di Bryullov del dipinto «L'ultimo giorno di Pompei» («Последний день Помпеи») del ricco russo Demidov. Brjullov ha dipinto il quadro per 6 anni. Nel 1834, Brjullov fu convocato in Russia dall'imperatore Nicolaj I. Il suo dipinto «L'ultimo giorno di Pompei» fu esposto all'Accademia delle Arti di San Pietroburgo. Lasciando l'Italia, ha lasciato lì il suo amore: la contessa Samojlova, che amava molto anche l'artista.
In Russia, Karl Brjullov è diventato un eroe. È stato accolto con fiori e giubilo. Ma la sua vita personale in Russia lasciava molto a desiderare. Si innamorò di Emilia Timm, che era una virtuosa pianista. Tutto andava bene, ma alla vigilia del matrimonio ha confessato allo sposo che viveva con suo padre da molto tempo. Tuttavia, hanno firmato, ma dopo il matrimonio non è cambiato nulla. Il padre di Emilia ha usato questo matrimonio come copertura e dopo 2 mesi Brjullov ha dovuto sciogliere il matrimonio. Dopo questo incidente, sono andati vari pettegolezzi e Brjullov è stato respinto quasi ovunque. L'artista iniziò ad ammalarsi spesso e soprattutto il suo cuore malato non gli dava riposo. Nel 1849 andò all'estero per cure, e alla fine finì a Roma nel 1850. Lì morì due anni dopo, il 23 giugno 1852.

  




____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KARL BRJULLOV: IL PITTORE RUSSO» 
 
Il 23 dicembre 1799 nacque Karl Brjullov, artista ereditario, pittore, acquarellista e muralista. Si è laureato presso l'Accademia Imperiale delle Arti con la Grande Medaglia d'Oro. Conosceva Pushkin, era amico di Glinka, dipinse ritratti di Zhukovskij e Krylov. Il suo lavoro è chiamato l'apice del tardo romanticismo russo. Il suo dipinto «L'amazzone» («Всадница») ha portato grande fama al maestro e la dimostrazione del dipinto «L'ultimo giorno di Pompei» («Последний день Помпеи») è diventato l'evento più luminoso per il bel mondo di Roma, Milano, Parigi e San Pietroburgo. A Mosca, una strada è intitolata a lui e sul monumento dello scultore Mikhail Mikeshin «Millennio della Russia» («Тысячелетие России») a Novgorod, ha preso un posto degno tra 16 colleghi eccezionali. Il 23 dicembre 1799 nacque un artista, pittore, acquarellista e muralista russo ereditario Karl Brjullov.
  




____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KARL BRJULLOV: IL PITTORE RUSSO» 
 
«Последний день Помпеи» отправляется на реставрацию
«L'ultimo giorno di Pompei» va per il restauro


Il Museo Russo di San Pietroburgo effettuerà un restauro artistico di uno dei dipinti russi più famosi e di grandi dimensioni di Karl Brjullov, «L'ultimo giorno di Pompei» («Последний день Помпеи»), da esporre in una mostra dedicata al 225° anniversario della nascita di l'artista russo nel 2024. Secondo il capo curatore del museo, il compito principale del restauro sarà la scoperta dello strato pittorico dell'autore pulendo i secolari strati di vernice. I restauratori hanno già iniziato a esaminare il dipinto per determinare il modo migliore di lavorare. Nello sgombero degli strati si terrà conto della percezione abituale dell'opera, in modo che dopo il restauro non appaia eccessivamente brillante. Una mostra su larga scala di Karl Brjullov si terrà al Castello Mikhajlovskij di San Pietroburgo. Ci saranno molte novità. La mostra presenterà una serie di dipinti di Karl Brjullov che non sono mai stati esposti. «L'ultimo giorno di Pompei» dovrebbe anche essere temporaneamente spostato dal Palazzo Mikhajlovskij a una Mostra nel Castello Mikhajlovskij (Ingegneria).

  

Karl Brjullov.jpg
Descrizione: «L'ultimo giorno di Pompei» va per il restauro 
Dimensione: 38.45 KB
Visualizzato: 2590 volta(e)

Karl Brjullov.jpg







____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KARL BRJULLOV: IL PITTORE RUSSO» 
 
«L'ULTIMO GIORNO DI POMPEI»
«ПОСЛЕДНИЙ ДЕНЬ ПОМПЕИ»

Il Museo Russo di San Pietroburgo ha iniziato il restauro del famoso dipinto dell'artista russo Karl Brjullov «L'ultimo giorno di Pompei» («Последний день Помпеи»). Il lavoro dei restauratori si svolgerà nella sala espositiva e i visitatori del museo potranno osservarlo, ha affermato il direttore generale del museo Alla Manilova. «Preparandoci alla grande mostra di Karl Brjullov, che apriremo alla fine del 2024 in onore del suo anniversario, non potevamo fare a meno di pensare che il suo capolavoro principale, il dipinto «L'ultimo giorno di Pompei», abbia bisogno per il primo volta nei suoi quasi 200 anni di storia un vero e proprio complesso restauro scientifico. Abbiamo deciso che le persone che vengono al Museo Russo non dovrebbero essere private dell'incontro con il capolavoro principale e l'apice dell'opera del grande Karl. Pertanto, ci è venuta l’idea di collocare il processo di restauro dietro il vetro, rendendolo per la prima volta assolutamente accessibile ai cittadini nella nostra pratica», ha affermato Manilova. In una delle sale dell'Ala Benois del Museo Russo, dove è già stato consegnato il dipinto di Karl Brjullov, verrà installata una recinzione in vetro, dietro la quale sarà possibile vedere come lavorano i restauratori. In prossimità della sala sarà presente materiale informativo e uno schermo che racconterà il dipinto e il suo restauro.

  

L'ULTIMO GIORNO DI POMPEI».jpg
Descrizione: «L'ULTIMO GIORNO DI POMPEI» 
Dimensione: 35.8 KB
Visualizzato: 887 volta(e)

L'ULTIMO GIORNO DI POMPEI».jpg







____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KARL BRJULLOV: IL PITTORE RUSSO» 
 
Il Museo Russo, usando l'esempio del capolavoro di Karl Brjullov «L'ultimo giorno di Pompei» (il dipinto è attualmente in restauro), ha introdotto la tecnologia dell'ingresso virtuale nel dipinto. Si tratta di occhiali virtuali con cui puoi conoscere in dettaglio la trama e i personaggi del film. «L'ingresso al dipinto» sarà a disposizione dei visitatori del Museo Russo. Il restauro del grandioso dipinto di Brjullov viene effettuato nella sala espositiva, poiché il dipinto non può essere collocato nei laboratori. Ciò ha permesso al museo di rendere il processo di restauro aperto ai visitatori: possono osservare il lavoro degli specialisti attraverso il vetro. Il dipinto restaurato sarà presentato il prossimo autunno in una mostra dedicata al 225° anniversario di Karl Brjullov.
  

L'ultimo giorno di Pompei».jpg
Descrizione: «L'ultimo giorno di Pompei» 
Dimensione: 32.89 KB
Visualizzato: 708 volta(e)

L'ultimo giorno di Pompei».jpg







____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KARL BRJULLOV: IL PITTORE RUSSO» 
 
Gli specialisti del Museo Russo di San Pietroburgo continuano il restauro del dipinto «L'ultimo giorno di Pompei» («Последний день Помпеи») del pittore russo Karl Brjullov. Ora i visitatori possono osservare i restauratori al lavoro in tempo reale. Per fare ciò, sulla porta è stata installata una partizione trasparente. Il dipinto è in fase di restauro in una delle sale dell'edificio «Benois». L'ultimo restauro de «L'ultimo giorno di Pompei» è stato nel 1995, ma poi è stata eseguita solo la fase tecnica, ovvero il rinforzo della tela e del telaio. Per la prima volta in oltre due secoli di storia del dipinto è in corso un restauro pittorico scientifico e completo, e l'inizio della sua fase fondamentale è stato preceduto da uno scrupoloso lavoro preparatorio con l'utilizzo di moderni metodi hardware: una gamma completa di interventi tecnici, tecnologici e chimici -studi biologici. Gli spettatori vedranno «L’ultimo giorno di Pompei» nell’autunno del 2024 così come l’autore lo ha concepito ed eseguito. Per celebrare il 225° anniversario della nascita dell'artista, il Museo Russo sta preparando una mostra su larga scala «Il Grande Karl» al Castello Mikhailovskij, che esporrà dipinti di Karl Brjullov dalle collezioni di diversi musei russi.
  

L'ultimo giorno di Pompei».jpg
Descrizione: «L'ultimo giorno di Pompei» 
Dimensione: 24.4 KB
Visualizzato: 266 volta(e)

L'ultimo giorno di Pompei».jpg







____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione  Pagina 1 di 1
 

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Puoi allegare i files in questo forum
Puoi scaricare gli allegati in questo forum
Puoi inserire eventi calendario in questo forum