Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione Pagina 1 di 1
 
«VANNO I FIOCCHI CANDIDI»
Autore Messaggio
Condividi Rispondi Citando
Messaggio «VANNO I FIOCCHI CANDIDI» 
 
«VANNO I FIOCCHI CANDIDI» «ИДУТ БЕЛЫЕ СНЕГИ»

La poesia di Evghenij Evtushenko scritta nel 1965. Fate attenzione a quello che il motivo della morte e dell’immortalità nella poesia «Vanno i fiocchi candidi» («Идут белые снеги») passa da parte a parte in alcuni livelli del testo. La nevicata cioè «i fiocchi candidi» («белые снеги») è un segno dell’eternità che unisce tutti i tempi precedenti, i tempi del poeta russo Aleksandr Pushkin del XIX secolo e Stènka Ràzin che è stato un militare e rivoluzionario russo del XVII secolo, appartenente alla comunità dei Cosacchi del Volga, ed anche i tempi che verranno dopo di te. «I fiocchi candidi» («белые снеги») è un simbolo poetico dell’immortalità dell’anima umana che si dà all’uomo alla nascita e resta dopo la morte: le anime «salgono al cielo dalla terra» (души «идут в небо с земли»). È la presa di coscienza della propria relazione con la natura immortale e con la Patria…  
Evghenij Evtushènko (o Evtuscènko), Евгений Евтушенко (1932- 2017), è stato un noto poeta e romanziere russo. Nacque a una cittadina Zimà (Зима) della Siberia sudorientale sorta nel XIX secolo intorno a una stazione della linea ferroviaria Transiberiana. La sua poesia «Идут белые снеги» = «Vanno i fiocchi candidi», scritta nel 1965, è stata pubblicata per la prima volta nella raccolta poetica di Evghenij Evtushènko nel 1969.

Evghenij Evtushènko Евгений Евтушенко
«VANNO I FIOCCHI CANDIDI» «ИДУТ БЕЛЫЕ СНЕГИ»
Casa Editrice «Khudozhestvennaja literatura» Mosca 1969 (Pagine 434)
Издательство «Художественная литература» Москва 1969
  
Evghenij Evtushenko recita la sua poesia «Vanno i fiocchi candidi»
https://www.youtube.com/watch?v=TyK-4S5Ophk

Ghelena Velikànova (Гелена Великанова) canta «Vanno i fiocchi candidi», Musica di Eduard Kolmanòvskij.  
https://www.youtube.com/watch?v=eR27Q7nWC-4

«VANNO I FIOCCHI CANDIDI» «ИДУТ БЕЛЫЕ СНЕГИ»

Идут белые снеги, = Vanno i fiocchi candidi
Как по нитке скользя… = Come scivolando su un filo…
Жить и жить бы на свете, = Vorrei vivere, vivere al mondo,
Но, наверно, нельзя. = Ma, certo, non si può.

Чьи-то души бесследно, = Di qualcuno le anime, dissolvendosi
Растворяясь вдали, = Laggiù, senza traccia,
Словно белые снеги, = Come neve candida,
Идут в небо с земли. = Salgono al cielo dalla terra.

Идут белые снеги… = Vanno i fiocchi candidi…
И я тоже уйду. = E io pure me ne andrò.
Не печалюсь о смерти = Non mi rattrista la morte
И бессмертья не жду. = E l'immortalità non m'aspetto.

Я не верую в чудо, = Non credo nel miracolo.
Я не снег, не звезда, = Non sono la neve, ne una stella,
И я больше не буду = E mai più sarò,
Никогда, никогда. = Mai, mai più.

И я думаю, грешный, = E, peccatore che sono, penso:
Ну, а кем же я был, = Chi dunque sono stato,
Что я в жизни поспешной = Nella mia vita precipitosa
Больше жизни любил? = Che cosa ho amato più della vita?

А любил я Россию = Ho amato la Russia
Всею кровью, хребтом - = Con tutto me stesso:
Её реки в разливе = I suoi fiumi in piena
И когда подо льдом. = E coperti di ghiaccio.

Дух её пятистенок, = Il respiro delle sue casette,
Дух её сосняков, = Il respiro delle sue pinete,
Её Пушкина, Стеньку = Il suo Pùshkin, il suo Stènka
И её стариков. = E i suoi vecchi.

Если было несладко, = Se la vita non è stata dolce,
Я не шибко тужил. = Non me la son presa troppo.
Пусть я прожил нескладно, = Che fa se ho vissuto da incoerente:
Для России я жил. = Per la Russia ho vissuto.

И надеждою маюсь, = Pieno di ansie segrete
Полный тайных тревог = Io mi struggo nella speranza
Что хоть малую малость = Di avere un tantino
Я России помог. = Aiutato la Russia

Пусть она позабудет, = Che essa mi dimentichi pure,
Про меня без труда, = Senza affanno per me;
Только пусть она будет, = Ma che essa rimanga
Навсегда, навсегда. = Per sempre, per sempre.

Идут белые снеги, = Vanno i fiocchi candidi,
Как во все времена, = Come andarono sempre:
Как при Пушкине, Стеньке = Al tempo di Pùshkin e di Stènka,
И как после меня. = Come andranno dopo di me.

Идут снеги большие, = Vanno i grandi fiocchi
Аж до боли светлы, = Di un biancore accecante,
И мои, и чужие = Di me e degli altri
Заметая следы. = Spazzando via le tracce.

Быть бессмертным не в силе, = Non ho il potere di farmi immortale,
Но надежда моя: = Ma ho una sola speranza:
Если будет Россия, = Se la Russia vivrà,
Значит, буду и я. = Con lei vivrò anch'io.


1965

  

VANNO I FIOCCHI CANDIDI.jpg
Descrizione: Evghenij Evtushènko «VANNO I FIOCCHI CANDIDI»
Casa Editrice «Khudozhestvennaja literatura» Mosca 1969 (Pagine 434) 
Dimensione: 32.57 KB
Visualizzato: 425 volta(e)

VANNO I FIOCCHI CANDIDI.jpg







____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione  Pagina 1 di 1
 

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare gli allegati in questo forum
Puoi inserire eventi calendario in questo forum