Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione Pagina 1 di 1
 
«KONSTANTIN STANISLAVSKIJ: IL REGISTA RUSSO»
Autore Messaggio
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KONSTANTIN STANISLAVSKIJ: IL REGISTA RUSSO» 
 
«MUSEO DI KONSTANTIN STANISLAVSKIJ A MOSCA»
«МУЗЕЙ КОНСТАНТИНА СТАНИСЛАВСКОГО В МОСКВЕ»
https://www.museum-stanislavsky.com/

Sulla facciata dell’antico edificio, monumento architettonico del XVIII secolo, c’è la seguente lapide: «Qui visse e lavorò e il 7 agosto 1938 mori Konstantin Serghejevich Stanislavskij, fondatore del Teatro d’Arte di Mosca». Dal 1948 nell’appartamento è stato aperto un Museo.
«Qui visse il genio del Teatro, qui albergò la coscienza del Teatro, qui fu il cuore del Teatro», queste parole dell’attore del Teatro d’Arte di Mosca Ivan Moskvìn (Иван Москвин, 1874-1946) esprimono fedelmente i sentimenti e i pensieri dei visitatori di questa villetta.
Una larga scala con corrimani in legno porta al secondo piano, all’appartamento di Konstantin Stanislavskij. Dal vestibolo i visitatori passano in una grande sala dove Konstantin Stanislavskij lavorava con artisti e allievi agli spettacoli. Dal corridoio si arriva nello studio dove i registi provavano e controllavano il suo sistema di metodologia del’arte scenica dell’attore. La stanza da letto, la sala da pranzo, le stanze di Maria Lìlina (Мария Лилина, 1866-1943), moglie di Konstantin Stanislavskij e attrice del «MKHAT» («МХАТ»), sono state conservate così com’erano allora. Le mostre al primo e terzo piano della casa allargano e approfondiscono il tema di Konstantin Stanislavskij.
La mostra «La vita e l’arte di Konstantin Stanislavskij» narra in modo particolareggiato della sua attività di regista, di artista e di pedagogo, di personalità della vita pubblica. Sono esposti costumi teatrali indossati da Konstantin Stanislavskij sulla scena del Teatro d’Arte di Mosca, pagine di suoi taccuini e di suoi appunti di regista, bozzetti di scenografie e di costumi degli spettacoli da lui messi in scena, plastici. La mostra si chiude con la sezione dedicata ai legami di Konstantin Stanislavskij e della sua arte con il teatro mondiale.
A base della mostra del primo piano sta la collezione che Konstantin Stanislavskij curò per tutta la vita. Si tratta dei vestiti originali, tessuti, armi di vari popoli e paesi, costumi teatrali cuciti come originali, accessori teatrali. Tutto ciò era d’aiuto a Konstantin Stanislavskij nel creare lo spettacolo. Si illustra la storia di spettacoli come «Lo Zar Fiodor Ioànnovich» («Царь Фёдор Иоаннович»), «La Morte di Ivan Terribile» («Смерть Ивана Грозного»), «La folle giornata ovvero il Matrimonio di Figaro» («Безумный день или Женитьба Фигаро»).
Un pezzo unico del Museo è il camerino da trucco di Konstantin Stanislavskij, trasportato qui dal Teatro d’Arte di Mosca.
Konstantin Stanislavskij (Константин Станиславский, 1863-1938), è stato un attore, regista, scrittore e teorico teatrale russo, noto per essere l'ideatore dell'omonimo celebre «Metodo Stanislavskij».

IL MONUMENTO AI FONDATORI DEL TEATRO D’ARTE DI MOSCA
http://www.arcarussa.it/forum/viewt...t=stanislavskij

«MUSEO DI VLADIMIR NEMIROVICH-DANCENKO A MOSCA»
http://www.arcarussa.it/forum/viewtopic.php?p=27277#p27277




Ultima modifica di Zarevich il 19 Set 2023 13:12, modificato 1 volta in totale 

MUSEO DI KONSTANTIN STANISLAVSKIJ 1.jpg
Descrizione: «MUSEO DI KONSTANTIN STANISLAVSKIJ» 
Dimensione: 26.79 KB
Visualizzato: 5248 volta(e)

MUSEO DI KONSTANTIN STANISLAVSKIJ 1.jpg

MUSEO DI KONSTANTIN STANISLAVSKIJ 2.jpg
Descrizione: «MUSEO DI KONSTANTIN STANISLAVSKIJ» 
Dimensione: 22.21 KB
Visualizzato: 5248 volta(e)

MUSEO DI KONSTANTIN STANISLAVSKIJ 2.jpg

MUSEO DI KONSTANTIN STANISLAVSKIJ 3.jpg
Descrizione: «MUSEO DI KONSTANTIN STANISLAVSKIJ» 
Dimensione: 26.29 KB
Visualizzato: 5248 volta(e)

MUSEO DI KONSTANTIN STANISLAVSKIJ 3.jpg

MUSEO DI KONSTANTIN STANISLAVSKIJ 4.jpg
Descrizione: «MUSEO DI KONSTANTIN STANISLAVSKIJ» 
Dimensione: 21.76 KB
Visualizzato: 5248 volta(e)

MUSEO DI KONSTANTIN STANISLAVSKIJ 4.jpg

MUSEO DI KONSTANTIN STANISLAVSKIJ 5.jpg
Descrizione: «MUSEO DI KONSTANTIN STANISLAVSKIJ» 
Dimensione: 27.12 KB
Visualizzato: 5248 volta(e)

MUSEO DI KONSTANTIN STANISLAVSKIJ 5.jpg







____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KONSTANTIN STANISLAVSKIJ: IL REGISTA RUSSO» 
 
Konstantin Stanislavskij Константин Станиславский
«ETICA» «ЭТИКА»
Casa Editrice «GITIS» Mosca 2020 (Pagine 64)
Издательство «ГИТИС» Москва 2020

Il libro esamina le questioni di etica teatrale, le basi morali su cui si costruiscono le relazioni nella collettività teatrale.



Ultima modifica di Zarevich il 19 Set 2023 15:27, modificato 1 volta in totale 

Konstantin Stanislavskij.jpg
Descrizione: Konstantin Stanislavskij «ETICA»
Casa Editrice «GITIS» Mosca 2020 (Pagine 64) 
Dimensione: 27.04 KB
Visualizzato: 4268 volta(e)

Konstantin Stanislavskij.jpg







____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KONSTANTIN STANISLAVSKIJ: IL REGISTA RUSSO» 
 
Konstantin Stanislavskij Константин Станиславский
«IL LAVORO DELL'ATTORE SU NOI STESSI NEL PROCESSO CREATIVO DELL'ESPERIENZA: UN DIARIO DELLO STUDENTE»
«РАБОТА АКТЁРА НАД СОБОЙ В ТВОРЧЕСКОМ ПРОЦЕССЕ ПЕРЕЖИВАНИЯ: ДНЕВНИК УЧЕНИКА»
Casa Editrice «Azbuka» San Pietroburgo 2015 (Pagine 416)
Издательство «Азбука» Петербург 2015

Il lavoro del grande regista teatrale, insieme a Vladimir Nemirovich-Danchenko, fondatore del Moscow Art Theatre, viene offerto all'attenzione dei lettori, l'attore e insegnante Konstantin Stanislavskij, che ha formato il sistema delle arti dello spettacolo, famoso in tutto il mondo da più di cento anni. In «The Actor's Work on Oneself in the Creative Process of Experiencing» «IL LAVORO DELL'ATTORE SU NOI STESSI NEL PROCESSO CREATIVO DELL'ESPERIENZA» «РАБОТА АКТЁРА НАД СОБОЙ В ТВОРЧЕСКОМ ПРОЦЕССЕ ПЕРЕЖИВАНИЯ», dedicato alla questione del «benessere scenico» dell'attore, Stanislavskij cerca di trasmettere in forme semplici e chiare ciò che ha appreso dalla sua lunga esperienza come attore, regista e insegnante. Esamina il lato interiore e psicologico del processo creativo, rivela e condanna il dilettantismo e fornisce consigli chiari e inestimabili sulla sua importanza per il raggiungimento di un'elevata professionalità nella recitazione. Le esigenze di verità artistica, sincerità nell'arte (la cui assenza provoca la famosa esclamazione dell'autore «Non ci credo!» «Не верю!»), Così come la necessità di un lavoro approfondito sul ruolo prima di entrare in scena, costituiscono la base del famoso «sistema Stanislavskij» («система Станиславского»). Questo lavoro è di interesse per gli studenti delle università teatrali, nonché per tutti gli amanti dell'arte teatrale.



Ultima modifica di Zarevich il 19 Set 2023 15:28, modificato 1 volta in totale 

Konstantin Stanislavskij.jpg
Descrizione: Konstantin Stanislavskij «IL LAVORO DELL'ATTORE SU NOI STESSI NEL PROCESSO CREATIVO DELL'ESPERIENZA: UN DIARIO DELLO STUDENTE»
Casa Editrice «Azbuka» San Pietroburgo 2015 (Pagine 416) 
Dimensione: 20.06 KB
Visualizzato: 4241 volta(e)

Konstantin Stanislavskij.jpg







____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KONSTANTIN STANISLAVSKIJ: IL REGISTA RUSSO» 
 
«SITE-SPECIFIC СПЕКТАКЛЬ В ДОМЕ-МУЗЕЕ КОНСТАНТИНА СТАНИСЛАВСКОГО»
«PRESTAZIONI SPECIFICHE DEL SITO NELLA CASA-MUSEO DI KONSTANTIN STANISLAVSKY»


Il 30 e 31 gennaio 2021 presso la casa-museo Konstantin Stanislavskij avrà luogo la prima dell'opera «System Failure». Il progetto si presenta nel formato site-specific: gli attori interagiscono direttamente con lo spettatore e insieme a loro cercano nuove «chiavi» alla figura del padrone di casa ed esplorano il tema dell'origine del mito e della creazione della leggenda. I giovani attori litigano con Konstantin Stanislavskij: il suo sistema è ancora attuale e non si è trasformato in un mito dello status? Secondo i creatori, non «reciteranno passioni inventate dalla vita del padrone di casa» vicino al suo letto, come spesso accade nel genere site-specific. Lo spazio del museo impone una grande responsabilità e il compito principale dei curatori è camminare lungo la linea sottile del molo e le idee degli artisti. Agli ospiti viene data tutta la libertà di azione: possono partecipare, basta guardare o spiare. Durante la performance, l'esposizione rimane sul posto, quindi la performance è anche un tour del museo.



Ultima modifica di Zarevich il 19 Set 2023 15:28, modificato 1 volta in totale 

SITE-SPECIFIC.jpg
Descrizione: «PRESTAZIONI SPECIFICHE DEL SITO NELLA CASA-MUSEO DI KONSTANTIN STANISLAVSKY» 
Dimensione: 45 KB
Visualizzato: 4236 volta(e)

SITE-SPECIFIC.jpg







____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KONSTANTIN STANISLAVSKIJ: IL REGISTA RUSSO» 
 
Konstantin Stanislavskij Константин Станиславский
«LA MIA VITA NELL'ARTE»
«МОЯ ЖИЗНЬ В ИСКУССТВЕ»
Casa Editrice «Azbuka» San Pietroburgo 2015 (Pagine 576)
Издательство «Азбука» Петербург 2015

L'autobiografia di Konstantin Stanislavskij è uno dei libri più affascinanti e straordinari scritti sul teatro. Il lettore troverà in esso molte storie divertenti e sorprendenti, descrizioni di spettacoli e il processo della loro creazione, ritratti di artisti leggendari, ragionamenti e riflessioni sulla vita e sul teatro, e molto altro ancora che aiuterà a conoscere questo grande uomo, che ha fatto molta strada da attore dilettante alla fama mondiale del creatore del Teatro d'arte di Mosca (МХТ) e del riformatore dell'arte teatrale.



Ultima modifica di Zarevich il 19 Set 2023 15:28, modificato 1 volta in totale 

LA MIA VITA NELL'ARTE».jpg
Descrizione: Konstantin Stanislavskij «LA MIA VITA NELL'ARTE»
Casa Editrice «Azbuka» San Pietroburgo 2015 (Pagine 576) 
Dimensione: 28.84 KB
Visualizzato: 4234 volta(e)

LA MIA VITA NELL'ARTE».jpg







____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KONSTANTIN STANISLAVSKIJ: IL REGISTA RUSSO» 
 
«STANISLAVSKIJ SCONOSCIUTO» Materiali per spettacoli, motivi scenici, bozzetti di costumi, trucco
«НЕИЗВЕСТНЫЙ СТАНИСЛАВСКИЙ» Материалы к постановкам, мотивы декораций, эскизы костюмов, гримы
Casa Editrice «Boslen» Mosca 2018 (Pagine 228)
Издательство «Бослен» Москва 2018  

Ci sono miracoli nel mondo, scoperte inaspettate, scoperte. Nella biblioteca del direttore di Konstantin Stanislavskij, che contiene libri sulla storia della cultura, cataloghi, singole illustrazioni in rilegature, album con materiale pittorico per una particolare epoca o paese, album con schizzi e layout di scene, schizzi di costumi e oggetti di scena, disegni dalla natura e cerca il trucco. Queste opere aprono un laboratorio interno per la creazione della performance, mostrano il lavoro certosino del grande regista. Grazie a questo ritrovamento, l'album «Unknown Stanislavsky. Materiali per spettacoli, motivi di scena, schizzi di costumi, trucco».



Ultima modifica di Zarevich il 19 Set 2023 15:28, modificato 1 volta in totale 

STANISLAVSKIJ SCONOSCIUTO».jpg
Descrizione: «STANISLAVSKIJ SCONOSCIUTO» Materiali per spettacoli, motivi scenici, bozzetti di costumi, trucco
Casa Editrice «Boslen» Mosca 2018 (Pagine 228) 
Dimensione: 35.12 KB
Visualizzato: 4225 volta(e)

STANISLAVSKIJ SCONOSCIUTO».jpg







____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KONSTANTIN STANISLAVSKIJ: IL REGISTA RUSSO» 
 
Konstantin Stanislavskij Константин Станиславский
«LE LETTERE E I DIARI»
«ПИСЬМА И ДНЕВНИКИ»
Casa Editrice «ACT» Mosca 2020 (Pagine 512)
Издательство «АСТ» Москва 2020

Nell'archivio letterario di Konstantin Stanislavskij, unico per dimensioni e significato, i suoi quaderni e diari occupano un posto speciale. Ce ne sono più di cento. In uno di essi ha lasciato la seguente nota: «Non credo nella memoria umana, pretendo quaderni». Seguendo questa regola, Stanislavskij, dall'età di tredici anni fino alla fine della sua vita, teneva diari e quaderni, dove inseriva i suoi pensieri, impressioni e osservazioni sull'arte teatrale e non solo. Contengono anche molte note di natura puramente aziendale e quotidiana. I diari e i quaderni sono un genere letterario di un tipo speciale. Queste sono note di pensieri per se stessi, spazi preliminari per lavori futuri, non destinati alla stampa. Per noi sono una sorta di laboratorio del pensiero creativo di Stanislavskij, che rivelano in modo vivido la personalità dell'artista, le sue ricerche teatrali, le visioni sull'arte di un attore e regista. Questa è una delle sezioni più interessanti del suo patrimonio letterario, che purtroppo è ancora poco studiato e poco familiare al lettore. Qua e là ci sono risposte dirette, a volte molto emotive agli eventi della vita teatrale di quegli anni, un'analisi delle prove appena terminate, di cosa sono riusciti e di cosa non è stato ancora fatto, commenti agli attori, riflessioni sulla natura e le leggi dello spettacolo, note sulla critica teatrale, lotta con cliché recitativi e mestiere, consigli agli attori e, infine, i primi tentativi di scrittura, abbozzi di pensiero per singole sezioni di futuri libri sull'arte del teatro e molto altro ancora.



Ultima modifica di Zarevich il 19 Set 2023 15:29, modificato 1 volta in totale 

Konstantin Stanislavskij.jpg
Descrizione: Konstantin Stanislavskij «LE LETTERE E I DIARI»
Casa Editrice «ACT» Mosca 2020 (Pagine 512) 
Dimensione: 27.05 KB
Visualizzato: 4214 volta(e)

Konstantin Stanislavskij.jpg







____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KONSTANTIN STANISLAVSKIJ: IL REGISTA RUSSO» 
 
Konstantin Stanislavskij Константин Станиславский
«LA PSICOTECNICA ARTI DELLA RECITAZIONE» «IL LAVORO DELL'ATTORE SU TE STESSO»
«ПСИХОТЕХНИКА АКТЁРСКОГО ИСКУССТВА» «РАБОТА АКТЁРА НАД СОБОЙ»
Casa Editrice «Aleteja» San Pietroburgo 2021 (Pagine 176)
Издательство «Алетейя» Петербург 2021

L'antologia contiene estratti di tutti i testi principali di Konstantin Stanislavskij, in cui vengono toccate questioni psicologiche dell'arte teatrale. I materiali dell'antologia caratterizzano Stanislavskij come uno psicologo dell'arte eccezionale. Le basi psicologiche del «sistema Stanislavskij» sono il fondamento di scuole di teatro di tendenze stilistiche diverse, anche opposte.



Ultima modifica di Zarevich il 19 Set 2023 15:29, modificato 1 volta in totale 

LA PSICOTECNICA ARTI DELLA RECITAZIONE» 1.jpg
Descrizione: Konstantin Stanislavskij «LA PSICOTECNICA ARTI DELLA RECITAZIONE» «IL LAVORO DELL'ATTORE SU TE STESSO»
Casa Editrice «Aleteja» San Pietroburgo 2021 (Pagine 176) 
Dimensione: 34.23 KB
Visualizzato: 4212 volta(e)

LA PSICOTECNICA ARTI DELLA RECITAZIONE» 1.jpg

LA PSICOTECNICA ARTI DELLA RECITAZIONE» 2.jpg
Descrizione: Konstantin Stanislavskij «LA PSICOTECNICA ARTI DELLA RECITAZIONE» «IL LAVORO DELL'ATTORE SU TE STESSO»
Casa Editrice «Aleteja» San Pietroburgo 2021 (Pagine 176) 
Dimensione: 16.59 KB
Visualizzato: 4212 volta(e)

LA PSICOTECNICA ARTI DELLA RECITAZIONE» 2.jpg







____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KONSTANTIN STANISLAVSKIJ: IL REGISTA RUSSO» 
 
Konstantin Stanislavskij Константин Станиславский
«NON CI CREDO! RICORDI»
«НЕ ВЕРЮ! ВОСПОМИНАНИЯ»
Casa Editrice «ACT» Mosca 2015
Издательство «АСТ» Москва 2015

«Non ci credo! Ricordi» sono i ritratti dell'epoca del grande regista teatrale che, insieme a Vladimir Nemirovich-Danchenko, ha fondato il Moscow Art Theatre. Dopo aver formato il sistema delle arti dello spettacolo, famoso in tutto il mondo da oltre cento anni, Konstantin Stanislavskij ha assistito alla formazione di più di una generazione di scrittori, attori, drammaturghi e cantanti. Davanti a te ci sono i ricordi del grande maestro su Lev Tolstoj, Anton Chekhov, Leonid Andreev, Vladimir Nemirovich-Dancenko, Isadora Duncan e altri grandi scrittori e personaggi teatrali della fine del XIX - inizio XX secolo.



Ultima modifica di Zarevich il 19 Set 2023 15:29, modificato 1 volta in totale 

Konstantin Stanislavskij 2.jpg
Descrizione: Konstantin Stanislavskij «NON CI CREDO! RICORDI»
Casa Editrice «ACT» Mosca 2015 
Dimensione: 20.44 KB
Visualizzato: 4210 volta(e)

Konstantin Stanislavskij 2.jpg







____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KONSTANTIN STANISLAVSKIJ: IL REGISTA RUSSO» 
 
«ЧТО ТАКОЕ СИСТЕМА СТАНИСЛАВСКОГО?»
«COS’È IL SISTEMA STANISLAVSKI?»

Il sistema Stanislavskij è un'ampia teoria dell'arte scenica, sviluppata all'inizio del XX secolo dall'insegnante, regista e attore Konstantin Stanislavskij. Questo sistema ha cambiato il modo in cui i professionisti del teatro si avvicinavano alla recitazione e rimane la base per la formazione degli artisti di tutto il mondo. Konstantin Stanislavskij è nato in una famiglia appassionata di teatro e fin dalla tenera età ha partecipato a produzioni amatoriali. Nel corso degli anni si è immerso sempre più profondamente nell'arte teatrale e presto è stato giustamente considerato un professionista. Nel 1988, Konstantin Stanislavskij, insieme all'attore Aleksandr Fedotov, all'artista Fiodor Sollogub e al cantante lirico Fiodor Komissarzhevskij, organizzò la Società di arte e letteratura di Mosca. Un anno dopo, nell'ambito delle attività della società, Stanislavskij ha lavorato per la prima volta come regista: ha messo in scena lo spettacolo «Lettere dell'ultimo minuto» («Горящие письма») basato sull'opera di Piotr Gnedich. Sempre più coinvolto nella recitazione e nella regia, Stanislavskij rimase insoddisfatto dei principi prevalenti del lavoro sul palco. Alla fine del XIX secolo, il teatro in Russia era piuttosto conservatore: gli attori cercavano di mostrare le emozioni, ma non le vivevano veramente. Il teatro mancava di un approccio sistematico allo sviluppo del personaggio e al realismo psicologico. Le tecniche di recitazione erano superficiali, i gesti erano esagerati e le performance erano convenzionali e quasi da cartone animato. Nel corso del tempo, Stanislavskij ha formato la propria visione delle arti dello spettacolo. E quando, insieme a Vladimir Nemirovich-Danchenko, ha creato il Teatro d'Arte di Mosca, ha cercato di dare vita ai suoi piani. Il regista ha descritto tre tecnologie della recitazione: l'artigianato, l'arte della presentazione e l'arte dell'esperienza. Ha definito un mestiere l'uso di modelli già pronti da parte degli attori. L'arte della performance è la capacità di mostrare sentimenti. Ma l'arte dell'esperienza era, secondo Stanislavskij, un punto di riferimento: implicava l'immersione nel carattere dell'eroe e la capacità di provare emozioni vere. Stanislavskij voleva ottenere performance credibili dagli attori. Li ha incoraggiati a immergersi nelle proprie esperienze ed emozioni per sentire veramente i loro personaggi. Ha sottolineato l'importanza di analizzare attentamente l'eroe e comprendere le sue motivazioni. Il regista credeva anche che le emozioni dovessero nascere «qui e ora», cioè durante la performance stessa, in modo che ogni azione dell'attore sul palco fosse naturale e giustificata. Stanislavskij ha introdotto il concetto di «circostanze proposte». L'attore ha dovuto riflettere in dettaglio sulle circostanze in cui si trova il suo personaggio, correlarle con la propria esperienza e comprendere le motivazioni e la logica interna dell'eroe. L'insegnante ha anche insistito sull'importanza non solo del lavoro individuale sul ruolo, ma anche dell'interazione organica e sincera con i partner di scena. Il sistema di Stanislavskij divenne rapidamente famoso e popolare. Il suo metodo di lavoro è stato adottato da altri registi e attori, sia in Russia che all'estero. E ormai da circa cento anni, la recitazione in diversi paesi viene insegnata proprio secondo il sistema Stanislavskij.



Ultima modifica di Zarevich il 19 Set 2023 15:30, modificato 1 volta in totale 





____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KONSTANTIN STANISLAVSKIJ: IL REGISTA RUSSO» 
 
Rimma Krecetova Римма Кречетова
«STANISLAVSKIJ» «СТАНИСЛАВСКИЙ»
Collana: «Vita degli Uomini Eccellenti» («Жизнь замечательных людей»)
Casa Editrice «Molodaja gvardia» Mosca 2013 (Pagine 448)
Издательство «Молодая гвардия» Москва 2013

Il nome di Konstantin Stanislavskij (1863-1938), riformatore del teatro mondiale e creatore del famoso sistema di recitazione, brilla nell'orizzonte teatrale da più di un secolo. Lui, che proveniva da una ricca famiglia di mercanti, riuscì a realizzare il suo sogno di un nuovo teatro nonostante l'incomprensione dei suoi parenti, le difficoltà nei rapporti con i colleghi e le vicissitudini della storia russa del XX secolo. Il Teatro d'Arte di Mosca da lui creato divenne il teatro principale del paese e lo stesso Stanislavskij fu dichiarato un'autorità incondizionata durante la sua vita, trasformando il suo sistema vivente e in costante sviluppo in un insieme di dogmi congelati. La famosa critica teatrale Rimma Krechetova sostiene questo approccio nel suo studio biografico, la cui attenzione è focalizzata sul ruolo e sul posto del grande regista nello sviluppo del teatro moderno. Il libro è pubblicato nel 150° anniversario della nascita di Konstantin Stanislavskij.

  

STANISLAVSKIJ».jpg
Descrizione: Rimma Krecetova «STANISLAVSKIJ»
Collana: «Vita degli Uomini Eccellenti»
Casa Editrice «Molodaja gvardia» Mosca 2013 (Pagine 448) 
Dimensione: 25.89 KB
Visualizzato: 786 volta(e)

STANISLAVSKIJ».jpg







____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KONSTANTIN STANISLAVSKIJ: IL REGISTA RUSSO» 
 
«СТАНИСЛАВСКИЙ И МУЗЫКАЛЬНЫЙ ТЕАТР»
«STANISLAVSKIJ E IL TEATRO MUSICALE»

Dal 1 al 3 novembre 2023 si è tenuta a Mosca la conferenza internazionale «Stanislavskij e il teatro musicale». Organizzatori: Istituto Russo di Arti Teatrali, Conservatorio Statale di Mosca, Accademia Russa di Musica, Istituto Statale di Studi Artistici. I legami di Konstantin Stanislavskij con la scena musicale e le sue figure esistettero per tutta la sua vita, ma la loro attiva implementazione creativa iniziò nel gennaio 1919, quando fu fondato l'Opera Studio al Teatro Bolshoi. Nel 1926, l'Opera Studio sotto la direzione di Stanislavskij e lo Studio musicale del Teatro d'Arte di Mosca sotto la direzione di Vladimir Nemirovich-Danchenko acquisirono lo status statale e un palcoscenico fisso al Teatro Dmitrov di Mosca. Il loro lavoro congiunto è iniziato sulla costruzione di un nuovo tipo di teatro musicale: la ricerca di un repertorio, forme di espressività scenica e recitativa, spazio scenico, rapporti con il pubblico, etica professionale e metodologia di recitazione. I piani specifici e i principi estetici di base stabiliti da Stanislavskij e Nemirovich-Danchenko continuarono ad essere attuati dopo la loro partenza, diventando un vasto programma creativo a lungo termine per la generazione di creatori della seconda metà del XX secolo. Si propone di comprendere questi processi dinamici durante la conferenza. Aree tematiche del convegno:
• il teatro musicale nel patrimonio teorico di Konstantin Stanislavskij;
• riflessione sulle idee e sul metodo di Konstantin Stanislavskij nel processo musicale e teatrale del 21° secolo;
• l'arte operistica nella percezione, regia e pratica didattica di Konstantin Stanislavskij;
• attore e ruolo: il lavoro dell'attore sulla parte di ruolo nella pratica di regia e insegnamento di Konstantin Stanislavskij; analisi efficace della partitura e del ruolo parziale;
• continuità storica della dottrina del supercompito nell'arte operistica;
• interpretazione della partitura da parte del direttore d'orchestra, del regista, dello scenografo, del cantante;
• Konstantin Stanislavskij come superfigura della storia e della teoria del teatro, la sua influenza reale e dichiarata sul processo operistico moderno;
• attrazione-repulsione: opposizione ideologica e creativa a Konstantin Stanislavskij nel moderno processo musicale e teatrale;
• lealtà dichiarata all'eredità ideologica e pratica di Konstantin Stanislavskij e risultati concreti sul palcoscenico;
• conservatorismo e libertà di espressione nel teatro d'opera;
• tradizione operistica come dogma e come valore fondamentale della creatività operistica;
• esperienza storica e pratica operistica moderna: punti di contatto;
• tendenze moderne nello sviluppo dell'opera;
• il ruolo e il significato di Konstantin Stanislavskij nella storia della regia d'opera
.

  




____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione  Pagina 1 di 1
 

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare gli allegati in questo forum
Puoi inserire eventi calendario in questo forum