Arca Russa

Musica - «TUTTO PROKOFIEV»

Beowulf - Martedì, 07 Novembre 2006, 19:41
Oggetto: «TUTTO PROKOFIEV»
«TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Pierino e il lupo


Un bel mattino Pierino aprì la porta del giardino di casa ed uscì nel prato di fronte.
In mezzo al prato si trovava un gigantesco albero e su uno dei suoi rami più alti stava un uccellino, amico di Pierino
“Tutto tranquillo” egli cinguetto allegramente.
Approfittando della porta che Pierino aveva lasciata aperta, un’anatra usci dal cortile e andò a tuffarsi nel laghetto che stava nelle vicinanze.
Vista l’anatra l’uccellino si posò sull’erba e disse :
“Ma che uccello sei tu che non sai volare”.
L’anatra rispose :
“E che uccello sei tu che non sai nuotare”…..
Continuarono a discutere mentre l’anatra nuotava nel laghetto e l’uccellino le volava intorno.
All’improvviso Pierino si accorse di un movimento nell’erba alta. Era il gatto che furtivamente si avvicinava al luogo della discussione. Egli pensava:
“L’uccellino sta discutendo e non presta attenzione in giro…sarà la mia colazione.”
“Attento!” gridò Pierino e l’uccellino volò sull’albero.
Dal laghetto si faceva sentire l’anatra con versi indignati. Il gatto girava intorno all’albero pensando:
“Non mi conviene arrampicarmi sull’albero…quando arrivo l’uccellino vola via”.
Dalla casa uscì il nonno arrabbiato perché Pierino era andato fuori dal cortile.
“Questo posto è molto pericoloso! Cosa fai se un lupo viene fuori dal bosco?”
Pierino rispose che ormai era grande e non aveva paura del lupo. Il nonno lo prese per mano portandolo in casa e chiuse a chiave la porta.
Il nonno aveva proprio ragione. Non fecero in tempo ad entrare in casa che un grosso lupo grigio uscì dalla foresta.
Il gatto si arrampicò come un fulmine sull’albero mentre l’anatra uscita dall’acqua provava a scappare. Ma il lupo era più veloce, la raggiunse e la ingoiò in un solo boccone.
Ecco come erano messi: il gatto su un ramo, l’uccellino su un altro ramo ben distante dal gatto, il lupo in basso che li guardava affamato.
Intanto Pierino guardava la scena senza paura. Un ramo dell’albero arrivava fino al muro del cortile e Pierino riuscì così a salire sull’albero e disse all’uccellino:
”Vola intorno al muso del lupo ma non farti acchiappare”
L’uccellino volava intorno alla testa del lupo e quasi lo toccava con le ali. Il lupo saltava ma non riusciva a prenderlo. Pierino si era portato sull’albero una corda con un nodo scorsoio. Mentre il lupo saltava il ragazzo riuscì a prendere la coda del lupo e legò l’altro capo della corda all’albero.
Più il lupo tirava e più il nodo si stringeva.
Dal bosco uscirono dei cacciatori che seguivano le tracce del lupo….Dall’alto dell’albero Pierino gridò:
“Non sparate. Io e l’uccellino abbiamo preso il lupo. Aiutateci a portarlo allo zoo!”
Immaginate la marcia trionfale: davanti Pierino, dietro i cacciatori col lupo. Chiudevano la marcia il nonno e il gatto. Il nonno non era contento e continuava a dire
“ E se Pierino non prendeva il lupo?”
Sopra volava cinguettando l’uccellino:
“Guardate come siamo stati bravi!”

Zarevich - Domenica, 10 Giugno 2007, 14:10
Oggetto: «TUTTO PROKOFIEV»
«TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Serghej Prokofiev Сергей Прокофьев
«AUTOBIOGRAFIA» «АВТОБИОГРАФИЯ» (+ CD)
Casa Editrice «Klassika-XXI» Mosca 2007 (Pagine 524)
Издательство ««Классика-XXI» Москва 2007

«Se non fossi stato compositore, probabilmente, sarei stato scrittore»
«Если бы я был не композитором, я, вероятно, был бы писателем»

Image
Serghej Prokofiev (Сергей Прокофьев 1891–1953), il contestatore di qualsiasi canone.
Cominciò a scrivere la sua biografia da bambino. A sei anni Prokofiev cominciò a scrivere la musica, a sette anni scrisse le partite a scacchi, a nove anni descrisse delle storie dei giochi ai soldatini. A partire dai 12 anni si mise a scrivere la sua biografia. Perché Prokofiev con tale accuratezza fissava la sua vita? Può darsi che da bambino lui sapeva che sarebbe diventato famoso e un celebre compositore.
Image
La vita di Prokofiev è più avvincente di un qualsiasi romanzo di avventura. Tutti gli avvenimenti storici sono descritti nello stile letterario degni di uno scrittore di alto livello. La sua autobiografia di 500 pagine si legge come un romanzo avventuristico o un giallo, con passione e senza sosta, senza fermarsi. Il libro si legge con gran interesse in quanto è ricco di documenti, lettere, diari e recensioni.
Image
Il libro è riveduto dal CD con le opere musicali di Prokofiev.

Angelo - Domenica, 10 Giugno 2007, 17:49
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Le autobiografie dei musicisti sono opere di grande interesse, quando si tratta di compositori di tale livello, siamo di fronte ad opere d'arte; a questo proposito segnalo l'autobiografia di Mario Castelnuovo -Tedesco, cooppositore fiorentino esule negli Stati Uniti a seguito delle leggi raziali, e scomparso nel 1968 a Los Angeles. L'opera è edita dalla casa editrice "Cadmo" di Firenze. Vorrei lanciare un appello a coloro che si interessano di chitarra.
Il compositore Angelo Gilardino mi ha suggerito di incidere una sua opera per chitarra e orchestra : Il concerto di Novgorod. Per suonare questo brano occorre una chitarra russa a sette corde. Sarei felice di trovare questo strumento per poter lavorare prima possibile.
Angelo

Zarevich - Domenica, 10 Giugno 2007, 18:01
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Sì, in Russia suonano la chitarra a sette corde ed anche a sei corde, ma “chitarra russa” è sempre a sette corde. Si chiama «semistrùnnaja ghitara» («семиструнная гитара»). Ho capito che “Il concerto di Novgorod” di Angelo Giardino è dedicato alla città di Novgorod. Ma quale Nòvgorod? In Russia ci sono due città di Novgorod. Nìzhnij Nòvgorod (sul Volga) e Nòvgorod Grande (del Nord della Russia). Dove trovare la chitarra russa? Mi sembra che dovresti venire a Mosca o a San Pietroburgo o a Novgorid a comprarla. Ti servirebbe lo strumento di buona qualità, di marca.

Angelo - Lunedì, 11 Giugno 2007, 14:27
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Grazie mille, non ho ancora informazioni precise circa questo pezzo. Tra qualche giorno il compositore mi invierà lo spartito insieme a qualche informazione, appena ne saprò di più ne farò notizia sul forum.

Angelo - Mercoledì, 20 Giugno 2007, 22:47
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Sono pronto a darvi qualche informazione relativa al brano del compositore italiano Angelo Gilardino, autore di un concerto per chitarra e orchestra composto nel 2006 richiedendo l'uso della chitarra russa a sette corde.
Sono felice di poter riportare per esteso la corrispondenza tra me e Gilardino proprio a proposito di quest'opera ( ci terrei molto ad eseguirla e sono già alla ricerca dello strumento adatto ).
chi meglio del compositore può descriverla?

GILARDINO
"Io ho scritto il pezzo tenendo in mente l'accordatura tradizionale
re-sol-si-re-sol-si-re, il che ha anche motivato l'orientamento modale
e/o polimodale del lavoro. Non escludo però che un'accordatura diversa
possa dare risultati anche migliori, il fatto è che non ne sono consapevole e
non riesco a immaginare né a calcolare i risultati di una variante: forse
la quinta e la seconda corda in la diesis invece che in si potrebbero
avvicinarsi maggiormente alla testura contrappuntistica del pezzo, che
è sostanzialmente scrivibilissimo in sol minore, con due bemolli in
chiave (ma non mi andava di dichiarare svergognatamente una tonalità, e l'ho
quindi negata).

ANGELO
> ho inviato
> una mail ad un mio amico che vive a mosca e potrabbe
> farmene avere una ma vorrei dargli delle indicazioni
> precise.

GILARDINO
Accordatura standard, in tal caso. Eventuali varianti non influiscono
sulla costruzione degli strumenti russi.

ANGELO
> a quali delle due città russe fa riferimento il concerto?

GILARDINO
Velikiy Novgorod, tra Mosca e San Pietroburgo, antica capitale della
santa Russia. Non ci sono mai stato, ma le immagini che ne vidi nel film di
Eisenstein "Alexander Nevskji" mi sono rimaste in mente per 40 anni,
fino a che non ho composto il concerto.

Ciao.

ag

Myshkin - Domenica, 03 Febbraio 2008, 13:19
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Sabato 8 marzo, Lunedì 10 marzo e Martedì 11 marzo all'Auditorium Parco della Musica di Roma, Yuri Temirkanov dirige l'Orchestra e il Coro dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia nell'esecuzione dell'opera di Prokofiev "Ivan il Terribile", la voce recitante sar' di Nikolaj Burov .
A seguire verrà eseguito il Concerto per violino di Ciajkovskij, per l'interpretazione del violinista russo Sergej Krylov.
Un appuntamento immancabile!!
Sabato 8 marzo - ore 18.00
Lunedì 10 marzo - ore 21.00
Martedì 11 marzo - ore 19.30

Zarevich - Domenica, 03 Febbraio 2008, 13:42
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Senz’altro devi andare a questo concerto!
L’Oratoria di Serghej Prokofiev “Ivan il Terribile” e il Concerto per violino di Ciajkovskij ne valgano la pena.

Angelo di fuoco - Mercoledì, 13 Febbraio 2008, 03:30
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Interessante, interessante...
Prokof'ev compose la colonna sonora per il film d'Ejzenštejn, in essa hanno la loro fonte la musica dell'oratorio ed il balletto di Grigorovič. Questo è un aspetto della musica di Prokof'ev che io, sebbene ammiratore di gran parte delle sue opere liriche e dei balletti, conosco pochissimo. Fu Prokof'ev stesso chi rielaborò la musica della colonna sonora in un oratorio o fu un altro compositore che la riarrangiò?

Myshkin - Lunedì, 18 Febbraio 2008, 12:34
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
A dire il vero, l'oratorio di Prokofiev mi è sconosciuto e sono curioso di sentirlo, ma quello che mi spinge immancabilmente ad assistere a questo evento, è il concerto per violino di Ciajkovskij, che è uno dei miei concerti più amati, e non mi perderei per niente al mondo. Ho già i biglietti in tasca, non vedo l'ora che arrivi l'8 marzo!

Zarevich - Mercoledì, 05 Marzo 2008, 10:38
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
SERGHEJ PROKOFIEV (1891-1953) СЕРГЕЙ ПРОКОФЬЕВ
«IVAN IL TERRIBILE» «ИВАН ГРОЗНЫЙ»
Musica per il film «Ivan il Terribile», Op.116
Composizione in forma di oratorio per recitatore, solisti, coro e orchestra
Testo di Serghej Eizenstein
Poesia di V Lugòvskij

SERGHEJ PROKOFIEV

1. Ouverture
2. Marcia del giovane zar Ivan
3. Mare-Oceano
4. Diventerò lo Zar!
5. La Cattedrale dell’Assunzione al Cremlino (Dio Mirabile!)
6. Cento di questi giorni! Lunga vita!
7. Mare-Oceano
8. Cento di questi giorni! Lunga vita!
9. Folle mistico
10. Il Cigno
11. Il canto solenne
12. Il Cigno
13. Sulle ossa dei nemici
14. I Tartari
15. I cannonieri
16. A Kazàn
17. Ivan supplica i boiari
18. Evfrossìnja ed Anastassija
19. La canzone su un castoro (Ninnananna di Evfrossìnja)
20. Ivan presso la bara di Anastassija
21. Coro degli Oprichniki
22. Il giuramento degli Oprichniki
23. La canzone di Fiodor Basmanov con gli Oprichniki
24. La Danza degli Oprichniki
25. Finale


La musica per il film «Ivan il Terribile» («Иван Грозный») fu scritta da Serghej Prokofiev negli anni 1942-1945 in collaborazione con il famoso regista cinematografico Serghej Eizejnstein (Сергей Эйзенштейн 1898-1948). La collaborazione dei due maestri cominciò già alcuni anni prima, durante il film «Aleksandr Nèvskij» («Александр Невский»).
Nel 1942 Prokofiev ricevette la proposta di scrivere la musica per il nuovo film storico di Serghej Eizejnstein «Ivan il Terribile». Nella prima parte del film è descritta la giovinezza dello Zar Ivan IV. Lo Zar che ama sua moglie Anastassìja (Анастасия) avvelenata dai boiardi. Nella seconde parte lo Zar Ivan IV è rtitratto come il forte statista che lotta con i nemici esterni e interni e concentrato sull’unificazione delle terre russe nel Regno unito.
Il soggetto del film affascinò il compositore che scrisse una bella musica come colonna sonora.
Sedici anni dopo dal direttore d’orchestra Abram Stassèvich (Абрам Стасèвич) fu fatta la composizione musicale che include tutta la musica per il film «Ivan il Terribile» ed anche i frammenti non usati nel film. Gli elementi dell’azione scenica e la successione determinata dei numeri musicali danno a questa composizione il tratto caratteristico dell’oratorio.
La composizione come oratorio fu eseguita per la prima volta a Mosca nel 1961, nei giorni della celebrazione del settantesimo anniversario di Serghej Prokofiev.
Al centro dell’oratorio c’è lo Zar Ivan il Terribile, la personalità complessa e contraddittoria. La sua immagine si apre da tutti i punti di vista e nei vari periodi della sua vita. Attorno allo Zar si concentrano tutti gli avvenimenti e a lui sono legati tutti gli altri personaggi.
L’Oratorio ha un carattere operistico. L’azione si svolge in diversi luoghi e posti: nel palazzo di Ivan o di Efrosinja Staritskaja, sua zia, nella Cattedrale dell’Assunzione, al campo di battaglia presso le mura di Kazan’, al grande villaggio Aleksàndrov. In relazione a ciò bisogna tracciare cinque Scene o Sezioni.
La prima Scena rappresenta: L’incoronazione d’Ivan, la sua salita al trono di zar e la rivolta provocata dal boiardo Stàritskij.

La seconda Scena: Le Nozze di Ivan e Anastassija e l’incendio in un quartiere di Mosca.

La terza Scena: Il ricevimento degli ambasciatori tartari, la dichiarazione di guerra a Mosca, la Campagna e la Presa della città di Kazan’.

La quarta Scena: Gli avvenimenti tragici nella vita di Ivan, le sue malattie, l’apostasia dei boiardi, l’avvelenamento della zarina Anastassija ad opera dei boiardi Staritskij.

La quinta Scena: L’inizio dell’Oprìchnina di Ivan e il suo abbandono di Mosca e la partenza per il grande villaggio Aleksàndrov.

Tutti gli episodi musicali chiari sono concentrati nelle prime due scene. Gradualmente le nubi si addensano e si oscurano. La disposizione drammatica d'animo verso la fine dell’oratorio prevale in rilievo sui suoi episodi chiari.

Myshkin - Venerdì, 07 Marzo 2008, 14:23
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Ti sono molto grato per questa presentazione dell'opera di Prokofiev, caro Zarevich.
Domani sera la ascolterò di sicuro con un interesse maggiore, ma mi stavo chiedendo se sarà eseguita in forma integrale, visto che dovrà essere eseguito anche il concerto per violino di Ciajkovskij.
Tu credi che ci sarà il tempo per tutte e 25 le parti dell'opera?

Zarevich - Venerdì, 07 Marzo 2008, 15:13
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Suppongo che sarà eseguita in forma integrale, con il coro, i solisti e il recitante
Il concerto per violino di Ciajkovskij dura solo 30 minuti

Myshkin - Domenica, 09 Marzo 2008, 21:32
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Allora, il concerto è stato molto bello, la grande sala Santa Cecilia dell'auditorium di Roma era piena.
Nella prima parte Serghej Krylov, con l'orchestra dell'Accademia Santa Cecilia di Roma, diretti da Yurij Temirkanov, hanno suonato il concerto per violino di Pjotr Ciajkovskij. Anche se Serghej Krylov è bravo e ha suonato molto bene, non sono rimasto particolarmente colpito dalla sua esecuzione, pur avendola apprezzata. forse perché ho sentito questo concerto in molte esecuzioni, interpretazioni di grandi violinisti che mi hanno lasciato emozioni maggiori di questa. Ma in ogni modo è stato piacevole, Serghej Krylov sa il fatto suo, e alla fine del concerto si è esibito in un assolo, suonando la "Toccata e Fuga in re minore" di J. S. Bach, e lì forse mi è piaciuto più che nella sua interpretazione precedente.

La seconda parte del concerto è stata dedicata all'esecuzione dell' "Ivan Groznij" di Serghej Prokofiev, con un'orchestra al completo di quasi 100 elementi, più un'ottantina di elementi del coro, ed altri cinquanta elementi costituiti da giovani bambine e adolescenti.
Sempre per la direzione di Temirkanov, con la voce recitante di Nikolaj Burov, quest'opera invece mi ha impressionato molto per la potenza della sua drammaticità musicale. La avevo sentita la prima volta quando vidi il film "Ivan Groznij", ma allora non ebbi modo di apprezzarla pienamente.
Veramente una grande esecuzione, sono stati tutti molto bravi, orchestra e coro eccezionali e, naturalmente, bravo Temirkanov!

Peccato che verso la fine del concerto una violinista sia stata colta da un malore e sia svenuta mentre suonava, subito soccorsa da un altro musicista dell'orchestra che l'ha prontamente sostenuta, presa in braccio e portata fuori dal palco. Nonostante questo - mi auguro - piccolo incidente, che ha visto venire a mancare tre elementi dell'orchestra, il concerto non ne ha risentito assolutamente.

Sono molto soddisfatto.

Zarevich - Domenica, 05 Settembre 2010, 20:59
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
«SVETLANOV CONDUCTS PROKOFIEV» (DVD)

SERGHEJ PROKOFIEV (1891-1953) СЕРГЕЙ ПРОКОФЬЕВ
Sinfonia No.1 «Classica»
Concerto per violino e orchestra in D, Op.19
Vadim Rèpin (violino) Вадим Репин
Orchestra Sinfonica della Russia
Direttore: Jevghenij Svetlànov (Евгений Светланов)
REGISTRATO:
From the Alte Opera, Frankfurt (1991)
DURATA: 41 Min.

Zarevich - Mercoledì, 19 Gennaio 2011, 14:03
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Marina Nèstjeva Марина Нестьева
«SERGHEJ PROKOFIEV» «СЕРГЕЙ ПРОКОФЬЕВ»
Casa Editrice «Arkaim» Mosca 2003 (Pagine 240)
Издательство «Аркаим» Москва 2003

Serghej Prokofiev, il classico del XX secolo, il celebre compositore russo, uno dei fondatori della scuola russa di compositori. Il grande melodista, probabilmente il più originale compositore del XX secolo. La sua musica si riconosce dalle prime note e scuote con la sua forza che esalta la vita. Di Prokofiev sono stati scritti moltissimi libri in tutto il mondo. I suoi autori prevalentemente usavano le stesse fonti. Molti autori stranieri si limitano, come sempre, a tradurre dalle fonti russe le necessarie notizie faсendole passare per proprie o per qualcosa di nuovo. È una vecchia pratica. Basta conoscere bene il russo e poter tradurre questo o quello. La presente monografia dedicata a Prokofiev è scritta da Marina Nèstjeva la quale sulla base di fonti biografiche completamente nuove ha cercato di scrivere un libro di straordinario interesse. Nel libro ci sono molte citazioni e molte valutazioni delle opere musicali di Prokofiev. Può darsi che questo libro sia la migliore biografia del compositore.

Zarevich - Sabato, 09 Luglio 2011, 16:00
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Serghej Prokofiev (1891–1953) Сергей Прокофьев
«TUTTE LE SINFONIE» «ВСЕ СИМФОНИИ» (3 CD)
Grande Orchestra Sinfonica della Radio e della TV dell’URSS
diretta dal maestro Evghenij Svetlànov (Евгений Светланов)
«MELODIA» CD 10 01797

Serghej Prokofiev (Сергей Прокофьев 1891–1953) di diritto è reputato un classico della musica sinfonica russa. Nella sua musica personifica tutta la ricca tavolozza della tempestosa storia russa del XX secolo dalle più grandi e gloriose conquiste ai più amari e tragici avvenimenti. La musica di Serghej Prokofiev è sempre stata una risposta e un riflesso emozionale ai problemi dell’epoca in cui viveva il compositore ed il suo nome è diventato un simbolo di una delle grandi tappe nello sviluppo della musica novecentesca. Il retaggio sinfonico del compositore comprende sette sinfonie composte nel periodo dal 1917 al 1952. Queste composizioni sinfoniche trovarono la geniale incarnazione o realizzazione nella celebre registrazione della Casa Fonografica russa «MELODIA» («МЕЛОДИЯ») negli anni 1965-1967, eseguite dall’Orchestra Grande della Radio e TV dell’URSS. La registrazione dell’ultima sinfonia (n.7) di Prokofiev fu insignita del «Grand Prix du Disque» dell’Accademia Charles-Cros in Francia.

CD 1
Sinfonia №1 (I.Allegro, II.Larghetto,III. Gavotte, IV.Molto vivace)
Sinfonia №2 (I.Allegro ben articolato, II.Tema con variazioni)
Sinfonia №3 (I.Moderato, II.Andante, III.Allegro agitato, IV.Andante mosso - allegro moderato)
TOTALE: 78.29

CD 2
Sinfonia №4 (I.Andante, II.Andante tranquillo, III.Moderato quasi allegretto, IV.Allegro risoluto)
Sinfonia №5 (I.Andante, II.Andante marcato, III.Adagio, IV.Allegro giocoso)
TOTALE: 79.25

CD 3
Sinfonia № 6 (I.Allegro moderato, II.Largo, III.Vivace)
Sinfonia № 7 (I.Moderato, II.Allegro, III.Andante espressivo, IV.Vivace)
TOTALE: 69.45

REGISTRATO: 1965-1967
«MELODIA» CD 10 01797

Zarevich - Martedì, 13 Dicembre 2011, 13:27
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
SERGHEJ PROKOFIEV «ALEKSANDR NEVSKIJ»
СЕРГЕЙ ПРОКОФЬЕВ «АЛЕКСАНДР НЕВСКИЙ»
Cantata per mezzosoprano, coro e orchestra, Op.78

1.I.«La Russia sotto il giogo dei Mongoli» («Русь под игом монгольским»)
2.II.«Il canto di Aleksandr Nevskij» («Песнь об Александре Невском»)
3.III.«I Crociati a Pskov» («Крестоносцы во Пскове»)
4.IV.«Sollèvati, popolo russo!» («Вставайте, люди русские!»)
5.V.«La battaglia sul ghiaccio» («Ледовое побоище»)
6.VI.«Il campo dei caduti» («Поле мёртвых»)
7.VII.«L'entrata di Aleksandr in Pskov» («Въезд Александра во Псков»)
8.«Brindisi solenne alla salute» («Здравица»), cantata per coro e orchestra, Op.85
TOTALE: 52.50

Orchestra Sinfonica dell’URSS diretta da Evghenij Svetlànov (Евгений Светланов)
REGISTRATO: 1966 (1–7), 1980 (8)
«MELODIA» CD 10 01831

В 1938 году на экраны страны вышла картина Сергея Эйзенштейна «Александр Невский», которая сразу завоевала широкую популярность. Великий режиссер, увлеченный идеей синтеза музыки и пластики в кинематографе, привлек к работе над фильмом Сергея Прокофьева, и это сотрудничество двух мастеров во многом способствовало успеху картины. После того, как фильм появился на экранах, у Прокофьева возникло желание использовать музыку для симфонического произведения с хором. Запись кантаты «Александр Невский» в исполнении Государственного Академического симфонического оркестра СССР под управлением Евгения Светланова и хоровой капеллы им. А.А. Юрлова была удостоена приза Grand prix du Disque Academie Francais во Франции в 1970 году. В 1939 году по заказу Всесоюзного радио Прокофьев написал хвалебную оду Иосифу Сталину – кантату для хора и оркестра «Здравица» на слова «народных песен» о Сталине. Это небольшое сочинение стало одним из шедевров композитора.

Zarevich - Mercoledì, 04 Gennaio 2012, 10:00
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
«PIERINO E IL LUPO» DI SERGHEJ PROKOFIEV
«ПЕТЯ И ВОЛК» СЕРГЕЯ ПРОКОФЬЕВА

Nei giorni delle vacanze scolastiche, il 4,5 e 6 gennaio 2012 alla Sala Grande del Conservatorio di Mosca risuonerà una delle più popolari composizioni per bambini «Piètja e il Lupo» («Петя и Волк») o come la chiamano in Italia «Pierino e il Lupo» di Serghej Prokofiev. Sotto la direzione del maestro Anatolij Lèvin (Анатолий Левин) l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio di Mosca sarà in peno gioco la favola rinomata. «Pierino e il lupo» è una delle opere più note di Serghej Prokofiev. La fiaba, commentata passo passo dalla partitura, narra le avventure di un bambino, Pierino (Петя), e di un Uccellino, che riescono a catturare un feroce Lupo e consegnarlo poi ai Cacciatori. Ciascun personaggio della fiaba, raccontata da una voce recitante, è caratterizzato musicalmente da una tema e da uno strumento diversi, che devono essere esibiti ai bambini a scopo didattico, secondo i seguenti accoppiamenti: Pierino-archi, Uccellino-flauto, Anatra-oboe, Gatto-clarinetto, Nonno-fagotto, Lupo-corni, Cacciatori-timpani e gran cassa. Ricco di gustose trovate musicali, «Pierino e il Lupo» è un’opera musicale sui generis, che si inserisce in un ambito didattico particolarmente coltivato fino ad’oggi in Russia. L’organico strumentale è da camera e la struttura musicale è semplice. Nella marcia trionfale conclusiva si trovano i riassunti tutti i temi già ascoltati. Il testo è dello stesso Prokofiev, sotto la cui direzione ebbe luogo. «Pierino e il Lupo» («Петя и Волк») è un'opera del compositore russo Serghej Prokofiev, scritta nel 1936.

Il contenuto della favola «Pierino e il Lupo» («Петя и Волк»)
«Pierino è un bambino coraggioso che ha degli amici animali: un'anatra, un uccellino ed un gatto. Un giorno decide di cacciare un lupo malvagio e affamato che si aggira nei boschi, ma il suo nonno brontolone gli impedisce di svolgere tale impresa perché è pericolosa. Pierino dapprima non gli dà ascolto, poi il nonno lo trascina nel giardino e chiude il cancello per impedire a Pierino di uscire. Da lì vede il gatto che cerca di cacciare il povero, vivace uccellino che si rifugia sui rami di un grande albero mentre l'anatra si fa una nuotatina. In quel momento arriva il lupo, ed il gatto raggiunge l'uccellino sull'albero. L'anatra, presa dal panico va sulla riva del lago e viene mangiata dal lupo, che non la mastica nemmeno. Pierino assiste alla scena e mentre l'uccellino svolazza davanti al lupo per distrarlo. successivamente l'uccellino va ad avvertire i cacciatori, dicendo loro che Pierino sta per essere mangiato dal lupo. Pierino nel frattempo uccide il lupo e poi prende una robusta corda che lega alla coda del lupo, mentre l'altro pezzo di corda lo annoda ad un ramo dell'albero. Il lupo è morto grazie all'astuzia e coraggio di entrambi. In quel momento arrivano i cacciatori a suon di spari. Pierino però fa notare a loro che il lupo ormai è sconfitto e tutti insieme fanno un corteo trionfale. Anche l'anatra c'è, perché era viva nella pancia del lupo che non l'aveva masticata».

Zarevich - Martedì, 17 Gennaio 2012, 10:47
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
IL FESTIVAL DELLA MUSICA DI SERGHEJ PROKOFIEV A LONDRA 2012
ФЕСТИВАЛЬ МУЗЫКИ СЕРГЕЯ ПРОКОФЬЕВА В ЛОНДОНЕ 2012
THE PROKOFIEV MUSIC FESTIVAL IN LONDON 2012

Sul palcoscenico della Sala principale dell’Orchestra Filarmonica di Londra (London’s Royal Festival Hall) fino al 1 febbraio 2012 si svolgeranno 14 concerti. È il Festival musicale dedicato al celebre compositore russo Serghej Prokofiev. Nel programma del festival ci sono note composizioni anche raramente eseguite, almeno all’estero. Nella prima serata risuoneranno le composizioni di Prokofiev come la suite sinfonica «Il Luogotenente Kizhe» («Подпоручик Киже») Op.60 dalla musica per il film omonimo (1934), la «Sinfonia-Concerto» in mi minore per violoncello e orchestra, Op.125 e l’ultima Sinfonia No.7 compiuta pochi mesi prima della morte del compositore. Nel quadro del Festival si svolgeranno le letture dei diari e dei ricordi di Prokofiev i quali saranno accompagnati con i brani dalle sue opere musicali. Il nipote del compositore, Gabriel Prokofiev, giovane compositore che vive a Londra, confiderà al pubblico londinese i propri ricordi della storia della celebre famiglia. Alla fine del Festival ci sarà la «Serata della Musica e della Danza Classica». Sarà presentata l’interpretazione moderna della musica di Prokofiev per il balletto «Il Trapezio» («Трапеция»). Il curatore del Festival della Musica di Serghej Prokofiev è il direttore dell’Orchestra Filarmonica di Londra Vladimir Juròvskij (Владимир Юровский).
THE PROKOFIEV MUSIC FESTIVAL IN LONDON 2012
The audience will hear a variety of works by the Russian composer, including «Lieutenant Kije», which was written for a film of the same name, the «Symphony Concerto» for Cello and Orchestra, and the composer’s last symphony. The program of the festival includes readings of Prokofiev’s recollections to his music. A total of 14 concerts and other events of the Prokofiev Festival will be hosted by London’s Royal Festival Hall until February 1st.

Zarevich - Sabato, 28 Luglio 2012, 07:02
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
PROKOFIEV AL PARCO SOKOLNIKI
ПРОКОФЬЕВ В СОКОЛЬНИКАХ

Il 7 agosto 2012 al teatro all’aperto del parco Sokòlniki (Парк Сокольники) a Mosca avrà luogo il concerto in cui saranno presentati i brani dall’Opera di Serghej Prokofiev «Guerra e Pace» («Война и Мир»). Sokòlniki (Сокольники), il primo terreno di caccia dello Zar («Sokol» significa «Falco») è ora un famoso parco con pista di pattinaggio, un teatro all'aperto e ristoranti. Cento anni fa, il 7 agosto 1912, al teatro all’aperto del parco ebbe luogo la prima rappresentazione di uno dei capolavori di Serghej Prokofiev, il Primo Concerto per pianoforte e orchestra. L’autore allora aveva 21 anni e la sua composizione musicale irradiava giovinezza e ottimismo. Non per nulla i critici immediatamente soprannominarono il Primo concerto «barbaro» e «calcistico». Passarono gli anni, la composizione di Prokofiev diventò un classico e il suo autore lo chiamano giustamente «Mozart del XX secolo». Il 7 agosto 2012 al teatro all’aperto del parco Sokòlniki (Парк Сокольники) a Mosca avrà luogo il concerto in cui sarà presentato non solo il Primo concerto ma anche dei brani dall’Opera di Serghej Prokofiev «Guerra e Pace» («Война и Мир»). Sokòlniki (Сокольники), il primo terreno di caccia dello Zar («Sokol» significa «Falco») è ora un famoso parco con pista di pattinaggio, un teatro all'aperto e ristoranti. La musica classica fin dai tempi remoti dimorava al Parco Sokolniki. Sul palcoscenico del teatro all’aperto si esibivano i celebri musicisti e le orchestre, avevano luogo le prime di molte composizioni musicali. L’azione si svolge nell’anno del 200esimo anniversario della Guerra Patriottica del 1812. Perciò nel programma del concerto oltre al Primo concerto ci sono entrati i brani dall’Opera «Guerra e Pace». Nelle scene dall’Opera prendono parte l’orchestra, il coro e i solisti del Teatro Musicale Stanislavskij.
Il 7 agosto 2012 alle 19.30 (ora di Mosca) Ingresso libero

Zarevich - Domenica, 08 Marzo 2015, 10:17
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Igor Vishnevètskij Игорь Вишневецкий
«SERGHEJ PROKOFIEV» «СЕРГЕЙ ПРОКОФЬЕВ»
Serie: «Vita degli Uomini Eccellenti» (ЖЗЛ «Жизнь Замечательных Людей»)
Casa Editrice «Molodaja Gvardia» Mosca 2009 (Pagine 703)
Издательство «Молодая Гвардия» Москва 2009

Nella nuova monografia di Serghej Prokofiev (Сергей Прокофьев 1891-1953) la sua vita artistica è presentata in unità indissolubile con le sue ricerche impressionabili, religiose e politiche. L’autore è il poeta e lo storico di cultura Igor Vishnevetskij (Игорь Вишневецкий) il quale scrisse libro poco simile a tutte le precedenti biografie di Prokofiev. Serghej Prokofiev, il classico del XX secolo, il celebre compositore russo, uno dei fondatori della scuola russa di compositori. Il grande melodista, probabilmente il più originale compositore del XX secolo. La sua musica si riconosce dalle prime note e scuote con la sua forza che esalta la vita.

kenshiro - Lunedì, 09 Marzo 2015, 07:34
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
In questi giorni sto cercando di ascoltare le sue sinfonie (lo sto dividendo con Glazunov): ho sentito le sinfonie 1,2,3.

kenshiro - Giovedì, 12 Marzo 2015, 14:16
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Ho ascoltato anche la Quarta sinfonia di Prokofiev, sia la prima versione op. 47 che l'ultima op. 112; sono alquanto differenti tra loro. Prokofiev comunque è bello, ma non di facile ascolto; ha una caratteristica che tuttavia lo rende accessibile secondo me, prima espone il tema in maniera semplice e tradizionale, poi fa le sue numerose variazioni su esso.

Zarevich - Giovedì, 10 Dicembre 2015, 19:39
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
2016: L’ANNO DI SERGHEJ PROKOFIEV
2016: ГОД СЕРГЕЯ ПРОКОФЬЕВА

2016 è l'anno del 125° anniversario del celebre compositore russo Serghej Prokofiev. Il prossimo anno ospiterà sale da concerto, palcoscenici dei teatri, non solo al Teatro Mariìnskij di San Pietroburgo ma anche di Vladivostok, di Mosca…
Serghej Prokofiev (1891-1953) Сергей Прокофьев
Serghej Prokofiev nacque a Sontsovka nel 1891, nella famiglia dell'agronomo. Ricevette le prime lezioni di pianoforte dalla madre che era un'ottima pianista. Le innate doti musicali di Serghej Prokofiev si svilupparono in un ambiente favorevole; a sei anni egli compose alcuni piccoli pezzi pianistici. A tredici anni si iscrisse al Conservatorio di Pietroburgo e vi studio composizione nella classe di Anatolij Ljadov e Nikolaj Rimskij-Korsakov, pianoforte nella classe di Anna Essipova, direzione orchestrale nella classe di Cerepnin. Le composizioni di questi anni (sonate per pianoforte, sinfonia in mi minore, il noto «Primo concerto» per pianoforte e orchestra, Op.10 e altre ancora rivelano già le caratteristiche salienti della sua musica: vivacità ritmica, plasticità di tempi, gaiezza di parodie, ecc. A Pietroburgo Serghej Prokofiev prese parte (in qualità di pianista e di compositore) al circolo «Serate di musica contemporanea». Finiti gli studi al Conservatorio, egli compì il suo primo viaggio all'estero. Rientrato a Pietroburgo, si rimise al lavoro (le canzoni «Il brutto anatroccolo» («Гадкий утёнок»), «Sotto il tetto», ecc). Negli anni della prima guerra mondiale fu in Finlandia, poi a Kiev e a Pietrogrado in tournees quale direttore d'orchestra e pianista. Nel 1917 scrisse la scintillante «Sinfonia classica» (nello stile di Haydn), destinata a diventare una delle sue opere più popolari.
Durante il suo soggiorno all'estero (1918-1932) la sua intensa attività di esecutore lo rese famoso in tutto il mondo. Compose opere («L'amore delle tre melarance» («Любовь к трём апельситнам», 1921), «L'angelo di fuoco» («Огненный ангел», 1922-1927), «Il giocatore»(«Игрок», 1929), musica sinfonica e concertante, musica da camera. Nel 1927 Serghej Prokofiev venne in URSS, dove effettuo con successo trionfale un giro di concerti. Dopo le ulteriori tournees in URSS, (nel 1929 e nel 1932) decise di ritornare in Patria e dal 1933 visse e lavorò a Mosca. Ottenne riconoscimenti ufficiali, lavorando instancabilmente come compositore, esecutore e direttore d'orchestra. Fra le sue numerose composizioni vi sono dei veri capolavori; ricordiamo le opere teatrali «Semen Kotkò» («Семён Котко», 1940), «Matrimonio al convento» («Обручение в монастыре», 1940-1946), «Guerra e pace» («Война и Мир»), un'opera monumentale dal romanzo di Lev Tolstoj (1941-43, nuova versione 1953), in cui si fondonò la linea lirico-psicologica e quella epica, sono famosi i balletti di Serghej Prokofiev «Romeo e Giulietta» («Ромео и Джульетта») e «Cenerentola» («Золушка»). Ricordiamo anche varia musica orchestrale (l'incantevole fiaba sinfonica «Pierino e lupo» («Петя и Волк»), la «Quinta sinfonia») e per strumenti solisti e orchestra («Secondo concerto in sol minore» per violino); l'oratorio («A guardia della pace») e le ultime quattro Sonate per pianoforte. Della vasta produzione strumentale di Prokofiev occorre ancora citare, per orchestra: le ultime due sinfonie, la Sesta e la Settima. Serghej Prokofiev scrisse inoltre diverse raccolte di liriche, canti popolari e infantili per voce e pianoforte. Musicista innovatore di grandissimo talento, Serghej Prokofiev arricchi l'arte musicale russa e mondiale delle composizioni di valore eccezionale, pervase dalla profonda umanità e originalità dei mezzi dell’espressione musicale. Oltre a opere e balletti, sinfonie, concerti, sonate, cantate e musica da camera, Serghej Prokofiev scrisse musiche per film «Aleksandr Nevskij» («Александр Невский»), «Ivan il Terribile» («Иван Грозный») e altri. La musica di Prokofiev è molto popolare in Russia e all'estero, le sue ореге е i suoi balletti si danno in molti teatri musicali russi e stranieri. In tutto il mondo suonano le sinfonie e i pezzi per pianoforte di Serghej Prokofiev.

Zarevich - Lunedì, 14 Dicembre 2015, 14:30
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Nel mese di febbraio del 2016 la Casa Discografica russa «MELODIA» pubblicherà una registrazione d'archivio del 1938 per il 125° anniversario di Serghej Prokofiev. È la Suite No.2 dal balletto «Romeo e Giulietta» in interpretazione dell’Orchestra della Filarmonica di Mosca sotto la direzione di Prokofiev stesso. Il presente CD entrerà nell’edizione dedicata alla ricorrenza del compositore. L’edizione contiene 8 cd in cui ci sono entrate le registrazioni di tutti i balletti di Serghej Prokofiev: «Il Buffone» («Шут»), «Il passo d'acciaio» («Стальной скок»), «Il figliol prodigo» («Блудный сын»), «Sul Dnepr» («На Днепре»), «Romeo e Giulietta» («Ромео и Джульетта»), «Cenerentola» («Золушка») e «La favola del fiore di pietra» («Сказ о каменном цветке») in esecuzioni di varie orchestra sotto la direzione del maestro Ghennàdij Rozhdèstvenskij (Геннадий Рождественский).

Zarevich - Martedì, 19 Gennaio 2016, 17:29
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
22 gennaio 2016
Sala «MJASKOVSKIJ» del Conservatorio di Mosca

«PIERINO E IL LUPO» di Serghej Prokofiev
«ПЕТЯ И ВОЛК» Сергея Прокофьева

Il bello spettacolo che racconta delle avventure dell’allegro ragazzo Pierino cioè in russo Pietja (Петя). Grazie a questa fiaba musicale i piccoli spettatori impareranno a riconoscere i suoni degli strumenti musicali dell’orchestra sinfonica ed anche vedranno che ogni strumento musicale, come un attore, recita il proprio ruolo.

kenshiro - Giovedì, 21 Gennaio 2016, 18:52
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Ciao che ne pensi della edizione abbado con benigni?

Zarevich - Giovedì, 21 Gennaio 2016, 20:49
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
L’edizione di Abbado, non l’ho mai sentita.

Zarevich - Venerdì, 04 Marzo 2016, 22:14
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
SERGHEJ PROKOFIEV
I BALLETTI 9CD
«MELODIA» CD 1002430 (2016)

«Сказка про шута, семерых шутов перешутившего», соч. 21
«Стальной скок», соч. 41
«Блудный сын», соч. 46
«Ромео и Джульетта», соч. 64
«Золушка», соч. 87
«На Днепре», соч. 51
«Сказ о каменном цветке», соч. 118
Вторая сюита из балета «Ромео и Джульетта», соч. 64ter

kenshiro - Giovedì, 14 Aprile 2016, 17:54
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Ciao Zarevich; visto che mi hai già dato un importante parere su Korsakov, secondo te quale è l'opera più bella di Prokofiev?

Zarevich - Venerdì, 15 Aprile 2016, 15:30
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Caro amico!
Vorrei confessarti di essere un grand'ammiratore della musica di Prokofiev. Suppongo di aver sentito tutta la sua musica. Quale opera mi piace di più. È una domanda assai difficile per me. Amo l’opera lirica «L’Amore delle tre melarance» tratta dalla commedia fantastica di Carlo Gozzi. Anche «Guerra e Pace» è stupenda! Ma i balletti di Prokofiev sono formidabili! Soprattutto «Romeo e Giulietta» e «La Cenerentola». Ho visto moltissime volte i suoi balletti nei teatri russi. Ma sai cosa io adoro più di tutto? La musica per due film scritta da Prokofiev. È il film «Aleksandr Nevskij» (1938) e il film «Ivan il Terribile» (1944-46). Sono le musiche geniali. Tu hai mai sentito queste musiche?
Ciao
Zarevich

Zarevich - Sabato, 16 Aprile 2016, 23:34
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
23 aprile 2016
Sala Filarmonica «CIAJKOVSKIJ» di Mosca
Denis Kozhukhin (pianoforte) Денис Кожухин
Leonidas Kavakos (violino) Леонидас Кавакос (Grecia)
Orvchestra Sinfonica del Teatro Mariinskij
Direttore: Valerij Ghèrghiev (Валерий Гергиев)
IN PROGRAMMA:
Serghej Prokofiev (1891-1953) Сергей Прокофьев
Concerto № 1 in Re bemolle, Op.10 per pianoforte e orchestra
Sinfonia № 1 in Re («Classica»), Op.25
Sinfonia № 2 in Re minore «Ferro e acciaio», Op.40
Concerto № 1 in Re maggiore, Op.19 per violino e orchestra
«Sette, sono sette» (cantata), Op.30 testo di Konstantin Balmont
Suite Scitica «Ala i Lollij»


kenshiro - Giovedì, 21 Aprile 2016, 14:24
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Ciao Zarevich io di Prokofiev ho ascoltato solo le sue 7 sinfonie, che mi sono piaciute molto. Da poco un mio amico mi ha procurato diversi cd originali contenenti molte sue composizioni, che spero di ascoltare a breve, purtroppo dei balletti in questi cd ci sono solo le suite e le opere non ci sono, prettamente c'è molta musica strumentale. In negozio ho (stranamente) visto esposto il cd de "L'amore delle tre melarance", ci sto facendo un pensierino.... Di Prokofiev avevo ascoltato in tv una esecuzione del concerto n 3 per pianoforte e orchestra suonata dal pianista cinese Lang Lang assieme al direttore Pappano, ricordo che mi era piaciuto molto ed era anche assai difficile tecnicamente da suonare.

Zarevich - Sabato, 07 Maggio 2016, 19:43
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Il film di Serghej Ejzenštejn «Aleksandr Nevskij» con musiche di Serghej Prokofiev è stato uscito sullo schermo nel 1938, un anno dopo fu creata la prima della cantata ispirata alla colonna sonora del film. Questa fu una delle prime esperienze di un compositore accademico nel cinema. La pellicola ritornò sugli schermi nel 1941, dopo l’inizio della Grande Guerra Patriottica. Fu allora che l’aria del film «Alzati, popolo russo» acquisì un nuovo significato.

https://www.youtube.com/watch?v=1REYcSiiwXg

Zarevich - Sabato, 07 Maggio 2016, 19:52
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
LA MUSICA ECCEZIONALE!!!
La danza dei Cavalieri dal balletto «Romeo e Giulietta» (1935)
Il tema dei due clan nemici, i Montecchi e i Capuleti.
Valerij Gherghiev e Orchestra Sinfonica di Londra
https://www.youtube.com/watch?v=Z_hOR50u7ek

Zarevich - Sabato, 07 Maggio 2016, 19:58
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
La famosa Marcia dall’opera lirica «L’amore delle tre melarance» (1919) «Любовь к трём апельсинам» La marcia dall’opera ispirata allla commedia fantastica di Carlo Gozzi è forse il lavoro di Prokofiev maggiormente pubblicizzato. L’opera comico-fiabesca incarna come meglio non si potrebbe lo «spirito di Prokofiev». Questa popolare melodia viene spesso orchestrata in una varietà di stili: dagli strumenti popolari all’improvvisazione jazz
Moscow City Symphony - Russian Philharmonic
https://www.youtube.com/watch?v=7Q0toEhKRWk


Zarevich - Martedì, 21 Giugno 2016, 20:08
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
IL CICLO VOCALE «IL RE DAGLI OCCHI GRIGI» DI PROKOFIEV
ВОКАЛЬНЫЙ ЦИКЛ «СЕРОГЛАЗЫЙ КОРОЛЬ» ПРОКОФЬЕВА

Vorrei presentare ai nostri amici italiani, agli appassionati della musica classica russa, una composizione di Serghej Prokofiev. È il ciclo vocale di cinque canzoni «Il Re dagli occhi grigi» («Сероглазый король») sulle poesie della celebre poetessa russa Anna Achmàtova (Анна Ахматова, 1889-1966).
Questa composizione di Prokofiev è poco conosciuta all’estero e non è eseguito quasi mai.
Nella piena Prima guerra mondiale Serghej Prokofiev, il quale fece in tempo a finire due volte, come compositore e come pianista, il Conservatorio di San Pietroburgo.
Prokofiev è legato ai «Balletti Russi» di Serghej Djaghilev (Сергей Дягилев). Prokofiev già scrisse due opere liriche, «Maddalena» («Маддалена»), romantico-espressiva, e «Il Giocatore» («Игрок») sul romanzo di Fiodor Dostojevskij.
Lo conoscono anche come un celebre pianista virtuoso.
Gli anni della Prima guerra mondiale tagliarono Prokofiev dall’Europa, ma lui si esibii molto in concerti come solista per le città della Russia, continuando delle ricerche artistiche, specialmente nell'ambito della poesia lirica.
A quel tempo Serghej Prokofiev scrive il ciclo delle romanze sulle poesie di Anna Achmatova.
Nel 1914 esce la raccolta delle poesie di Anna Achmatova «Il Rosario» («Чётки») che gode la fama di tutta la Russia. Serghej Prokofiev scelse cinque poesie da questa raccolta ed anche dalle raccolte precedenti della poetessa.
Le romanze (i canti), Op.27, il compositore scrisse durante del 1916.

IL CICLO VOCALE «IL RE DAGLI OCCHI GRIGI» DI PROKOFIEV, Op.27

1.«Il sole ha riempito la stanza» («Солнце комнату наполнило»)
2.«Non confondi la vera tenerezza» («Настоящая нежность»)
3.«In cuore il ricordo del sole si offusca» («Память о солнце»)
4.«Buongiorno» («Здравствуй!»)
5.«Il re dagli occhi grigi» («Сероглазый король»)

«IL RE DAGLI OCCHI GRIGI» «СЕРОГЛАЗЫЙ КОРОЛЬ»

Gloria sia a te, dolore senza scampo! = Слава тебе, безысходная боль!
È morto ieri il re dagli occhi grigi. = Умер вчера сероглазый король.
La sera autunnale era afosa e scarlatta, = Вечер осенний был душен и ал,
Mio marito al ritorno ha detto tranquillo: = Муж мой, вернувшись, спокойно сказал:
«Sai, dalla caccia lo han riportato, = «Знаешь, с охоты его принесли,
Sotto una quercia il suo corpo han trovato. = Тело у старого дуба нашли.
Povera regina. Lui così giovane!... = Жаль королеву. Такой молодой!..
In una notte è diventata canuta». = За ночь одну она стала седой».
Sul camino la pipa ha trovato = Трубку свою на камине нашёл
E al lavoro notturno se n’è andato. = И на работу ночную ушёл.
La mia bimba adesso sveglierò, = Дочку мою я сейчас разбужу,
Nei grigi occhietti la guarderò. = В серые глазки её погляжу.
Ma alla finestra stormiscono i pioppi: = А за окном шелестят тополя:
«Non è più al mondo il tuo re…» = «Нет на земле твоего короля...»


Anna Achmatova, 1910

kenshiro - Venerdì, 01 Luglio 2016, 15:01
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
ciao Zarevich, di questo ciclo di canti conosci qualche esecuzione in cd?

Zarevich - Venerdì, 01 Luglio 2016, 15:25
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Carissimo amico!
Certo che lo conosco. Due anni fa (2014) la Casa Discografica «MELODIA» ha pubblicato il nuovo CD («MELODIA» CD 1002289) della cantante del Teatro Bolshoj, il soprano, Hìbla Gherzmàva (Хибла Герзмава), con i Сicli Vocali dei compositori russi: Piotr Ciajkovskij, Serghej Rachmaninov, Nikolaj Mjaskovskij e proprio Serghej Prokofiev con il suo ciclo «Il re dagli occhi grigi». La registrazione è molto bella, io cel’ho e mi piace l’interpretazione di Hibla. Anche se io ricordo la bell’interpretazione dell’altra cantante (del passato) del Teatro Bolshoj, il mezzosoprano, Tamara Sinjàvskaja (Тамара Синявская).
Ho trovato un vecchio filmino con la sua esecuzione. Ascolta!

Tamara Sinjàvskaja «Il re dagli occhi grigi»

Link


kenshiro - Venerdì, 01 Luglio 2016, 18:01
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Bello! Ora me lo procuro

Zarevich - Sabato, 30 Luglio 2016, 20:30
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
7 ottobre 2016
Sala Grande del Conservatorio di Mosca

«ALEKSANDR NEVSKIJ. EJZENSTEJN E PROKOFIEV»
«АЛЕКСАНДР НЕВСКИЙ. ЭЙЗЕНЩТЕЙН И ПРОКОФЬЕВ»
«Il genio del cinema e il genio della musica»
«Гений кино и гений музыки»

Il 7 ottobre 2017 la Sala Grande del Conservatorio di Mosca si trasfigurerà in un grande cinema. Sul palcoscenico ci sarà presentato il progetto. Il capolavoro cinematografico del celebre regista Serghej Ejzenstejn «Aleksandr Nevskij» («Александр Невский») sarà proiettato sul grande schermo. Il film sarà accompagnato dalla musica viva di Serghej Prokofiev.

Полина Шамаева (mezzosoprano) Polina Shamaeva
Orchestra Sinfonica del Conservatorio di Mosca
Direttore: Anatolij Levin (Анатолий Левин)
Coro del Conservatorio di Mosca diretto dal maestro Stanislav Kalinin (Станислав Калинин

Zarevich - Sabato, 27 Agosto 2016, 14:34
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
«PROKOFIEV: PER STRADA»
«ПРОКОФЬЕВ: ВО ВРЕМЯ ПУТИ»

Nei limiti dell’azione di tutta la Russia «La Notte del Cinema» («Ночь кино»), il 27 agosto 2016 a Mosca si svolge la prima rappresentazione del film musicale dalla regista Anna Matisson dedicato a Serghej Prokofiev. La base del film è la musica di Prokofiev stesso, ma nel film suonano anche le composizioni musicali di Dmitrij Shostakovich, Modest Mussorgskij, Jules Massenet, Samuel Barber e Franz Schubert.

http://tvkultura.ru/article/show/article_id/155866/

kenshiro - Giovedì, 03 Novembre 2016, 15:59
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Salve a tutti, da poco ho visto con mia figlia il lungometraggio animato Disney "Cenerentola" e subito mi è venuta voglia di ascoltare il balletto "Cinderella" di Prokofiev. Ancora devo ascoltarlo: è in stile "classico" o presenta sonorità moderne come in alcune delle sue sinfonie?

Zarevich - Giovedì, 03 Novembre 2016, 20:53
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Sarebbe bello far vedere alla tua figliola il balletto stesso «Cenerentola» di Prokofiev. Sarebbe una delizia per lei. La musica di Prokofiev è formidabile! Il balletto è grande, in tre atti ma esistono anche le tre suites che Prokofiev ha fatto. Nella suite n.1 c’è un movimento che si chiama «Cenerentola parte per il ballo». Sai, questo brano mi affascinava da bambino. La Cenerentola va al ballo al castello nella carrozza e si sentono gli scalpiti di cavalli. È incredibile! Appena avrete ascoltate, mi scriverai. Va bene!? Ciao
Zarevich

Zarevich - Venerdì, 02 Dicembre 2016, 06:48
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
«SERGHEJ PROKOFIEV PANORAMICO: 360°»

Il 1 dicembre 2016 al Teatro Mariìnskij di San Pietroburgo si è svolto il concerto dell’Orchestra Sinfonica diretta dal maestro Valerij Ghèrghiev (Валерий Гергиев) e il noto pianista russo Denis Matsùev (Денис Мацуев). Il Canale Televisivo «RUSSIA TODAY» (RT) faceva la trasmissione diretta in formato panoramico: 360°. La tecnica speciale permette ai TVspettatori di tutto il mondo di guardare e ascoltare la trasmissione panoramica del concerto. È un progetto unico del TVcanale «RUSSIA TODAY» (RT). Il concerto ha segnato la fine dell’Anno (2016) di Serghej Prokofiev in Russia. Il concerto si è svolto il 1 dicembre 2016 nell’ambito del V Internazionale Forum Culturale a San Pietroburgo. In programma è il Concerto No.2 sol minore per pianoforte e Orchestra di Serghej Prokofiev. La trasmissione è accessibile non solo sul sito di «RUSSIA TODAY» (RT) e in YouTube, ma anche in RT360 (Google Play, AppStore и Oculus Store).
Concerto No.2 in sol minore per pianoforte e Orchestra, Op.16 di Serghej Prokofiev
Grande scalpore, polemiche e discussioni alla prima esecuzione. Il pubblico non era ancora abituato al linguaggio aggressivo e pungente del giovane compositore, e ogni sua opera suscitava aspre reazioni. Ma poi, anche questo Concerto entrò nel repertorio qusi di tutti i pianisti. I quattro tempi si succedono in quest’ordine: «Andantino» con carattere lirico ma insieme grandioso, «Scherzo» (Vivace), una pagina scintillante e luminosa, «Intermezzo» (Allegro Moderato: il brano forse più imponente dell’intero Concerto) e «Finale» (Allegro Tempestoso), dai mirabolanti effetti virtuosistici. (Durata 25 minuti).

YouTube: Concerto (la trasmissione panoramica del concerto)
https://www.youtube.com/watch?v=qpsMW2_rQ70

Zarevich - Lunedì, 12 Dicembre 2016, 10:36
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
L’11 dicembre 2016 a Mosca, in vicolo Kamerghèrskij (Камергерский переулок), presso la casa dove viveva il compositore Serghej Prokofiev, è inaugurato il monumento.
http://tvkultura.ru/article/show/article_id/161148/

Zarevich - Sabato, 24 Dicembre 2016, 21:21
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Serghej Prokofiev Сергей Прокофьев
«IL DIARIO 1907-1933» in 3 volumi
«ДНЕВНИК 1907-1933» Комплект в 3-х томах

Zarevich - Sabato, 20 Maggio 2017, 16:52
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
LA MUSICA DI SERGHEJ PROKOFIEV

A Mosca, a San Pietroburgo ed a Ekaterinburgo si svolgono le proiezioni dei film di Serghej Ejzenstein «Aleksandr Nevskij» («Александр Невский») e «Ivan il Terribile» («Иван Грозный») restaurati dettagliatamente dagli specialisti del consorzio cinematografico «Mosfilm». I due film girati con la differenza di sette anni, anzi il film «Aleksandr Nevskij» fu realizzato prima della seconds Guerra Mondiale, nel 1938, invece il film «Ivan il Terribile» uscì nell’anno della fine della guerra, nel 1945. In ambedue film i ruoli principali, di Aleksandr Nevskij e di Ivan il Terribile, interpreta il celebre attore Nikolaj Cerkàssov (Николай Черкасов, 1903-1966). I due film mostrano una trasformazione dello sguardo del regista Serghej Ejzenstein (Сергей Эйзенштейн, 1898-1948) verso il potere e il popolo, verso l’artista e la storia. Ma c’è l’una costante. In due film risuona la geniale musica di Serghej Prokofiev.

kenshiro - Giovedì, 22 Giugno 2017, 17:17
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Ciao Zarevich scusa per la mia lunga assenza dal forum, ma ho avuto problemi con internet; io ancora non ho un mio pc e il server dell'azienda era rotto. Comunque ti volevo dire che ho comprato in cd l'integrale dei balletti di completi di Prokofiev "Romeo e Giulietta" e "Cinderella", diretti da Lorin Maazel con la Cleveland Orchestra: li ho comprato completi, benchè lo stesso Prokofiev avesse stilato varie suites di queste due imponenti composizioni.
Le suites non le conosco, anche se su internet sono visionate di più rispetto ai balletti completi.
Mi sai dire che differenze importanti ci sono tra le suites e i due balletti completi?
Salutoni

Zarevich - Giovedì, 22 Giugno 2017, 17:49
Oggetto: «TUTTO SERGHEJ PROKOFIEV»
Caro amico!
Sai, io non potrei confrontare le suites e i balletti di Prokofiev. Sono le cose completamente diverse e non confrontabili. Certo che per Serghej Prokofiev le sue balletti erano più amati. Lui era un asso in balletto. I due balletti «Romeo e Giulietta» e «La Cenerentola» sono i veri capolavori e forse dopo i tre balletti di Ciajkovskij, sono migliori nel genere di balletto. Prokofiev scrisse le sue suites dei balletti per poter eseguirle ai concerti. Eseguire tutti i balletti integrali al concerto alla sala da concerto è una cosa molto difficile e lunga. A me piacciono le suite, ma anche amo tutta la musica dei balletti, ma solo al teatro lirico, guardando quei balletti. Ti consiglierei di avere le registrazioni (cd) delle suites di due balletti di Prokofiev, ma in varie interpretazioni. Lorin Maazel non è male, ma anche gli altri maestri meritano l’attenzione.
Ciao
Zarevich
P.S. Sono molto contento di vederti sulle pagine del nostro forum.

Zarevich - Martedì, 06 Marzo 2018, 06:53
Oggetto: «TUTTO PROKOFIEV»
«PROKOFIEV: CINQUE MELODIE, SONATE No.1 e 2»
«ПРОКОФЬЕВ: ПЯТЬ МЕЛОДИЙ, СОНАТЫ No.1 и 2»
«MELODIA» CD 100252 (2017)
Айлен Притчин (violino) Ailen Pritchin
Юрий Фаворин (pianoforte) Jurij Favorin

La Casa discografica russa «Melodia» («Мелодия») rappresenta il suo nuovo cd del violinista Ailen Pritchin (Айлен Притчин) e del pianista Jurij Favorin (Юрий Фаворин).
Sul cd sono registrate tre composizioni di Serghej Prokofiev per violino e pianoforte scritte dal compositore in vari anni. Il ciclo «Cinque Melodie» («Пять Мелодий») è una trasformazione musicale dei vocalizzi scritti negli anni ‘1920 per la vocalista Nina Koshitz (Нина Кошиц). La luminosa Sonata No.2 per violino e pianoforte (1944) è una trasformazione musicale della sonata per flauto fatta dal David Ojstrakh. Alla fine c’è la Sonata No.1 per violino e pianoforte (1938–1946).
TOTALE: 66.40
Айлен Притчин (violino) Ailen Pritchin
Юрий Фаворин (pianoforte) Jurij Favorin
REGISTRATO: Sala Grande del Conservatorio di Mosca 2017

Zarevich - Sabato, 28 Aprile 2018, 10:45
Oggetto: «TUTTO PROKOFIEV»
Elena Dolinskaja Елена Долинская
«IL TEATRO DI PROKOFIEV» Saggi di ricerca
«ТЕАТР ПРОКОФЬЕВА» Исследовательские очерки
Casa Editrice «Kompositor» Mosca 2012 (Pagine 376)
Издательство «Композитор» Москва 2012

Zarevich - Sabato, 28 Aprile 2018, 21:18
Oggetto: «TUTTO PROKOFIEV»
LA PRIMA DELL’OPERA D’INFANZIA DI SERGHEJ PROKOFIEV «IL GIGANTE»
ПРЕМЬЕРА ДЕТСКОЙ ОПЕРЫ СЕРГЕЯ ПРОКОФЬЕВА «ВЕЛИКАН»
Opera in 3 atti e 6 quadri
Опера в 3-х действиях 6 картинах

Il 23 maggio 2010 al Teatro Lirico «MIKHAJLOVSKIJ» («Михайловский Театр») di San Pietroburgo si svolge la Prima dell’Opera lirica di Serghej Prokofiev «IL GIGANTE» cioè in russo «ВЕЛИКАН». Per la prima volta fu eseguita con la partecipazione dell’autore stesso nell’anno 1900. Poi nella sua storia scenica ci fu una pausa di 110 anni. Il Teatro Lirico «MIKHAJLOVSKIJ» rinnova e ricostruisce la precoce composizione del compositore.
Val la pena di rammentare che nel 1991 il gruppo dei bambini presso il Teatro Musicale da Camera di Mosca diretto da Boris Pokròvskij ha preparato lo spettacolo sotto il titolo «Recitiamo Serghej Prokofiev» («Играем в Сергея Прокофьева») il quale includeva in sé una variante ridotta dell’opera «Il Gigante» nella versione per il canto con l'accompagnamento del pianoforte. Ma quello spettacolo era solo un piccolo brano dall’opera.
Serghej Prokofiev lasciò nella sua «Autobiografia» la descrizione dettagliata della sua prima composizione. Quindi, anche se negli archivi del compositore ci sono conservate solo 12 pagine di musica, l’opera «Il Gigante» si è riuscita a ricostruire per l’esecuzione scenica. L’opera scritta per canto con pianoforte è la composizione d’infanzia di Prokofiev. Il compositore contemporaneo Serghej Sapòzhnikov (Сергей Сапожников) ha fatto l’orchestrazione dell’opera. L’Opera «IL GIGANTE» («ВЕЛИКАН» «Velikàn») Serghej Prokofiev la scrisse quando aveva 9 anni. Il giovane Serghej aveva appena cominciato a studiare il pianoforte. A Mosca al Teatro Bolshoj vide gli spetacoli «Faust» di Gounod e «Il Principe Igor» di Borodin e la sua impressione fu così forte che una volta tornato al villaggio Sonzovka dove era la tenuta dei Prokofiev, il ragazzo dichiarò alla mamma che voleva scrivere l’opera lirica. Poco dopo si svolse l’esecuzione del primo atto dell’opera «Il Gigante» sotto la direzione e con la partecipazione di Seriozha Prokofiev alla casa del parente Rajevskij. Dopo questo il piccolo Seriozha cominciò ad occuparsi seriamente della musica. La Prima dell’Opera Il Gigante si svolge il 23 maggio 2010 al Teatro Mikhajlovskij e si può chiamarla la Prima Mondiale. La regia è di Arkadij Ghevòndov (Аркадий Гевондов). I primi spettatori saranno i bambini i quali nel quadro dell’abbonamento «Il Viaggio dietro le quinte» «Путешествие в закулисье» possono guardare quest’opera di Prokofiev. Può darsi che anche qualcuno di loro dopo questo spettacolo deciderà di diventare un compositore.
ZAREVICH

Zarevich - Giovedì, 13 Settembre 2018, 20:48
Oggetto: «TUTTO PROKOFIEV»
«FESTIVAL DELLA MUSICA DI SERGHEJ PROKOFIEV»
«ФЕСТИВАЛЬ СЕРГЕЯ ПРОКОФЬЕВА»
14 settembre - 19 ottobre 2018

Per il suo 100°anniversario il Teatro lirico «STANISLAVSKIJ» di Mosca sta preparando il Festival della musica di Serghej Prokofiev. È un progetto grandioso con la Prima dell’Opera «Guerra e Pace» («Война и мир») a cui partecipano circa 500 artisti. La regia di Aleksandr Titel’ e il direttore d’orchestra è Feliks Korobov. Nel programma del Festival ci sono anche ancora due opere liriche di Prokofiev: «L’Amore delle tre melarance» («Любовь к трём апельсинам») «Il Fidanzamento in convento» («Обручение в монастыре») ed anche due suoi balletti «Il Fiore di pietra» («Каменный цветок») e «La Cenerentola» («Золушка»).
SITO UFFICIALE DEL TEATRO «STANISLAVSKIJ»:
https://stanmus.ru/

Zarevich - Giovedì, 01 Agosto 2019, 15:48
Oggetto: «TUTTO PROKOFIEV»
«I MARI LONTANI», Opera incompiuta di Serghej Prokofiev

Il 21 aprile 2010 alla piccola Sala da Concerti «MJASKOVSKIJ» del Conservatorio di Mosca si è svolto un concerto molto interessante. È il nuovo progetto del centro di ricerca scientifica «Il Retaggio» («Наследие») della cattedra della storia della musica russa del Conservatorio di Mosca.
Questo concerto è un dono musicale per gli anniversari di due compositori russi: Nikolaj Mjaskòvskij (Николай Мясковский 20.04.1881) e Serghej Prokofiev (Сергей Прокофьев 23.04.1891).
Nel programma del concerto sono entrate le composizioni scritte dai compositori nel 1948:
Nikolaj Mjaskovskij: Sonata per violoncello e pianoforte No.20 Op.81 e il Ciclo di sei romanze (Op.72) sulle poesie di Robert Berns nella traduzione in russo di Mira Mendelssohn-Prokofieva (1915-1968).
Si è svolta la Prima in forma di concerto dell’Opera lirica incompiuta di Serghej Prokofiev «I MARI LONTANI» («ДАЛЁКИЕ МОРЯ») sulla pièce del drammaturgo Vladimir Dykhovìchnyj (Владимир Дыховичный 1911-1963) «Il Viaggio di Nozze» («Свадебное путешествие»).
Gli esecutori erano gli studenti, i liberi docenti ed i diplomati del Conservatorio di Mosca.
Nel concerto ha anche preso parte Igor Vishnevètskij (Игорь Вишневецкий), il collaboratore scientifico del Museo di Prokofiev, l’autore del nuovo libro su Serghej Prokofiev pubblicato nella Casa Editrice «Molodaja Gvardia» 2009 nella Serie «La Vita degli Uomini Eccelenti» («Жизнь Замечательных Людей»). Nella nuova biografia di Serghej Prokofiev è presentata tutta la via creativa del compositore russo con la sua storia impressionabile, emotiva, religiosa e politica. Purtroppo il talento letterario di Serghej Prokofiev non è ancora oggi apprezzato. L’autore della nuova biografia di Serghej Prokofiev, Igor Vishnevètskij, il poeta e lo storico della cultura, ha presentato il compositore in varie vesti. È un ritratto voluminoso e veridico del nostro compositore nel contesto dell’epoca tragica.
La ricostruzione dell’Opera di Prokofiev «I MARI LONTANI» («ДАЛЁКИЕ МОРЯ») secondo le fonti d'archivio l'ha realizzata la dipolomata del Conservatorio di Mosca Nadezhda Lobaciòva (Надежда Лобачёва).

Opera lirica incompiuta di Serghej Prokofiev «I MARI LONTANI» («ДАЛЁКИЕ МОРЯ»)
21 aprile 2010, Sala da Concerti «MJASKOVSKIJ» del Conservatorio di Mosca
https://www.youtube.com/watch?v=l-jJgvaLZgY

Zarevich - Giovedì, 23 Aprile 2020, 16:58
Oggetto: «TUTTO PROKOFIEV»
«LA MARATONA PROKOFIEVIANA»
«МАРАФОН ПРОКОФИЕВА»

Nel Giorno di Compleanno di Serghej Prokofiev, il 23 aprile 2020, il Teatro Mariinskij di San Pietroburgo inizia «on line maratona» delle composizioni musicali del compositore. Per due settimane sul sito: mariinsky.tv, ci saranno trasmesse le registrazioni delle composizioni sinfoniche e vocali di Prokofiev, dei concerti con orchestra, degli spettacoli lirici e dei balletti sotto la direzione di Valerij Gherghiev. La Maratona si apre con la registrazione del violinista Leonidas Kavakos e del pianista Denis Kozhukhin e dell’Orchestra Sinfonica del Teatro Mariinskij diretta da Valerij Gherghiev: la Prima e Seconda Sinfonie ed anche il Primo Concerto per pianoforte e il Primo Concerto per violino e orchestra. La registrazione è stata realizzata in aprile del 2016 durante la maratona prokofievana alla Sala «CIAJKOVSKIJ».

Zarevich - Venerdì, 24 Aprile 2020, 12:37
Oggetto: «TUTTO PROKOFIEV»
«SERGHEJ PROKOFIEV» «СЕРГЕЙ ПРОКОФЬЕВ»
Serghej Prokofiev (Сергей Прокофьев), il compositore, direttore d’orchestra, pianista, nacque 23 aprile del 1891. Studiò al Conservatorio di San Pietroburgo. All’esame di maturità esegui il suo Primo concerto per pianoforte. La rivoluzione d’ottobre Serghej Prokofiev incontrò con calma, ma decise di emigrare. La vita all’estero era bellissima. Il compositore faceva con successo un giro artistico ed era ricco, ma alla metà degli anni ’30 ritornò a Mosca per sempre. In quegli anni le composizioni di Prokofiev eseguivano i migliori musicisti sovietici: Nikolaj Golovànov, Emil Gilels, Sviatoslav Richter. Fu stata scrittala musica per i balletti «Romeo e Giulietta» («Ромео и Джульетта») e «La Cenerentola» («Золушка»). Negli anni della guerra scrive l‘Opera lirica «Guerra e Pace» («Война и Мир»), la Quinta Sinfonia drammatica, la musica per i film storici «Aleksandr Nevskij» («Александр Невский») e «Ivan il Terribile» («Иван Грозный»).

Zarevich - Venerdì, 08 Maggio 2020, 15:57
Oggetto: «TUTTO PROKOFIEV»
«LA QUINTA SINFONIA DI SERGHEJ PROKOFIEV»
«ПЯТАЯ СИМФОНИЯ СЕРГЕЯ ПРОКОФЬЕВА»

La Quinta Sinfonia di Serghej Prokofiev fu finita nel 1944, dieci anni e più dopo la sua sinfonia precedente. Fra due sinfonie c’è non solo un solcometro provvisorio, ma c’è un’enorme differenza nella stilistica. La partitura della Quinta Sinfonia non contiene nessuna citazione dalle altre composizioni dell’autore. I critici chiamano spesso la Quinta Sinfonia la prima opera perfettiva di Prokofiev in questo genere musicale. Serghej Prokofiev allegò un’epigrafe: «L’ho ideata come la sinfonia della grandezza dello spirito umano» («Я задумал её как симфонию величия человеческого духа»). La prima rappresentazione si svolse in novembre del 1945.

kenshiro - Sabato, 09 Maggio 2020, 09:52
Oggetto: Re: «TUTTO PROKOFIEV»
Della quarta sinfonia invece ho visto che Prokofiev ha scritto due versioni molto differenti tra loro se non sbaglio. Quale è la versione più eseguita in genere?

Zarevich - Sabato, 09 Maggio 2020, 10:09
Oggetto: «TUTTO PROKOFIEV»
Caro amico! Quanto riguarda la Quarta Sinfonia (in do maggiore, op.47, 1930) di Prokofiev hai ragione che esistono due versioni, ma la prima versione non è eseguita quasi mai, anche se io l’ho sentita una volta. La Quarta è nota in una seconda versione rifatta del 1947 con il numero di op.112. La tua domanda è molto bella! Grazie!

kenshiro - Sabato, 09 Maggio 2020, 14:41
Oggetto: «TUTTO PROKOFIEV»
Grazie Zarevich quale è la tua opera lirica preferita scritta da Prokofiev?

Zarevich - Sabato, 09 Maggio 2020, 17:08
Oggetto: «TUTTO PROKOFIEV»
Quale è la mia opera lirica preferita scritta da Prokofiev? Di tutte le sue opere liriche io preferisco «Guerra e Pace» sull’omonimo romanzo di Lev Tolstoj.

kenshiro - Sabato, 09 Maggio 2020, 18:03
Oggetto: «TUTTO PROKOFIEV»
Lo sapevi che Prokofiev era un ottimo giocatore di scacchi?

Karla - Domenica, 10 Maggio 2020, 01:08
Oggetto: «TUTTO PROKOFIEV»
kenshiro ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Lo sapevi che Prokofiev era un ottimo giocatore di scacchi?

Lo fu anche Shostakovich forse non al livello del collega.
Image

kenshiro - Domenica, 10 Maggio 2020, 09:47
Oggetto: Re: «TUTTO PROKOFIEV»
Grazie Karla di Shostakovich non lo sapevo

Zarevich - Domenica, 10 Maggio 2020, 10:00
Oggetto: «TUTTO PROKOFIEV»
Anch’io non lo sapevo. Quello che Shostakovich era appassionato degli scacchi è un fatto conosciuto da tutti, ma quello che anche Serghej Prokofiev si appassionava alle partite a scacchi, non lo sapevo. Grazie!

kenshiro - Domenica, 10 Maggio 2020, 14:18
Oggetto: Re: «TUTTO PROKOFIEV»
Io l'ho scoperto vedendo una trasmissione su RAI 5 dedicata a Pierino e il lupo di Prokofiev

Karla - Martedì, 12 Maggio 2020, 02:19
Oggetto: Re: «TUTTO PROKOFIEV»
kenshiro ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Grazie Karla di Shostakovich non lo sapevo


Beh ma Prokofiev sconfisse l'allora campione mondiale Capablanca doveva essere un eccellente giocatore.

kenshiro - Martedì, 12 Maggio 2020, 11:07
Oggetto: Re: «TUTTO PROKOFIEV»
Era un uomo molto intelligente

Zarevich - Sabato, 16 Maggio 2020, 14:41
Oggetto: «TUTTO PROKOFIEV»
Il 17 maggio 1939 nella Grande Sala del Conservatorio di Mosca sotto la direzione di Serghej Prokofiev, si tenne la prima della sua cantata «Aleksandr Nevskij». La musica è stata scritta per il film omonimo di Serghej Eisenstein. Il regista ha riconosciuto Prokofiev come un «musicista sottile» e ha ammirato la sua capacità di trasmettere in melodie un'immagine artistica creata sul film. Il lavoro è andato in due modi: o Eisenstein ha mostrato al compositore gli scatti e ha fornito loro musica, oppure Prokofiev ha composto un frammento musicale ed Eisenstein ha costruito una sequenza video basata sulla melodia. Il nastro «Aleksandr Nevskij» fu pubblicato il 1° dicembre 1938 e ottenne un enorme successo.

Zarevich - Domenica, 24 Maggio 2020, 13:34
Oggetto: «TUTTO PROKOFIEV»
«SERGHEJ PROKOFIEV» «СЕРГЕЙ ПРОКОФЬЕВ»
Serghej Prokofiev è stato e rimane un esempio di creatore dedicato al suo lavoro in modo fanatico e per sempre. Il sole e la rigidità del suo personaggio si riflettevano nella sua musica. La gamma intonazionale e semantica delle opere del compositore è incredibilmente ampia: dal sensazionale «Aleksandr Nevskij» («Александр Невский») al mistico «L’Angelo di Fuoco» («Огненный Ангел»). Serghej Prokofiev è stato l'ultimo che è riuscito a creare un nuovo linguaggio musicale, costruendolo su una coscienza positiva e non strappandolo dalle aspirazioni di ascolto … Non è un caso che a tutti i giovani compositori di musica sia consigliato innanzitutto di studiare a fondo il metodo creativo di Serghej Prokofiev. È geniale senza riserve. Esprime idealmente l'essenza della visione artistica russa, che originariamente si basa sulla glorificazione della vita spirituale.

Zarevich - Giovedì, 28 Maggio 2020, 17:11
Oggetto: «TUTTO PROKOFIEV»
«LE FUGACITA’» «МИМОЛЁТНОСТИ»
«Fuggiaschi di Visioni», Op.22, è un ciclo di venti miniature per pianoforte di Serghej Prokofiev.

Il ciclo «Le fugacità» («Мимолётности») può essere diviso in diversi gruppi in base alla natura delle loro immagini e dei loro umori. Prima di tutto, gentile, sognante, a volte favoloso e invariabilmente veramente lirico. Questi sono i numeri 1, 2, 8, 16, 17, 18, 20. Questo è anche il gruppo di rappresentazioni più nazionalmente espresso e intonazionalmente russo. L'orientamento lirico della summenzionata «Le fugacità» porta Serghej Prokofiev ai «Racconti della vecchia nonna» e ad altri capolavori del suo dono lirico. Indubbiamente, il gruppo lirico di opere teatrali è la parte più importante del ciclo nel suo significato generale nell'opera del compositore.
Il secondo gruppo - suona sotto forma di uno scherzo, vivace, a volte umoristico. Quelli sono i numeri 3, 5, 10, 11. Sono saturi di allegria giovanile. Il mondo di tali immagini ha sempre preoccupato il compositore.
E infine, il terzo gruppo - le opere teatrali sono acutamente espressive, sfrenatamente dinamiche e talvolta drammatiche. Questi sono i numeri 4, 14, 15, 19. Sono generati non solo da emozioni di ansia, conflitto. I momenti puramente visivi e teatralmente efficaci sono molto forti in essi, cioè che in futuro riceveranno il suo luminoso sviluppo nelle drammatiche collisioni delle sue scene di opera e balletto.
I restanti numeri del ciclo si distinguono, risolvendo un'ampia varietà di compiti figurativi e linguistici (ad esempio, «Le Fugacità» n.7, come se stesse imitando un'arpa).

Zarevich - Lunedì, 14 Settembre 2020, 10:02
Oggetto: «TUTTO PROKOFIEV»
Il Museo Serghej Prokofiev (parte del Museo Nazionale Russo di Musica) annuncia il V Concorso Aperto di Compositori «Il Tempo di Prokofiev» («Время Прокофьева») 2020. Il concorso è volto a identificare nuovi talenti, reintegrare il repertorio performativo moderno e divulgare l'eredità di uno dei compositori russi più significativi del XX secolo - Serghej Prokofiev.

Zarevich - Martedì, 26 Gennaio 2021, 10:02
Oggetto: «TUTTO PROKOFIEV»
«ПРОКОФЬЕВ. ПИСЬМА К ТЕБЕ»
«PROKOFIEV. LETTERE A TE»
L'Orchestra Sinfonica di Stato «Ciajkovskij» presenterà un concerto dedicato al 130° anniversario della nascita di Serghej Prokofjev. 31 gennaio 2021 presso la Sala Concerti «Ciajkovskij» di Mosca il secondo concerto del ciclo «Prokofiev. Lettere a te». L'orchestra, che festeggia il suo 90° anniversario in questa stagione e che lo stesso Prokofiev ha affidato per la prima delle sue opere, eseguirà la Sinfonia n.1, Concerto per pianoforte e orchestra n.2, brani sinfonici dell'opera «Guerra e pace» e il balletto «Cenerentola». Il famoso pianista Varvara Nepomniascja si esibirà come solista con l'orchestra. Il direttore artistico dell'orchestra Vladimir Fedosèev (Владимир Федосеев) sarà lo stand del direttore. Le lettere di Prokofiev saranno lette dall'attore e presentatore televisivo Julian Makàrov.


Powered by Icy Phoenix based on phpBB © phpBB Group