Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione Pagina 2 di 2
Vai a Precedente  1, 2
«ANDREJ BELYJ: UN SIMBOLISTA RUSSO»
Autore Messaggio
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «ANDREJ BELYJ: UN SIMBOLISTA RUSSO» 
 
Andrej Belyj Андрей Белый
«TRILOGIA» in 3 volumi
«ТРИЛОГИЯ» в 3 томах
Casa Editrice «Khudozhestvennaja literatura» Mosca 1989 (Pagine 2040)
Издательство «Художественная литература» Москва 1989

Il primo libro della trilogia di memorie di Andrej Belyj (Андрей Белый, 1880-1934) «A cavallo di due secoli» («На рубеже двух столетий») è dedicato ai ricordi della famiglia, dell’adolescenza dello scrittore e del ginnasio. Nel libro un grande posto occupa descrizione dell’Università di Mosca dell’inizio del XX secolo.
 
Il secondo libro della trilogia «L’Inizio dell’secolo» («Начало века») è dedicato al periodo dal 1901 al 1905. Nel libro l’autore descrive i ritratti dei noti letterati e pittori ed anche descrive dettagliatamente la nascita del «simbolismo russo». È l’atmosfera sociale e letteraria della Russia dell’inizio del XX secolo.  

Il terzo libro della trilogia «Fra le due rivoluzioni» («Между двух революций») è dedicato alla descrizione di molte persone con le quali lo scrittore si vedeva a Mosca e Pietroburgo, a Mònako di Baviera e Parigi negli anni 1905-1912.



Ultima modifica di Zarevich il 08 Giu 2019 03:05, modificato 1 volta in totale 

Andrej Belyj in tre volumi .jpg
Descrizione: Andrej Belyj
«TRILOGIA» in 3 volumi
Casa Editrice «Khudozhestvennaja literatura» Mosca 1989 (Pagine 2040) 
Dimensione: 27.26 KB
Visualizzato: 353 volta(e)

Andrej Belyj in tre volumi .jpg







____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «ANDREJ BELYJ: UN SIMBOLISTA RUSSO» 
 
Sicuramente tra i più importanti romanzi del secolo scorso.Riassumerne temi e trama è piuttosto complesso è sicuramente un ritratto spietato della Russia tardo zarista ed un resoconto della rivoluzione del 1905 (mi ha molto colpito il fatto che se ne permettessero ristampe dopo il 1917,i rivoluzionari sono dipinti in modo opposto ai dettami del realismo socialista questa parte è sicuramente debitrice de "I Demoni").Ma vi è anche l'opposizione tra il desiderio di riscatto sociale ed il misticismo irrazionale,l'ossessione del rapporto con l'Asia
(era il periodo della guerra russo/giapponese),il rigetto verso l'imposizione forzata dell'"occidentalizzazione" simboleggiata dalla Capitale,il contrasto tra i padri ed i figli,gli intrighi dell'Okhrana e le suggestioni del simbolismo.
http://www.succedeoggi.it/2015/03/pietroburgo-chimera/
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «ANDREJ BELYJ: UN SIMBOLISTA RUSSO» 
 
Andrej Belyj Андрей Белый
«PIETROBURGO» «ПЕТЕРБУРГ»
Collana: «I Monumemti Letterari» («Литературные памятники»)
Casa Editrice «Nauka» Mosca 1981
Издательство «Наука» Москва 1981

Fra di numerose edizioni, ne ho scelto solo una della Casa Editrice «Nauka» della sua nota collana «I Monumenti letterari» per presentare un romanzo straordinario di Andrej Belyj «Pietroburgo» («Петербург»). È uno dei centrali romanzi della letteratura russa dell’Età d’Argento. È una nuova interpretazione della mitologia culturale di Pietroburgo di duecento anni che riunisce in sé uno sguardo originale d’autore sugli eventi rivoluzionari dell’inizio del XX secolo. Il romanzo entusiasmato, l’ispirazione del terrore, la misurazione metafisica e cosmica della storia russa e della psicologia nazionale. Andrej Belyj (Андрей Белый, 1880-1934), il celebre scrittore russo dell’Età d’Argento, il noto poeta, critico, memorialista, uno dei lampanti rappresentanti del simbolista e modernista russo. «Pietroburgo» («Петербург») è il celebre suo romanzo. È uno dei forti e espressivi romanzi di Andrej Belyj. È un’annotazione dell’assurdità straordinaria, mai vista e senza precedenti in cui è abolito il buonsenso. Il mondo è pieno delle perspettive deformate, il mondo che è straordinario e mostruoso, pieno della gente senza anima…  

  

Pietroburgo di Andrej Belyj.jpg
Descrizione: Andrej Belyj «PIETROBURGO»
Collana: «I Monumemti Letterari»
Casa Editrice «Nauka» Mosca 1981 
Dimensione: 11.33 KB
Visualizzato: 154 volta(e)

Pietroburgo di Andrej Belyj.jpg







____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione  Pagina 2 di 2
Vai a Precedente  1, 2

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare gli allegati in questo forum
Puoi inserire eventi calendario in questo forum