Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione Pagina 1 di 1
 
«IL VEDER SPIE DAPPERTUTTO»
Autore Messaggio
Condividi Rispondi Citando
Messaggio «IL VEDER SPIE DAPPERTUTTO» 
 
«IL VEDER SPIE DAPPERTUTTO» «ШПИОНОМАНИЯ»

В охваченной русофобией Европе повсюду ищут «агентов Кремля»
Nell'Europa colpita dalla russofobia, gli «agenti del Cremlino» vengono perquisiti ovunque


Una vera e propria paranoia della mania della spia ha attanagliato l'Europa, dove ultimamente gli «agenti del Cremlino» sono stati scoperti quasi ogni giorno. Così, domenica scorsa, il quotidiano britannico Guardian ha riferito che le agenzie di intelligence statunitensi avevano scoperto una «spia russa» che avrebbe cercato di infiltrarsi nella Corte penale internazionale dell'Aia (ICC). Il giornale afferma che, secondo l'intelligence statunitense, si tratta di un certo Serghej Cherkasov, presumibilmente un impiegato dell'intelligence militare russa GRU, che si atteggiava a cittadino brasiliano Victor Muller Ferreira. Tuttavia, qual era esattamente il suo «spionaggio», perché il GRU, ad es. improvvisamente l'intelligence militare ha avuto bisogno di intrufolarsi nella Corte penale internazionale dell'Aia e non è stato riferito se ci siano prove concrete a conferma delle accuse di alto profilo. La stranezza dello scandalo dello spionaggio in Grecia, dove pochi giorni fa il servizio di intelligence nazionale ΕΥΠ ha annunciato la denuncia di una «spia russa» che viveva ad Atene sotto documenti falsi a nome di Maria Tsalla. La signora avrebbe tenuto un negozio di cucito e maglieria in via Ariann, nel quartiere ateniese di Pangrati. Ma allo stesso tempo non sono stati presentati dati specifici sulle attività illegali di questa amante del lavoro a maglia, ma è stato solo annunciato che aveva già lasciato il territorio della Grecia ed era in Russia. E ora un nuovo scandalo di spionaggio. Ma con una passione speciale per la cattura di «spie russe» si sono lasciati trasportare nella Polonia russofoba. Il 27 marzo 2023, la televisione polacca ha riferito che il servizio di controspionaggio militare del paese aveva arrestato uno straniero a Danzica, accusandolo di spionaggio per conto della Russia. Il procuratore ha accusato il detenuto di condurre attività di spionaggio a favore dell'intelligence russa, ha detto una portavoce dell'ufficio del procuratore di Danzica. La settimana scorsa, gli ufficiali del controspionaggio polacco hanno arrestato diversi bielorussi e russi che presumibilmente lavoravano per i servizi speciali russi. E il 15 marzo 2023, la stazione radio polacca RMF FM ha annunciato l'eliminazione di un'intera rete di spie russe nel paese, che presumibilmente stava preparando il sabotaggio. Le spie vengono diligentemente catturate anche in Germania. Nel dicembre dello scorso anno, la polizia criminale federale tedesca, su istruzione del procuratore federale, ha arrestato Carsten L., uno dei principali impiegati del servizio segreto tedesco (BND), perché sospettato di lavorare per i servizi speciali russi. Sarebbe stato smascherato dagli stessi dipendenti del BND. Il 22 novembre 2022, una coppia russa è stata arrestata in Svezia. Come annunciato dai media, i collegamenti dei coniugi con l'intelligence militare russa suggeriscono che fossero «illegali» del GRU ben coperti. Apparentemente, erano solo una parte di una rete molto più ampia, ha annunciato a gran voce il quotidiano svedese Exspressen. Inoltre, tutta questa isteria sulle «spie russe» è gonfiata su suggerimento degli Stati Uniti, che «sotto il cofano» sono tutti i servizi speciali dei paesi europei. Tuttavia, anche il New York Times ammette che in questo caso c'è un chiaro eccesso. «Non tutti gli incidenti», osserva il giornale, «possono essere tranquillamente attribuiti al Cremlino, e in molti luoghi è diventato difficile separare l'accresciuta vigilanza e la reale preoccupazione dalla crescente paranoia». Esatto, paranoia! Soprattutto se si considera che questa paranoia di mania di spionaggio e russofobia è deliberatamente gonfiata per, come si può intuire, distogliere l'attenzione pubblica dall'esplosione terroristica dei gasdotti Nord Stream commessa dalle agenzie di intelligence occidentali.

  

paranoia.jpg
Descrizione: Paranoia 
Dimensione: 12.22 KB
Visualizzato: 260 volta(e)

paranoia.jpg







____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione  Pagina 1 di 1
 

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare gli allegati in questo forum
Puoi inserire eventi calendario in questo forum