Arca Russa

Musica - «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»

Angelo di fuoco - Mercoledì, 28 Novembre 2007, 19:49
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Non molti sanno che oltre ad essere un prolifico compositore e professore al Conservatorio di San Pietroburgo, che piú tardi ebbe il suo nome, Rimskij-Kòrsakov svolse anche una certa attività letteraria. Quest'attività si centra tutta sulla musica ed è composta da due opere principali, le quali sono un manuale sulla strumentazione con illustrazioni tratte dalle proprie composizioni ed appunto la "Cronaca della mia vita musicale" (in russo "Летопись моей музыкальной жизни"), oltre ad un certo numero d'abbozzi e progetti non ultimati.
È da tempo che volevo leggere la "Cronaca della mia vita musicale", ma purtroppo non trovavo un'edizione russa, dunque risolsi di leggere l'unica edizione che m'era accessibile - una in lingua inglese, uscita nel 1974 presso la casa editrice britannica Eulenburg, che rappresenta una traduzione della quinta edizione in lingua russa. Quest'edizione comprende un'introduzione di carattere musicologico (scritta probabilmente per la terza edizione americana), seguita da una prefazione scritta dalla moglie del compositore ed un'introduzione dalla mano di suo figlio Andrej, che dopo la morte del padre introdusse annotazioni (correzioni anagrafiche) e compilò la cronaca degli ultimi due anni di vita del compositore, per ovvie ragioni non compresi nel manoscritto. Ci sono inoltre annotazioni dello stesso musicologo che scrisse l'introduzione.
Il principale valore di questo libro per me sta nel fatto che presenta quasi l'intera vita musicale del compositore (appunto "Cronaca della mia vita musicale") ed un lungo periodo della storia musicale russa - dall'inizio degli anni 1860 (adesione di Rimskij al cerchio musicale che si chiama oggi Mogučaja kučka, Il gruppo dei Cinque oppure semplicemente I Cinque e che diede alla Russia almeno tre compositori di primissimo rango - lo stesso Rimskij-Kòrsakov, Borodín e Músorgskij) fino al 1906, due anni prima della morte dell'autore - in un modo forse eccessivamente secco (lo percepiva anche l'autore), ma assai oggettivo (nella maggior parte dei libri sulla storia musicale russa che avevo letto finora i fatti venivano presentati in modo piú o meno romantizzato). L'autore descrive il suo percorso da semplice ragazzo amatore della musica, passando per lo stato di compositore dilettante, fino al divenire uno dei piú apprezzati compositori della Russia e professori del Conservatorio di San Pietroburgo. Molto spazio è dedicato al tempo che il compositore passo come uno dei Cinque, ai metodi di composizione di ciascun membro del gruppo, ai punti di vista che avevano sulla musica classica e contemporanea, alla lotta pel riconoscimento della musica russa in Russia (!). Tra gli altri personaggi importanti di cui scrive Rimskij sono Pëtr Il'ič Čajkovskij, Aleksàndr Glazunòv, Sergéj Tanéjev, Sergej Rachmàninov (compositori), Eduard Nápravník (direttore d'orchestra al teatro Mariinskij), Savva Màmontov e Mitrofàn Bel'àjev (commercianti che fecero moltissimo per la musica russa).
Il libro stesso fu scritto in piú periodi che erano quasi tutti tempi di crisi creative, donde provengono forse alcuni giudizî asperrimi espressi su alcuni membri del cerchio (soprattutto Balàkirev) e sui rapporti dell'autore colle istituzioni musicali di San Pietroburgo e, in minor misura, di Mosca.
Consiglio questo libro a tutti. È interessantissimo come documento storico, ma non solo.

Myshkin - Giovedì, 29 Novembre 2007, 17:50
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Molto interessante, Angelo. E complimenti per l'esposizione. Thumbup
Veramente viene voglia di leggere questo libro, in effetti, e mi sono dato un po' da fare per cercarne una edizione italiana... purtroppo senza risultati.
Siamo alle solite! Confused

Angelo di fuoco - Venerdì, 30 Novembre 2007, 00:56
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Grazie, Principe. Credo che sia la mia prima esposizione su questo forum, quindi un esordio. Wink
Il fatto che Google abbia trovato soltanto tre resultati per la chiave di ricerca "Cronaca della mia vita musicale" mi stupisce non poco. Pensavo che in Italia Rimskij-Korsakov fosse relativamente conosciuto anche come compositore operistico, attraverso una certa, sebbene non molto frequente, presenza nei teatri. Esiste persino una registrazione radiofonica della giovine Scotto nel ruolo titolare de "La leggenda dell'¡nvisibile città di Kitěž e della vergine Fevrònija" dal teatro Verdi di Trieste.
Comunque, da quel che so, anche le edizioni russi scarseggiano: non per caso una delle due immagini allegate è il ritratto d'un'edizione antiquaria (ante revolutionem!) e l'altra d'un'edizione straniera. Pare che la "Cronaca della mia vita musicale" non sia stata ristampata da moltissimo tempo. Una causa, ma non l'unica, è che la letteratura musicale in Russia solo negli ultimi anni ha cominciato a uscire dalla letargía dovuta alla crisi economica degli anni Novanta.

Angelo di fuoco - Venerdì, 14 Dicembre 2007, 00:16
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Per rendere piú tangibile la personalità di Rimskij-Korsakov, vorrei aggiungere, trascrivendole nei prossimi giorni, quattro lettere del compositore, scritte negli anni 1905 e 1906, durante i disordini che stravolsero tutto il paese (ricordiamo che 1905 è l'anno in cui eruppe la prima rivoluzione in Russia in seguito della sconfitta nella guerra Russa-Giapponese 1904-1905) e toccarono anche il Conservatorio Musicale di San Pietroburgo, ove Rimskij era professore. Queste lettere costituiscono gli appendici VI-VIII del libro.
Purtroppo, come scrissi prima, non ho un'edizione russa od italiana a disposizione, quindi non mi resta altra possibilità che trascriverle in inglese. Spero che questo non v'incomodi troppo.
Ecco la prima delle lettere:

APPENDIX VI


1. OPEN LETTER TO THE EDITOR
OF THE DAILY ROOS'


Dear Sir:

In No. 52 of your esteemed daily there appeared a brief statement of the thoughts expressed by me at the meeting of the Art Council of the Conservatoty on February 24 [March 9] - thoughts concerning the desirability of broader powers for the Art Council. Finding that this news item is not sufficiently complete, I hasten to state it in greater detail. Briefly speaking, I had expressed myself: (1) that the local Directorate of the Imperial Russian Musical Society, which had given life to the Conservatory in the sixties, had given it its material support during many years, and had obtained its constitution and by-laws fot it, had, in subsequent years, and beacuse of that very constitution, proved (in its personnel) to be a casual element and only indirectly in touch with musical art; (2) that for the Conservatory, which at this moment appears to me a grown-up and mature institution, there has grown ripe the need of changes in the of changes in the constitution, with a view to giving the Conservatory full autonomy (under which the local Directorate will become a superfluous bureaucratic court of resort between the Conservatory and the Directorate-in-chief of the Imperial Russian Musical Society) as well as with a view to esablishing correct relations between the Director of the Conservatory and the Art Council by granting this latter greater independence and broader powers of action. I suggest that the Conservatory insist upon this, in the hope that the Directorate of the local branch will lend it assistance instead of resistance. In conclusion I expressed the idea that the Art Council would hardly refuser greater autonomy and broader powers of action, and the Directorate shrink from the more frequent cooperation of such and institution as the Art Council. May the two jointly, in the nearest future, work out a suitable statement which they will submit to the Directorate of the local branch and the Directorate-in-chief of the Imperial Russian Musical Society.
N. Rimsky-Korsakov

Angelo di fuoco - Venerdì, 14 Dicembre 2007, 12:17
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
AN OPEN LETTER TO THE DIRECTOR OF THE
ST. PETERSBURG CONSERVATORY



My dear Avgust Rudol'fovich:

The movement which assumed the form of a strike of the students of the Higher Educational Institutions has also affected the St. Petersburg Conservatory, which undoubtedly belongs with them in its problem of musical education. From the very otutset of this agitation, together with several other of my colleagues, I made efforts by word and deed to pacify this movement and calm the participants' minds. When, inspite of this, the movement had spread, the Conservatory was temporarily closed, till February 28 [March 13]. At the Art Council meeting of February 24 [March 9], I was one of the twenty-seven instructors who cast their votes in favour of closing the Conservatory until September 1 [14]. Nevertheless, by order of the Directorate of the St. Petersburg Branch of the Imperial Musical Society, the Conservatory proved only temporarily closed, until March 15 [28]. Because of anticipated disorders that might break out with the reopening of the Conservatory, disorders amid which the normal course is unthinkable, I insisted once more that the period in which the Conservatory remain closed be prolonged until September 1 [14], as had been decided by the majority of votes in the Art Council. Now that the strike of Higher Educational Institutions is a reality which the professors and the Government have to face, the Conservatory, guided by the Directorate of the Musical Society, has taken a stand apart from all other educational institutions and, contrary to the example of all the oters (in spite of the resolution of the Art Council), has decided to reopen its classes beginning March 16 [29]. The consequences foreseen have become a reality: today after 11 a.m the Conservatory found itself surrounded by a cordon of mounted and foot police who scattered those pupils vainly desiring to enter the building. Admission into the Conservatory was by tickets distributed beforehand to pupils who wished to go on with studies; in this category of pupils only an insignificant nuber put in an appearance (some ten in alll). Thus it has been today, so it will be tomorrow, the day after tomorrow, etc. The striking pupils have been left to the tender mercies of the police; while those who have not gone on strike are guarded by the same police; while those who have not gone on strike are guarded by the same police. Is a regular course of instruction possible under such conditions? I find it impossible; many other instructors find it so likewise. The Conservatory authorities - the Director, the Inspectors, the Directorate of the Musical Society - view it differently, without being disconcerted by things that make the Government itself stop to think. Is any progress in the cause of artistic music possible in an institution where the resolution of the Art Council have no value; at an institution wher, under its constitution, the musical artists are subordinated to the Directorate - that is, to a circle of amateur dilettantes - at an institution where, under the same constitution, the Director is not alected for a terml, but represents an irremovable element; at an institution, finally, that is utterly indifferent to the fate of its pupils in questions of education? All the above regulations of the constitution as well as the acts of the Conservatory administration I find inopportune, anti-artistic and harsh from the moral point of view, and I deem it my duty to express my moral protest.

N. Rimskiy-Korsakov


St. Petersburg, March 16 [29]

Angelo di fuoco - Venerdì, 14 Dicembre 2007, 12:43
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
APPENDIX VII


AN OPEN LETTER TO THE DIRECTORATE OF THE
ST. PETERSBURG BRANCH OF THE IMPERIAL
RUSSIAN MUSICAL SOCIETY


In accordance with the Directorate's resolution adopted at a meeting on March 19 [April 1], 1905, and officially communicated to me, I have been, under art. 5, § 14 of the Constitution of the Conservatory and § 55 of the Constitution of the Russian Imperial Musical Society, dismissed from the duties of professr at the Conservatory, because I had
"publicly, in sharp manner, and with perversion of facts expressed a protest against the Directorate's actions aiming at restoring the interrupted studies at the Conservatory; and this manifestly hinders the Directorate's efforts to bring tranquillity and the even tenor of educational life into the Conservatory";
and hence the Directorate
"considers impossible my further activity as professor."
If in my letter to the Director of the Conservatory reference has been made to the twenty-seven votes cast in favour of closing the Conservatory until that length of time, while the majority favoured closing the Conservatory "until passions shal have calmed" - an inexactness of that nature on my part cannot manifestly alter the sense of my letter, while the phrase "passions shall have calmed" points to a space of time possibly still more remote than September 1 [14]. For it cannot be asserted that on March 15 [28] the calming of passions occurred. Wherefore I request the Directorate to state what facts have suffered perversion on my part. Without that, the hint (undeserved by me) of my alleged bad faith will prove a not altogether honourable procedure on the Directorate's part. As for the act of dismissing me ofver the heads of the Art Council, this but proves once more that I am right in thinking that it is from the Constitution that the abnormality in the relations between the Art Council, the Director of the Conservatory, and the Directorate arises. I herewith beg to renounce my honorary membership in the St. Petersburg Branch.
N. Rimsky-Korsakov

March 24 [April 6]


P.S. Several hours before the Directorate meeting of March 19 [April 1], at which my dismissal was decided upon, I had received, from one of the members of the Directorate, a letter containing the following lines: "would it not be more advisable, if, instead of protesting, you agreed, for the sake of calming the passions of youth, to take up the reins of administration, instead of A. R. Bernhard?" - Probably the member of the Directorate held a minority opinion, but signed the resolution, nevertheless. I sent a negative reply.

Angelo di fuoco - Domenica, 16 Dicembre 2007, 15:34
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
APPENDIX VIII


TO THE ART COUNCIL OF THE ST. PETERSBURG CONSERVATORY


Realizing as I do that in a free interchange of opinions every contrary opinion or conviction requires objections made with coolness and restraint, I deem it my duty to express to the Art Council that I regret in the extreme my momentary outburst of temper at the meeting of January 26 [February 8].
But when I analyse in my memory the feeling which provoked that involuntary outburst, I do not feel ashamed of it and find justification for it.
Durint the meeting of January 26 [February 8] there were too many speeches, conversations, sundry exclamations and remarks, in which there was expressed with regard to the student youth (which so warmly reacts on present-day events) a hostile sentiment, beginning with formal fault-findings at the insufficient correctness of managing the affair and ending with demands for eradicating "revolution" from the Conservatory's walls. Too much trust was expressed in all manner of gossip and calumnies of the young people, not even excepting the unworthy provocateur's message, in which possibly its anonymity was the only thing that was not approved unanimously. Such speeches and conversations were kept up during the entire meeting by persons hostile from time immemorial, as well as by persons who have but lately assumed an attitude hostile to the liberal movement and the self-government of the Conservatory. On the other hand, only the Director and very few of the staff of instructors spoke in defence of the student youth, whereas to my respected and beloved A. K. Glazunov ther were addressed so many reproaches and so much distrust, which took the final form of a demand that he give his word of honour to support his views, that all of it taken together caused my sudden outburst.
The arguments and pleas of some of my colleagues have moved me to retract the words about my leaving the Conservatory, since, in their opinion, this leaving might result in things unfavourable to the very students on whose behalf I had spoken.
Now that I have decided to stay at the Conservatory, I cannot help saying that in acting contrary to the resolution of the students' meeting, or ignoring the Students' Committee, the Art Council eo ipso violates the principles of self-government, which were not at all granted to the Conservatory by the provisional rules but had in fact been won by it.
By appealing, in the name of lawfulness, justice, and liberty, that a fight be waged against the despotism of the students in the person of their committee, we thereby are preparing a state of undesirable stagnation for the Conservatory, while our hostile attitude towards the representatives and rights of the students even pushes our institution back into the depths ob bygone time.
To all the above I add that in case of voting - I cast my ballot for non-resumpiion, in the matter of resuming or not resuming the art classes, on the question of calling a meeting for reconsidering, I vote against calling one; and as to the question of ignoring the Students' Committee as constituted at presenty, I cannot consent to it. In ase the voting results are contrary to the opinions I have expressed, I request that these latter be incorporated in the minutes, to which I beg to add also this present letter.

January 30 [February 12], 1906
N. Rimsky-Korsakov

Angelo di fuoco - Domenica, 16 Dicembre 2007, 15:45
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Nel precedente messaggio ho inserita l'ultima delle quattro lettere di Rimskij-Korskakov contenute nell'appendice della "Cronaca della mia vita musicale".
Ritengo che queste lettere rendano benissimo la posizione civica di Rimskij-Korsakov in quel periodo agitato della storia russa.

Zarevich - Venerdì, 10 Aprile 2009, 20:39
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
La creazione sinfonica di Nikolaj Rimskij-Korsakov in volume è minore del suo retaggio operistico. Ma nondimeno le sue composizioni per orchestra occupano un posto degno nella storia della musica russa.
Rimskij-Korsakov non aveva l’inclinazione per la «pura» forma sinfonica. La maggioranza delle sue composizioni orchestrali hanno un programma, cioè un soggetto letterario.
Tali composizioni si possono definire come «la pittura musicale» nella quale il compositore dava libero corso alla fantasia e alla ingegnosità musicale. Questa musica si ascolta chiaramente e facilmente. Fra tali composizioni godono di vasta popolarità seguenti: «Shekherezada» («Шехерезада»), «Il Capriccio Spagnolo» («Испанское каприччио»), «Antar» («Антар»), il Quadro Musicale «Sadkò» («Садко»).

L’Ouverture sinfonica «LA GRANDE PASQUA RUSSA» di Nicolaj Rimskij-Korsakov per grande orchestra (Op.36), composta tra l'agosto 1887 e l'aprile 1888, fu dedicata alla memoria di Modest Mùssorgskij e Aleksandr Borodìn.
All’estero questa composizione di Rimskij-Korsakov è conosciuta sotto il titolo «LA GRANDE PASQUA RUSSA», ma in russo questa composizione si chiama «СВЕТЛЫЙ ПРАЗДНИК», che letteralmente significa «La Festa Luminosa», cioè la Festa di Pasqua. Per raccontare il periodo che intercorre tra il sabato della passione di Cristo e la domenica di Resurrezione, il compositore si avvale di melodie tratte dalle liturgia della chiesa ortodossa.
L’Ouverture si può dividere in due parti: la prima parte lenta, tinta di sfumature oscure e la seconda «Allegro». Tutta la seconda parte è compenetrata dell’allegria sfrenata, della festa di tutto il popolo. La prima esecuzione dell’Ouverture si svolse nei «Concerti Sinfonici Russi» nel 1888 sotto la direzione dell’autore
Durata 14 minuti

Oneg - Venerdì, 10 Aprile 2009, 21:05
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Questo pezzo sinfonico è veramente affascinante!
Quando ascolto la parte finale mi sembra sempre di sentire il suono delle campane, che Rimskij-Korsakov riproduce con l'orchestra.
Personalmente preferisco due incisioni: Svetlanov e Igor Markevich.

Zarevich - Domenica, 12 Luglio 2009, 21:03
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
«RIMSKIJ-KORSAKOV»
«РИМСКИЙ-КОРСАКОВ»
Film di Grigorij Roshàl’ (Григорий Рошаль) e Ghennàdij Kazànskij (Геннадий Казанский)
«ЛЕНФИЛЬМ» 1953 «LENFILM»

Il film a soggetto biografico su Nikolaj Rìmskij-Kòrsakov (1844-1908), il compositore russo, uno dei fondatori e ispiratori del «Gruppo Possente» («Могучая Кучка») di cinque musicisti, cui si deve la vera rivoluzione operistica, concertistica e del balletto. «Gruppo Possente» sono Mìlij Balàkirev (Милий Балакирев 1836-1910), Modest Mùssorgskij (Модест Мусоргский 1839-1881), Cesar Kjuì (Чезарь Кюи 1835-1918), Aleksandr Borodìn (Александр Бородин (1834-1887) e Nikolaj Rimskij-Korsakov (Николай Римский-Корсаков 1844-1908).
Il presente film è abbastanza vecchio e perciò è di gran interesse per tutti gli appassionati di musica classica. Suppongo che questo film sia completamente sconosciuto all’estero ed anche alla Russia nuova. Poco fa è stata fatta la completa restaurazione del film ed ora lo si può trovare nei negozi in DVD.
Il film a colori «RIMSKIJ-KORSAKOV» («РИМСКИЙ-КОРСАКОВ») è stato girato nel 1953 negli studi cinematografici «Lenfilm» («Ленфильм») di Leningrado.

Petroburgo. La fine del XIX secolo. Il compositore Nikolaj Rimskij-Korsakov nel pieno delle forze creative. Il Teatro Imperiale Mariinskij dopo la Prima «scandalosa» dell’Opera «La Notte prima di Natale» («Ночь перед Рождеством») rispinge la nuova opera di Rimskij-Korsakov «Sadkò» («Садко»). Allora il famoso mecenate di Mosca Savva Morozov propone al compositore di allestire «Sadkò» al Teatro Lirico Privato. Nikolaj Rimskij-Korsakov va a Mosca e partecipa all’allestimento dell’opera che ha un gran successo dal pubblico moscovita.
Nel film ci sono presentati dei celebri brani filmati dalle opere di Korsakov come «Sadkò» («Садко»), «La Fanciulla di Neve» («Снегурочка»), «La Favola dello Zar Saltan» («Сказка о Царе Салтане»), «Kascej L’Immortale» («Кащей Бессмертный») e «Il Galletto d’Oro» («Золотой Петушок».
Ed anche si possono vedere molti artisti di quell’epoca come i compositori Aleksandr Glazunòv e Anatolij Ljadov, i pittori Mikhail Vrùbel e Valentin Seròv, la cantante Nadezhda Zabela-Vrùbel, la prima esecutrice di molte parti operistiche nelle opere di Korsakov ed anche Fiodor Shaljapin.
E’ un bel film operistico e lo dovrebbe guardare ogni appassionato della lirica.

Myshkin - Domenica, 12 Luglio 2009, 21:33
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Questi vecchi film sono dei veri e propri tesori, piccoli capolavori del cinema in cui si incontrano la storia, l'arte, la musica e i personaggi conosciuti e amati, che purtropppo richiano di diventare reliquie. E' un peccato che la televisione non si preoccupi di tenerne vivo il ricordo e solo molto raramente riproponga questi film al pubblico moderno. E' davvero un peccato.

http://www.ivi.ru/watch/31834

Zarevich - Sabato, 20 Marzo 2010, 15:13
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
«NIKOLAJ RIMSKIJ-KORSAKOV E IL SUO RETAGGIO NELLA PROSPETTIVA STORICA»
«НИКОЛАЙ РИМСКИЙ-КОРСАКОВ И ЕГО НАСЛЕДИЕ В ИСТОРИЧЕСКОЙ ПЕРСПЕКТИВЕ»

Del grande contributo del compositore russo nella cultura musicale mondiale si tratterà alla Conferenza Internazionale «NIKOLAJ RIMSKIJ-KORSAKOV E IL SUO RETAGGIO NELLA PROSPETTIVA STORICA» («НИКОЛАЙ РИМСКИЙ-КОРСАКОВ И ЕГО НАСЛЕДИЕ В ИСТОРИЧЕСКОЙ ПЕРСПЕКТИВЕ») che si apre il 19 marzo 2010 al Museo commemorativo di Nikolaj Rimskij-Korsakov a San Pietroburgo. Alla Conferenza prendono parte i critici musicali di 11 Paesi dell’Europa e dell’America.
«A dire il vero noi non ci aspettavamo che il nostro progetto avrebbe raggiunto un risultato di tutto rispetto. Alla nostra Conferenza hanno dichiarato subito la loro partecipazione tanti Paesi. Non sapevamo che verso Nikolaj Rimskij-Korsakov mostrano interesse tanti partecipanti. Tutti e quattro i giorni della Conferenza saranno pieni di relazioni, di rapporti, di discussioni e certo … di concerti», - ha detto il direttore del Museo dell’Arte Teatrale e Musicale Natalia Metelitsa.
La prima parte della Conferenza è dedicata all’argomento
«La famiglia dei Rìmskij-Kòrsakov nel mondo musicale». («Семья Римских-Корсаковых в музыкальном мире»). Nella seconda parte saranno esaminate le tradizioni di compositore e pedagogiche di Rimskij-Korsakov. Il discorso verterà sui suoi discepoli ed i suoi opponenti. Oltre ai critici musicali russi le relazioni scientifiche saranno presentate dai recercatori musicali dalla Germania, dalla Grecia, dalla Portagallo, dagli USA, dalla Finlandia, dall’Italia ed i critici musicali dall’«estero vicino» (paesi dell'ex URSS).
Per questa occasione l’esposizione del Museo di Rimskij-Korsakov è completata con l’oggetto esposto o il pezzo di esposizione che di ricente è stato acquistato dal collezionista privato della partitura originale di autore dell’opera lirica «KASCEJ L’IMMORTALE» («КАЩЕЙ БЕССМЕРТНЫЙ») la quale per lungo periodo era stata ritenuta perduta.


SITO UFFICIALE DEL MUSEO DI NIKOLAJ RIMSKIJ-KORSAKOV A SAN PIETROBURGO
Rimsky-Korsakov Apartment Museum (branch of the St. Petersburg State Museum of Theatre and Music)
www.rimski-korsakov.narod.ru

Oneg - Giovedì, 25 Marzo 2010, 17:02
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Splendida notizia questa del ritrovamento della partitura originale di Kascej!

orphicus - Martedì, 30 Marzo 2010, 14:47
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Per gli amici italiani mi fa piacere ricorda che questa sera alle 20:30 su SKY classica verrà trasmessa l'opera "Il gallo d'oro" nell'edizione dello Chatelet di Parigi.

Angelo di fuoco - Sabato, 03 Aprile 2010, 22:38
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Proprio ieri mi stavo ascoltando e guardando questo "Gallo d'oro". A dire il vero, non sono riuscito a terminarne la visione (tanto sonno avevo), ma quel che sono riuscito a sentire e vedere (il primo atto intero) m'è piaciuto assai.

Zarevich - Sabato, 07 Aprile 2012, 14:02
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Nell’Ouverture per orchestra «LA GRANDE PASQUA RUSSA», Op.36 (1888), Nikolaj Rìmskij-Kòrsakov voleva riprodurre «il passaggio dalla sera oscura e misteriosa del sabato della Passione, allo sfrenato giubilo della domenica della Resurrezione». Il compositore si serviva di temi liturgici della chiesa ortodossa russa che con la loro bellezza si prestano assai bene agli intenti coloristici tipici anche di questa composizione.
La composizione inizia con un solenne «Lento Mistico» dall’aperta intonazione liturgica, a cui segue un breve «Andante Lugubre» e infine l’«Allegro Agitato» che è la sezione principale del pezzo ed elabora elementi tematici dell’inizio. Con grande eleganza Rìmskij-Kòrsakov alterna ed espone i temi fondamentali, in una sorprendente varietà di effetti strumentali che culminano con una conclusione rutilante e di grande efficacia descrittiva, in cui sembra di avvertire fisicamente l’esultanza della folle di fedeli per il giorno festoso della Resurrezione.
(Durata 15 minuti)

In Russia questa composizione di Rimskij-Kòrsakov ha due titoli: «СВЕТЛЫЙ ПРАЗДНИК» cioè «LA FESTA FELICE» e «РУССКАЯ ПАСХА» cioè «LA PASQUA RUSSA».

Vorrei presentare un CD con le composizioni per orchestra di Rimskij-Korsakov:

1. «GRANDE PASQUA RUSSA», Ouverture per orchestra
Orchestre de la Suisse Romand
Direttore: Ernest Ansermert
2. La Processione dei Principi dall’Opera «MLADA»
Orchestra Sinfonica della Russia
Direttore: Evghenij Svetlànov
3. I Tre Miracoli dall’Opera «LA FAVOLA DELLO ZAR SALTAN»
Orchestra Sinfonica della Russia
Direttore: Evghenij Svetlànov
4. Quadro Musicale dall’Opera «SADKO»
Orchestra Sinfonica della Russia
Direttore: Evghenij Svetlànov
5. Ouverture «LA NOTTE DI MAGGIO»
Orchestra Sinfonica della Russia
Direttore: Aleksandr Làzarev
6. Ouverture «LA FIDANZATA DELLO ZAR»
Orchestra Sinfonica della Russia
Direttore: Evghenij Svetlànov
7. Introduzione «LA FANCIULLA DI PSKOV»
Orchestra Sinfonica della Russia
Direttore: Evghenij Svetlànov
8. «GRANDE PASQUA RUSSA», Ouverture per orchestra
Orchestra Sinfonica della Russia
Direttore: Aleksandr Làzarev

Zarevich - Sabato, 12 Gennaio 2013, 17:59
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Nikolaj Rìmskij-Kòrsakov Николай Римский-Корсаков
«LA CRONACA DELLA MIA VITA MUSICALE»
«ЛЕТОПИСЬ МОЕЙ МУЗЫКАЛЬНОЙ ЖИЗНИ»
Casa Editrice «Soglasie» Mosca 2004 (Pagine 608)
Издательство «Согласие» Москва 2004

«Летопись моей музыкальной жизни» Н.А.Римского-Корсакова - выдающееся явление в мировой мемуарной музыкальной литературе и по своему содержанию, характеру, историческому значению занимает в ней особое место. «Летопись» - это опыт нравственного самопознания в традициях русской литературы, в традициях Толстого и Достоевского. А высокий этический строй его мысли роднит «Летопись» с лучшими памятниками русской мемуарной литературы.

kenshiro - Sabato, 31 Gennaio 2015, 07:37
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Salve, volevo sapere se potete darmi qualche dato circa la sinfonia 2 ''Antar'' di Rimski Korsakov; la trovo molto bella; online non trovo nessuna guida all'ascolto, nè trovo libri musicologici dedicati a Rimski Korsakov.
Rimski Korsakov faceva parte del Gruppo dei 5, come sappiamo, gruppo che componeva rielaborando melodie popolari, tuttavia, per esempio, Sheherazade è una composizione, a mio parere, originale, che mantiene ''popolare'' lo stilema, ma non i temi musicali. Di ''Antar'' invece so poco, in alcuni siti sembra che Korsakov rielabori una melodia araba.
Attendo risposte, fatemi sapere, grazie

Zarevich - Sabato, 31 Gennaio 2015, 08:48
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»  
Carissimo amico! Vorrei salutarti e ringraziarti che tu avessi visitato il nostro forum modesto «ARCA RUSSA». Rispondo con piacere alla tua domanda. Anche a me piace tanto la Sinfonia «ANTAR» di Nikolaj Rìmskij-Kòrsakov. La Sinfonia «ANTAR» è ispirata a una leggenda orientale. E orientale ne è tutto il clima, improntato a melodie esotizzanti che caratterizzano i due protagonisti e che ritornano nel corso dei quattro tempi di cui è formata questa sinfonia a sottolineare le diverse vicende.
Proprio alla terza parte della sinfonia che si chiama «Allegro risoluto alla marcia» è presentata una melodia araba di cui tu scrivi nella tua domanda. Tutta la sinfonia dura circa 30 minuti e si deve dire che attualmente «ANTAR» viene eseguito nella versione riveduta da Nikolaj Rimskij-Korsakov che risale al 1897.

I. Antàr ha abbandonato l’umanità che odia per la sua ingratitudine e vive tra le rovine di Palmyra nel deserto di Sham. Mentre si appresta a dare la caccia a una gazzella, scorge un uccello rapace che insegue l’animale, lo aggredisce con la lancia e quello fugge mentre la gazzella scompare a sua volta. Sogno di Antar in cui gli appare la regina di Palmyra, una fata che lui ha salvato dallo spirito delle tenebre quando lei aveva assunto le sembianze di una gazzella. La visione scompare, dopo aver promesso le piu’ sublimi gioie della vita all’eroe che si risvegli tra le rovine.
II. Si realizzano le prime gioie. Quelle della vendetta.
III. Le gioie del potere
IV. Le gioie dell’amore tra le braccia della fata, dove Antar trova con un ultimo bacio la pace eterna.


P.S. Per quanto riguarda la suite sinfonica «SHEHERAZADE» di Rimskij-Korsakov, puoi aprire questa pagina del nostro forum dove io ne scrivevo nel «lontano» anno 2008. Spero che ci troverai molte cose interessanti. Leggerai anche le nostre discussioni sulla suite di Rimskij-Korsakov.
http://www.arcarussa.it/forum/viewtopic.php?p=7726#p7726

I miei cari saluti
Zarevich

kenshiro - Sabato, 31 Gennaio 2015, 10:34
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»  
Grazie, Zarevich, a me piace molto il leitmotiv, esposto dalla tromba e che compare in parte anche nel finale. Trovo che le sinfonie di Rimski Korsakov, come quelle di Borodin, siano molto sottovalutate.
Quando Korsakov scriveva ''il popolo compone, io elaboro'', esprimeva la sua poetica: secondo te, si tratta, per le composizioni sinfoniche, di melodie citate letteralmente o di temi nuovi rielaborati da quelle melodie?

Zarevich - Sabato, 31 Gennaio 2015, 11:20
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Caro amico! Hai scritto molto bene! Hai piena ragione!
Secondo me, Rimskij-Korsakov era piu’ «pittoresco» e piu’ russo nelle sue opere liriche come «La Fanciulla di Neve» («Снегурочка»), «La Favola dello Zar Saltan» («Сказка о царе Салтане»), «Il Galletto d’Oro» («Золотой Петушок») e soprattutto nella splendida opera, amata da me particolarmente, «La Fidanzata dello Zar» («Царская невеста»).
I miei cari saluti da Mosca!
Zarevich

kenshiro - Lunedì, 02 Febbraio 2015, 14:47
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Comunque il tema più bello della sinfonia 2 di Korsakov è quello della regina Gul-Nazar. Lo trovo splendido, di sapore arabo-orientale, più bello del tema melodico del protagonista, che invece ha sapore di ''russo''.

kenshiro - Lunedì, 09 Febbraio 2015, 14:10
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Salve, il film sopra mezionato su Rimski Korsakov è reperibile in dvd o in altro formato anche con sottotitoli in inglese o in spagnolo? Esistono film dedicati a Mussorgski, a Prokofiev e a Shostakovic?

Zarevich - Lunedì, 09 Febbraio 2015, 14:36
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Il film «Rimskij-Korsakov» il quale io ho presentato sopra è proprio in formato DVD.
Esistono i film russi dedicati ai compositori russi «Mussorgskij», «Glinka», «Rachmaninov», «Ciajkovskij». Tutti questi film nominati da me non sono documentari, ma sono i film a soggetto. Di alcuni film io ho scritto sul nostro forum «ARCA RUSSA».
Quanto riguarda il film «Rimskij-Korsakov» lo si può guardare qui: http://www.ivi.ru/watch/31834
Anche qui si può guardare il fim del 1950 «Mussorgskij»,
http://www.ivi.ru/watch/26603
Dei sottotitoli non potrei dire niente. Di questo dovrebbe provvedere la parte italiana o inglese.

kenshiro - Lunedì, 09 Febbraio 2015, 14:49
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Grazie Zarevich, anche film dedicati a Glinka e a Rachmaninov da te citati mi interessano molto.

Zarevich - Lunedì, 09 Febbraio 2015, 14:58
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Ecco il bel film i Pavel Lunghin «UN RAMO DI LILLA'» dedicato a Serghej Rachmaninov di cui ho scritto nel 2007 sul nostro forum.
http://www.arcarussa.it/forum/viewtopic.php?p=3920#p3920

Qui si può guardare il film «UN RAMO DI LILLA'»
http://rutv.ru/brand/show/episode/317695

Quanto riguarda il film di Glinka, apri questa pagina:
http://www.arcarussa.it/forum/viewtopic.php?p=21627#p21627

kenshiro - Martedì, 10 Febbraio 2015, 09:19
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Grazie Zarevich, ora spero che qualche fansubber li abbia sottotitolati

kenshiro - Giovedì, 19 Febbraio 2015, 08:29
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»  
http://www.antonin-dvorak.cz/en/introduction

Salve, conoscete un sito dedicato a Rimski Korsakov simile a questo (bellissimo) su Dvorak?

Zarevich - Giovedì, 19 Febbraio 2015, 13:09
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
www.rimskykorsakov.ru
http://www.belcanto.ru/rimsky.html
http://to-name.ru/biography/rimskij-korsakov.htm

kenshiro - Giovedì, 19 Febbraio 2015, 13:59
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Grazie Zarevich, ma conosci anche siti in lingua inglese?

kenshiro - Giovedì, 19 Febbraio 2015, 16:07
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
P.S. scusa Zarevich, non volermene, ma non conosco la lingua russa (pru ammirandola)

Zarevich - Giovedì, 19 Febbraio 2015, 16:25
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Carissimo amico,
Io sono russo e sono sempre pronto ad aiutarti.
Zarevich

kenshiro - Venerdì, 20 Febbraio 2015, 08:51
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Pensa, Zarevich, che sono giorni e giorni che, andando e tornando dal lavoro in autobus, mi canticchio e fischio tra me e me il tema di Antar e, non solo, persino la melodia iniziale della sinfonia 2, cioè l'introduzione che descrive le rovine della città! Incredibile!

Zarevich - Sabato, 07 Marzo 2015, 08:54
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Iosif Kùnin Иосиф Кунин
«RIMSKIJ-KORSAKOV» «РИМСКИЙ-КОРСАКОВ»
Serie: «Vita degli Uomini Eccellenti» (ЖЗЛ «Жизнь Замечательных Людей»)
Casa Editrice «Molodaja Gvardia» Mosca 1964 (Pagine 240)
Издательство «Молодая гвардия» Москва 1964

Fra numerose monografie dedicate al compositore Nikolaj Rimskij-Korsakov, c’è questa, scritta dal noto critico musicale Iosif Kùnin (Иосиф Кунин) e pubblicata per la prima volta nel lontano anno 1964 dalla Casa Editrice «Moldaja Gvardia» nella sua serie «Vita degli Uomini Eccellenti».
Nikolaj Rimskij-Korsakov (Николай Римский-Корсаков) fece parte del «Gruppo dei Cinque» («Могучая Кучка») impegnato nella creazione di uno stile nazionale russo.
Compose moltissima musica, specialmente teatrale e sinfonica, ma anche da camera, vocale. Teatro
•«La fanciulla di Pskov» («Псковитянка»)
•«Notte di maggio» («Майская ночь»)
•«La fanciulla delle nevi» («Снегурочка»)
•«Mlada» («Млада»)
•«La notte prima di Natale» («Ночь перед Рождеством»)
•«Sadko» («Садко»)
•«Mozart e Salieri» («Моцарт и Сальери»)
•«La boiarda Vera Scelòga» («Боярыня Вера Шелога»)
•«La fidanzata dello Zar» («Царская невеста»)
•«La fiaba dello zar Saltan» («Сказка о царе Салтане»)
•«Servilia» («Сервилия»)
•«Kascej l'Immortale» («Кащей бессмертный»)
•«Pan Voevoda» («Пан воевода»)
•«La leggenda dell'invisibile città di Kìtezh e della fanciulla Fevrònia» («Сказание о невидимом граде Китеже и деве Февронии»)
•«Il gallo d'oro» («Золотой петушок»)

Orchestra
3 sinfonie, «Ouverture su temi russi», «Capriccio spagnolo», «Sheherazade», «La grande Pasqua russa», un concerto per pianoforte e orchestra.
Musica da camera
un quintetto per fiati e pianoforte, un quartetto, pezzi pianistici, liriche vocali.. Rivide e completò molte musiche di musicisti russi, tra le quali il «Boris Godunov», la «Khovànscina», «La Notte sul Monte Calvo» di Modest Mùssorgskij e «il Principe Igor» di Aleksandr Borodin.

kenshiro - Giovedì, 11 Febbraio 2016, 15:38
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Ciao Zarevich mi puoi consigliare una bella edizione della "fiaba dello zar saltan?". Intendo non la suite che ho già, ma l'integrale dell'opera.
Fammi sapere ciao.

Zarevich - Giovedì, 11 Febbraio 2016, 16:00
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»  
Caro amico! Certo che ti posso consigliare la registrazione più migliore dell’Opera integrale. Sul nostro forum io ho scritto qualche volta della Fiaba di Aleksandr Pushkin.
«LA FAVOLA DELLO ZAR SALTAN» di Aleksandr Pushkin
http://www.arcarussa.it/forum/viewt...ighlight=saltan
Ed anche apri il mio post dedicato all’Opera lirica di Rimskij-Korsakov.
«LA FAVOLA DELLO ZAR SALTAN» di Nikolaj Rìmskij-Kòrsakov
http://www.arcarussa.it/forum/viewt...ighlight=saltan
Secondo me la migliore registrazione è questa:
Nikolaj Rimskij-Korsakov
«LA FAVOLA DELLO ZAR SALTAN»
Zar Saltàn (basso) – Ivan Petròv
La Zarina Militrìssa (soprano) – Evghenia Smolènskaja
La tessitrice (mezzosoprano) - L.Nikitina
La cuoca (soprano) – Evghenia Shumìlova
Babarìkha (contralto) – Evghenia Verbìtskaja
Il Principe Gvidòn (tenore) – Vladimir Ivanòvskij
La Principessa Cigno (soprano) – Galina Olejnicènko
L’anziano nonno (tenore) – Piotr Cèkin
Il messaggero (baritono) – Aleksej Ivanòv
Jester (basso) – Mark Rescètin

Coro e Orchestra del Teatro Bolshoj di Mosca
Direttore: Vassilij Nebolssìn (Василий Небольсин)
Registrato: 1955 «MELODIA»

kenshiro - Giovedì, 11 Febbraio 2016, 17:37
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Grazie, purtroppo in circolazione, della fiaba dello zar Saltan, ci sono solo i pezzi sinfonici, ma sono solo il 10 % dell'opera.
Ci sarebbe anche la versione DVD, ma non mi piace vederla in dvd, prima mi voglio concentrare sull'ascolto.
Adesso vedo se riesco a trovare questa esecuzione.

kenshiro - Giovedì, 25 Febbraio 2016, 15:59
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Salve, non so quanto le fonti italiane siano attendibili; mi devo ancora procurare il libro di Bortolotto sulla musica russa, comunque tali fonti riportano che Korsakov era un promotore della scuola nazionale russa; diverse sue opere attingono a piene mani al folklore russo; infatti la fiaba dello zar Saltan è ricca di canzoni popolari, tre delle quali erano state raccolte dallo stesso Korsakov nella sua raccolta di canti popolari russi; ma è sbagliato considerare Korsakov come compositore solo di scuola nazionale russa; infatti, come già dimostra Sheherazade, Korsakov non è del tutto un compositore "folklorico" secondo me; infatti, accanto alle citazioni di temi popolari, nella fiaba dello zar Saltan ci sono tuttavia scene di colore orchestrale quasi "pittorico", come la descrizione del mare e del volo del bombo, squisitamente originali.

Zarevich - Venerdì, 26 Febbraio 2016, 15:22
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Caro amico, io sono d’accordo con tutte le tue parole che hai scritto su Rimskij-Korsakov. Hai ragione!

kenshiro - Giovedì, 10 Marzo 2016, 14:10
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»  
Ciao Zarevich, premesso che devo ancora ascoltarle entrambe, quale delle due opere "Fanciulla di neve" preferisci? Quella musicata da Rimski-Korsakov o quella di Cajkovskij?

Zarevich - Venerdì, 11 Marzo 2016, 10:07
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Caro amico! Dell’Opera lirica di Rimskij-Korsakov puoi leggere nel mio post:
«LA FANCIULLA DI NEVE» di Nikolaj Rìmskij-Kòrsakov
http://www.arcarussa.it/forum/viewt...light=fanciulla

Piotr Ciajkovskij invece compose per il teatro drammatico le musiche di 20 pezzi «La Fanciulla di Neve». Questi pezzi musicali sono entrati nel balletto ed anche quasi tutta la Sinfonia No.1 «I Sogni Invernali», serenate per gli archi, sonate per pianoforte ed anche la famosa romanza «Dormi, mio bambino, addormentati» («Спи дитя моё, спи усни»).
Io amo molto quest’opera di Ciajkovskij, ma non è l’Opera lirica, è piuttosto un’opera sinfonica. L’Opera di Korsakov è tipicamente lirica, è molto bella.

P.S. Apri la tua posta privata. Ti ho risposto al tuo ultimo messaggio.

kenshiro - Lunedì, 14 Marzo 2016, 11:28
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Ciao le melodie della fanciulla dineve di cajkovski vengono riutilizzate nella sinfonia 1 sogni invernali sotto forma di vera citazione o solo stilisticamente?

Zarevich - Mercoledì, 16 Marzo 2016, 21:43
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Caro amico!
I pezzi musicali della sua «Fanciulla di neve» («Снегурочка»), Ciajkovskij li usò con una leggera trasformazione oppure con l’orchestrazione per l’orchestra grande. Quando si ascolta per la prima volta il ciclo sinfonico-vocale «Fanciulla di neve» che si compone di 24 pezzi di Ciajkovskij, pare che tu abbia già sentito «in qualche luogo» questa musica. Piotr Ciajkovskij lo fece con la finezza di gusto. Non dimentichiamo che nel ciclo di Ciajkovskij ci siano le tre bellissime arie vocali, per esempio le canzoni (per mezzosoprano) del pastorello Lel’.

kenshiro - Sabato, 02 Aprile 2016, 09:40
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Salve Zarevich, stavo vedendo su internet la "Rimski-Korsakov EDITION" in cd, una operazione che dovrebbe inserire nel box dei cd, se non l'intera produzione del compositore, almeno la grande maggioranza delle sue composizioni migliori ed invece si notano due grandi assenze: una è l'Ouverture della Pasqua Russa e l'altra è La Fiaba dello zar saltan, della quale è incisa solo la suite orchestrale. La fiaba dello zar saltan è una delle opere migliori di Korsakov, non si capisce perché non sia stata inserita nel box.
Come riporta giustamente un altro utente che ha recensito il box di cd, si tratta di due carenze gravi; Rimski-Korsakov merita molto di più.

Zarevich - Sabato, 02 Aprile 2016, 14:40
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Carissimo amico! Non conosco quel box dei cd di cui scrivi. Non ne posso dirti niente. Per quel che riguarda la Grande Pasqua Russa posso dirti che questa composizione ha due titoli «Grande Pasqua Russa» ed anche «СВЕТЛЫЙ ПРАЗДНИК», che letteralmente significa «La Festa Luminosa», cioè la Festa di Pasqua. Forse l’Ouverture sinfonica «Grande Pasqua Russa» è stata inserita nel box sotto l’altro titolo? Se no, dall’altra parte, è una composizione assai popolare e conosciuta e se non ce l’ha, è molto strano. Chi ha pubblicato questo box?
«La Fiaba dello Zar Saltan» è un’opera bella, ma, secondo me, non è la migliore nel retaggio di Korsakov. Senza dubbio le opere liriche come «Sadko» o «Kascej l’Immortale» o «Il Galletto D’Oro» sono più migliori. Se noi parliamo in generale dell’arte operistica di Korsakov, allora la sua Opera lirica migliore è indubbiamente «La Fidanzata dello Zar» («Царская Невеста»). È il suo capolavoro assoluto!

kenshiro - Venerdì, 02 Dicembre 2016, 21:29
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Cosa si sa di Nadezhda Korsakova? E' vero che collaborava nelle orchestrazioni di alcune opere del marito?

Zarevich - Sabato, 03 Dicembre 2016, 10:22
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Caro amico! Prima ho pensato che ti interessa la violinista Natasha Kòrsakova, figlia del celebre violinista Andrej Kòrsakov. Ma poi ho visto il nome Nadezhda ed ho capito che ti interessa la moglie di Nikolaj Rimskij-Korsakov, Nadèzhda Rìmskaja-Kòrsakova (1848-1919). Dove l’hai pescata? È una personalità completamente dimenticata, anche se è stata la pianista, musicologo e compositore. Le appartengono delle composizioni musicali, delle trascrizioni per pianoforte in 4 mani compresa l’Opera lirica «La Fanciulla di Pskov» («Псковитянка») di suo marito. A proposito, Piotr Ciajkovskij dedicò proprio a lei la sua bella romanza «La Ninnananna» («Колыбельная песня»). Lei scrisse il saggio introduttivo per il libro di Nikolaj Rimskij-Kòrsakov «La Cronaca della mia vita musicale: 1844–1906» («Летопись моей музыкальной жизни: 1844–1906»)

kenshiro - Sabato, 03 Dicembre 2016, 10:54
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
L'ho vista in un sito ove si diceva che avesse collaborato nell'orchestrare alcune opere di Korsakov

kenshiro - Sabato, 03 Dicembre 2016, 12:20
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Nel sito che ho letto forse www.rodoni.it c'e' scritto che ha collaborato col marito alla fanciulla di Pskov

Zarevich - Sabato, 03 Dicembre 2016, 13:53
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Vedi, caro amico, come sono delle mogli, fedeli e utili, ma non tutte sono così. Ci ricordiamo delle altre mogli di Mozart o di Ciajkovskij… Dio ce ne scampi e liberi dalle streghe come Hillary Clinton Wall Bash

kenshiro - Sabato, 03 Dicembre 2016, 15:04
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Non so comunque quanto ci sia.di vero in quella notizia. L'ho vista solo in quel.sito

Zarevich - Mercoledì, 07 Dicembre 2016, 11:58
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
«IL MONUMENTO A NIKOLAJ RIMSKIJ-KORSAKOV A TIKHVIN»
«ПАМЯТНИК НИКОЛАЮ РИМСКОМУ-КОРСАКОВУ В ТИХВИНЕ»

Alla città di Tìkhvin (Тихвин), la città natale di Nikolaj Rimskij-Korsakov è stato inaugurato il monumento al compositore. È un gran evento per la piccola città. Nel 1944 è stato aperto il Museo di Nikolaj Rimskij-Korsakov e soltanto nel 2016 è apparso il monumento in centro della città. Sul piedistallo c'è una figura di bronzo del compositore, di sotto c’è uno dei personaggi delle opere liriche di Nikolaj Rimskij-Korsakov, il leggendario Sadkò (Садко). Lo scultore di Mosca Vassilij Selivànov (Василий Селиванов).
Tìkhvin o Tichvin (Тихвин), è una città della Russia, che si trova a est di San Pietroburgo. È situata sulle rive del Tikhvina, un fiume appartenente al bacino del Lago Làdoga ed attualmente è capoluogo dela provincia di Tikhvin. Le prime notizie risalgono al 1383, mentre lo status di città le venne conferito nel 1773. Qui nacque il celebre compositore russo Nikolaj Rìmskij-Kòrsakov (1844-1908).
http://tvkultura.ru/article/show/article_id/160337/

Zarevich - Giovedì, 14 Settembre 2017, 17:58
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Nikolaj Rimskij-Korsakov
«OPERE SINFONICHE»
«СИМФОНИЧЕСКИЕ ПРОИЗВЕДЕНИЯ»
Quest’anno (2017) celebriamo il 170esimo anniversario della nascita del compositore russo Nikolaj Rimskij-Korsakov (Николай Римский-Корсаков, 1844-1908). La Casa Discografica russa «MELODIA» non poteva non farci caso e ha preparato un regalo di lusso a tutti i melomani. «MELODIA» propone un completo di 4 cd con la raccolta musicale delle composizioni sinfoniche di Nikolaj Rimskij-Korsakov. Di solito si dice e si scrive di Nikolaj Rimskij-Korsakov come un compositore lirico e le sue opere sinfoniche sono poco conosciute. Però il significato delle opere sinfoniche di Nikolaj Rimskij-Korsakov per la musica russa è molto importante.
Sinfonia №1 mi minore, Sinfonia №3 do maggiore, Sinfonietta la minore, Suite Sinfonica «Shekherasada» («Шехеразада») ed altre composizioni sinfoniche risuonano nella bella interpretazione dell’Orchestra Sinfonica dell’URSS diretta dal maestro Evghenij Svetlànov (Евгений Светланов, 1928-2002).

kenshiro - Mercoledì, 17 Gennaio 2018, 14:01
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Ciao Zarevich, in un blog spagnolo ho trovato una buona analisi della Prima sinfonia di Rimskij-Korsakov: dell'adagio dice che è basato sul canto popolare di prigionieri intitolato (te lo scrivo come lo riportano in spagnolo) "En la cautividad de los tartaros", ne parla anche Cajkovskij in una sua recensione nel marzo 1868; Cajkovskij scrisse, a proposito della Prima sinfonia di Korsakov, "c'è un talento considerevole; ho molto apprezzato l'adagio basato sul canto popolare dei prigionieri, con ritmo in 7/4 e la freschezza dei giri armonici tipicamente russi". Gli altri movimenti della sinfonia invece, pur di "carattere russo", non citano nessun canto popolare. Come anche le successive due sinfonie la Prima sinfonia di Korsakov è molto bella.

Zarevich - Martedì, 29 Maggio 2018, 14:39
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
«IL MONDO MUSICALE DI NIKOLAJ RIMSKIJ-KORSAKOV»
«МУЗЫКАЛЬНЫЙ МИР НИКОЛАЯ РИМСКОГО-КОРСАКОВА»

La Mostra «Il Mondo Musicale di Nikolaj Rimskij-Korsakov» («Музыкальный Мир Николая Римского-Корсакова») è aperta nella sezione dei manoscritti della Biblioteca Nazionale Russa («Российская Национальная Библиотека» = «РНБ») di San Pietroburgo. La Mostra presenta una parte dell’archivio dell’Opera lirica russa e mondiale. La Mostra è dedicata al 175° anniversario dalla nascita del celebre compositore russo Nikolaj Rimskij-Korsakov (1844-1908) che celebreremo nel 2019. L’archivio di Nikolaj Rimskij-Korsakov è stato formato grazie al figlio del compositore, ad Andrej Rimskij-Korsakov (Андрей Римский-Корсаков, 1878-1940), il quale lo consegnò alla Biblioteca. Fra gli oggetti esposti sono i manoscritti delle opere liriche, delle composizioni sinfoniche, delle romanze per voce, le celebre memorie di Nikolaj Rimskij-Korsakov «Le Cronache della mia vita musicale» («Летописи моей музыкальной жизни») che contengono il materiale prezioso sulla storia della cultura musicale russa della seconda metà del XIX secolo ed anche il famoso libro scritto da Nikolaj Rimskij-Korsakov «I Principi dell’Orchestrazione» («Основы оркестровки»). Fra le numerose corrispondenze sono presentate le lettere di Serghej Djaghilev a Nikolaj Rimskij-Korsakov.

kenshiro - Venerdì, 22 Giugno 2018, 14:20
Oggetto: Re: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Ciao Zarevich cosa sai a proposito del "Capriccio Spagnolo"? Cosa ha indotto Korsakov a comporre ritmi spagnoli, lui che era russo doc? Che temi ha utilizzato?

Zarevich - Venerdì, 22 Giugno 2018, 20:37
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Caro amico!
Nikolaj Rimskij-Korsakov si arruolò nella Marina Imperiale Russa e visitò Inghilterra, Norvegia, Francia, Italia, Spagna, USA, Brasile e altri paesi. È un compositore di grandissimo talento, il celebre melodista. Usava nelle sue composizioni degli elementi musicali nazionali e non solo russi. Se lui è un Russo non significa che dovrebbe avuto scrivere solo la musica russa cioè nello stile russo. Nella musica mondiale noi conosciamo moltissimi esempi: i concerti italiani di Bach, le sinfonie londinesi di Haydn, le danze ungheresi di Brahms, la zingara «Carmen» di Bizet, «Madama Butterfly» di Puccini, «Aida» di Verdi, «Capriccio italiano» di Ciajkovskij… e persino l’Opera lirica «Fedora» sul tema russo di Umberto Giordano. A dir il vero, il povero Giordano non aveva una pallida idea della musica russa e nella sua opera c’è tutto eccetto la Russia. Le stesse parole potrei dire dell’altra opera lirica di Umberto Giordano «Siberia». È un vero «abracadabra antirussa» sotto tutti i punti di vista.
I miei cari saluti
Zarevich

kenshiro - Sabato, 23 Giugno 2018, 07:21
Oggetto: Re: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Hai ragione Zarevich, tra l'altro (e apro una parentesi) Giordano e gli altri compositori veristi (anche Puccini purtroppo) non sono in cima alle mie preferenze.

Zarevich - Martedì, 10 Luglio 2018, 14:45
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
«NIKOLAJ RIMSKIJ-KORSAKOV (1844–1908) НИКОЛАЙ РИМСКИЙ-КОРСАКОВ»

Nella pleiade dei celebri compositori dell’Ottocento il posto eminente appartiene al compositore Nikolaj Rìmskij-Kòrsakov (Николай Римский-Корсаков, 1844–1908). È un uomo d'ingegno, di talento, essendo giovane si senti la vocazione musicale. Le prime serie prove di comporre la musica risalgono ai tempi degli studi presso il Collegio della Marina Militare Imperiale Russa e, successivamente, si arruolò nella Marina Imperiale Russa imbarcandosi sulla nave-scuola «Almaz» («Алмаз»). Quasi per tre anni Nikolaj Rimskij-Korsakov circondò il mare, tranquillo e minaccioso. Intorno a lui solo mare e cielo: due elementi sconfinati. Le immagini fantastiche dell’acqua infuriata ed anche i colori sgargianti dei Paesi tropicali colpirono l’immaginazione di Nikolaj Rimskij-Korsakov. La bellezza incantata delle terre del Sud, dove la vita reale strettamente legata alla fiaba, in seguito trovò il suo vivo riflesso nell’attività lirica e sinfonica del compositore russo. Il suo genere preferito diventò l’Opera lirica fiabesca: «La Fanciulla di Neve» («Снегурочка»), «La Favola dello Zar Saltan» («Сказка о царе Салтане»), «Kascej l’Immortale» («Кащей Бессмертный»), «Il Gallo d’Oro» («Золотой петушок»), ecco alcune sue opere liriche in cui Nikolaj Rimskij-Korsakov espresso il suo amore verso la fiaba russa, verso la musica popolare russa e verso l’invenzione brillante e fantasiosa.
Nel 1899 la Russia commemorò il centenario della nascita di Aleksandr Pushkin (Александр Пушкин, 1799-1837). Nikolaj Rimskij-Korsakov, il quale anche prima si rivolgeva alle sue opere letterarie, scrisse per il centenario di Pushkin la cantata «Il Canto del Saggio Oleg» («Песнь о Вещем Олеге») sull’omonimo poema di Aleksandr Pushkin e l’Opera lirica «La Favola dello Zar Saltan» («Сказка о царе Салтане») sulla sua omonima fiaba scritta in versi. Il compositore era sempre ammirato dall’«incantesimo» («волшебность») straordinaria della fiaba, dall’abbondanza dei miracoli e senz’altro dalla poesia di Pushkin. Aleksandr Pushkin diede alla sua fiaba il lungo nome:
«LA FAVOLA DELLO ZAR SALTAN, DI SUO FIGLIO IL GLORIOSO E POTENTE EROE PRINCIPE GUIDONE SALTANOVICH E DELLA BELLISSIMA PRINCIPESSA CIGNO»
«СКАЗКА О ЦАРЕ САЛТАНЕ, О СЫНЕ ЕГО СЛАВНОМ И МОГУЧЕМ БОГАТЫРЕ КНЯЗЕ ГВИДОНЕ САЛТАНОВИЧЕ И О ПРЕКРАСНОЙ ЦАРЕВНЕ ЛЕБЕДИ».

Molti anni dopo Aleksandr Pushkin, il compositore Nikolaj Rimskij-Korsakov, affascinato dalle visioni fantastiche del Regno del principe Guidon, decise di raccontare di nuovo con la lingua musicale la bella fiaba. Nel suo libro «La Cronaca della mia vita musicale» («Летописи моей музыкальной жизни») il compositore scrisse: «…anno 1899 tutto “Saltan” è fatto» («…в лето 1899 весь “Салтан” был сочинен»). Nel mese dell’ottobre del 1900 si svolse la prima rappresentazione dell’Opera al Teatro Opera Privata dell’imprenditore e mecenate russo Sàvva Màmontov a Mosca. Tutta la scenegrafia per opera fu dipinta dal celebre pittore russo Mikhail Vrubel’ (Михаил Врубель).

Tre fanciulle alla finestra = Три девицы под окном
Stan filando verso sera. = Пряли поздно вечерком.
«Fossi mai io la zarina,- = «Кабы я была царица, -
Dice a un tratto una fanciulla,- = Говорит одна девица, -


Una serata invernale. La stanza piena di luce in una casa di campagna. Le tre sorelle filano. Le sorelle maggiori non troppo zelano, sono pigre, ma alla loro sorella minore non le danno da stare con le mani in mano. La finestra dà sul cortile, dove si vedono le torrette di guardia e le cupole delle chiese russe del Regno di Saltan. Intorno è la bellezza indicibile! Vivere e vivere, andare e andare d’accordo, ma no… I pensieri neri e invidiosi delle sorelle maggiore e della vecchia mezzana Babarìkha non lasciano in pace. Hanno voglia di tormentare la giovane e buona zarina. Passano delle lunghe file dei quadri fiabeschi dell’Opera. Insieme agli Ospiti dello Zar Saltan, ai capitani di marina, noi siamo incantati dalla musica dei «Tre Miracoli» («Три Чуда»):

Il Primo Miracolo: Lo scoiattolo che sa rosicchiare le nocelle d’oro.
Il Secondo Miracolo: I trentatre (33) paladini che escono dal mare con il loro condottiere Cernomòr.
Il Terzo Miracolo: La bellezza della Principessa Cigno.


Per ogni Miracolo il compositore trovò i propri colori musicali con tutti gli incantesimi. La musica di Nikolaj Rimskij-Korsakov è metaforica e profondamente espressiva, è poetica e tenera quando dipinge l’immagine illusoria e bella della Principessa Cigno. Quando dipinge lo scoiattolo che canta canzoncine «Vi è in un bosco un grande abete» («Во саду ли, в огороде») la musica è bonariamente ingenua. La musica è concreta e naturalistica nella scena del «Volo del Calabrone» («Полёт Шмеля»). I quadri del Mare dipinte dal compositore stupiscono con la sua potenza e con la realtà quasi tangibile. Sembra di vedere davanti a te la sconfinata e sterminata distesa del Mare-Oceano. La pianura d’acqua è appena stata trasparente e azzurra, ma un istante dopo le ondate infuriate si slanciano in alto. Ascoltate la bella musica di Nikolaj Rimskij-Korsakov!

Zarevich

Zarevich - Giovedì, 12 Luglio 2018, 08:19
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
Nikolaj Rimskij-Korsakov Николай Римский-Корсаков
«MOZART E SALIERI» «МОЦАРТ И САЛЬЕРИ», Op.48
L’opera lirica in due scene. Il libretto segue il testo teatrale di «Mozart e Salieri», dramma facente parte delle «Piccole tragedie» («Маленькие трагедии») di Aleksandr Pushkin.

«LA BOJARDA VERA SCELOGA» «БОЯРЫНЯ ВЕРА ШЕЛОГА», Op.54
L’pera lirica in un unico atto. L'opera è composta dal materiale originariamente destinato all’Opera di Rimskij-Korsakov «La fanciulla di Pskov» («Псковитянка»).
«MELODIA» CD 1002344 (2015) Registrato: 1986 Mosca

La Casa discografica russa «Melodia» richiede l’attenzione alla registrazione di due opere liriche di Nikolaj Rimskij-Korsakov «Mozart e Salieri» («Моцарт и Сальери») e «La Bojarda Vera Scelòga» («Боярыня Вера Шелога»). Tutte e due le opere in un atto sono state composte alla seconda metà degli anni ‘1890, nel periodo della fioritura dell’attività artistica del compositore russo.

«Mozart e Salieri» («Моцарт и Сальери») continua la tradizione originale dell’altro compositore russo Aleksandr Dargomyzhskij a non cambiare niente nel testo del libretto sull’opera poetica di Aleksandr Pushkin.

«La Bojarda Vera Sceloga» («Боярыня Вера Шелога») è stata scritta come un supplemento o un prologo per la prima Opera lirica di Nikolaj Rimskij-Korsakov «La Fanciulla di Pskov» («Псковитянка»). Il grande volume e la piena autonomia o indipendenza di questo quadro musicale che racconta la storia d’amore segreto del giovane Ivan il Terribile e della bella bojarda, fecero pubblicare «La Bojarda Vera Sceloga» come la composizione separata.
Due opere liriche di Nikolaj Rimskij-Korsakov sono state registrate nel 1986 dall’Orchestra del Teatro Bolshoj di Mosca diretta dal maestro Mark Ermler (Марк Эрмлер).

«Mozart e Salieri» «Моцарт и Сальери»
PERSONAGGI E INTERPRETI:
Mozart (tenore) Aleksandr Fedin (Александр Федин)
Salieri (basso) Evghenij Nesterenko (Евгений Нестеренко)
Orchestra del Teatro Bolshoj di Mosca
Direttore: Mark Ermler (Марк Эрмлер)
Registrato: 1986 «Melodia»

«La Bojarda Vera Sceloga» «Боярыня Вера Шелога»
PERSONAGGI E INTERPRETI:
Bojardo Ivan Sceloga (basso): Vladimir Karimov (Владимир Каримов)
Vera Sceloga (soprano): Tamara Milashkina (Тамара Милашкина)
Nadezhda (mezzosoprano): Olga Terjushnova (Ольга Терюшнова)
Vlasjevna (contralto): Nina Grigorjeva (Нина Григорьева)
Jurij Tokmakov (baritono o basso): Vladimir Karimov (Владимир Каримов)
Orchestra del Teatro Bolshoj di Mosca
Direttore: Mark Ermler (Марк Эрмлер)
Registrato: 1986 «Melodia»

Zarevich - Venerdì, 12 Ottobre 2018, 15:26
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
«NIKOLAJ RIMSKIJ-KORSAKOV»
«НИКОЛАЙ РИМСКИЙ-КОРСАКОВ»

Nikolaj Rìmskij-Kòrsakov è non solo una delle più grandi figure ma una figura più straordinaria nella storia della musica. Nikolaj Rimskij-Korsakov è una personificazione del sacrificio. Molti anni dedica all’elaborazione delle composizioni musicali del suo amico Modest Mùssorgskij. Con una cura eccezionale elabora la partitura dell’opera lirica «Boris Godunov» per presentare alla perfezione il capolavoro di Mussorgskij al pubblico. Del tutto uguale, assolutamente identico aiuta Aleksandr Borodìn e partecipa alla preparazione per edizione del retaggio musicale di Aleksandr Dargomyzhskij. Così prontezza del sacrificio si incontra piuttosto solo da Ferenz Liszt. Nikolaj Rimskij-Korsakov era un insegnante ispirato. Ecco i suoi più noti allievi: Anton Arènskij
(Антон Аренский), Aleksandr Glazunòv (Александр Глазунов), Mikhail Gnèssin (Михаил Гнесин), Aleksandr Grecianìnov (Александр Гречанинов), Mikhail Ippolìtov-Ivànov (Михаил Ипполитов-Иванов), Anatolij Ljàdov (Анатолий Лядов), Nikolaj Mjaskòvskij (Николай Мясковский), Serghej Prokòfiev (Сергей Прокофьев), Ottorino Respighi (Отторино Респиги), Igor Stravinskij (Игорь Стравинский), Aleksandr Tanèev (Александр Танеев), Nikolaj Cerepnìn (Николай Черепнин).
L’ammiratore appassionato dell’arte popolare studia non solo il folclore russo, ma anche il folclore serbo, spagnolo e italiano. Nikolaj Rimskij-Korsakov pubblica due raccolte con le più antiche melodie della musica russa. Nikolaj Rimskij-Korsakov è un favolista straordinario nella sua «Shakrazade», un lirico meraviglioso nella sua Opera «La Notte di Maggio» («Майская Ночь»), un satirico nel «Galletto d’Oro» («Золотой петушок»), un vero sinfonista eccezionale nel poema «Antar» («Антар»), nella «Fantasia Serba» («Сербская фантазия») e nel «Cappriccio Spagnolo» («Испанское Каприччо») oppure nel suo concerto per pianoforte e orchestra Nikolaj Rimskij-Korsakov apparisce come un grande artista della fantasia inesauribile, delle belle melodie… Tutti gli appassionati della musica di Nikolaj Rimskij-Korsakov subito ricorderanno la canzone dell’Ospite Indiano dall’Opera «Sadkò» («Садко»), il Volo del calabrone dall’Opera «Favola dello Zar Saltan» («Сказка о Царе Салтане») e la voce sibillina del violino nella «Shakrazade» («Шехеразада»). Queste melodie sono rimaste impresso nell'anima come dei proverbi. Il creatore della «Shakrazade» gode di vasta popolarità perché parla nella lingua chiara e parla dei sentimenti umani.

Zarevich

Nikolaj Rimskij-Korsakov
CONCERTO PER PIANOFORTE E ORCHESTRA in C sharp minor, Op.30
I.Moderato Allegretto quasi polacca
II.Andante mosso
III.Allegro
Igor Zhùkov (pianoforte) Игорь Жуков
Orchestra Sinfonica della Radio di Mosca
Direttore: Ghennadij Rozhdèstvenskij (Геннадий Рождественский)
Registrato: 1972 Mosca
https://www.youtube.com/watch?time_continue=5&v=i0Zf7DCM7BM

https://www.youtube.com/watch?v=zT0L5Crjwtg
Great hall of Moscow state Conservatory A concert dedicated to the 170th anniversary of the birth of N.Rimsky-Korsakov(1844-1908) soloist - Artem Markaryan conductor Jiao Feihu

Zarevich - Martedì, 29 Gennaio 2019, 12:11
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
«RIMSKIJ-KORSAKOV 175»
«РИМСКИЙ-КОРСАКОВ 175»

Il Teatro Mariinskij sta preparandosi per l’anniversario di Nikolaj Rimskij-Korsakov. Il «Festival Rimskij-Korsakov – 175» si svolgerà dal 17 marzo al 12 aprile 2019 a San Pietroburgo, ed anche a Vladivostok, a Vladikavkaz e a Mosca. A Nikolaj Rimskij-Korsakov quest’anno sarà dedicato il Festival Pasquale organizzato dal maestro Valerij Gherghiev. Al «Festival Rimskij-Korsakov – 175» il Teatro Mariinskij presenterà tutte le opere liriche del compositore ed anche una maggioranza delle sue composizioni sinfoniche e corali.

Zarevich - Domenica, 17 Marzo 2019, 16:25
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
«RIMSKIJ-KORSAKOV – 175»
«РИМСКИЙ-КОРСАКОВ – 175»
Il 17 marzo 2019 al Teatro Mariìnskij di San Pietroburgo si è svolto uno spettacolo di gala dedicato al 175° anniversario della nascita di Nikolaj Rimskij-Korsakov. Questo spettacolo diventerà una parte del grandioso festival «RIMSKIJ-KORSAKOV – 175». Il Teatro Mariinskij ha preparato per l’anniversario un grande programma che abbraccerà San Pietroburgo, Vladivostok, Vladikavkaz e Mosca. A Nikolaj Rimskij-Korsakov sarà anche dedicato 18° Festival Pasquale a Mosca. Nel programma del Festival «RIMSKIJ-KORSAKOV – 175» ci sono i seguenti spettacoli lirici «La Fanciulla di Pskov» («Псковитянка»), «La Notte di Maggio» («Майская ночь»), «La Fanciulla di Neve» («Снегурочка»), «La Notte di Natale» («Ночь перед рождеством»), «La Fidanzata dello Zar» («Царская невеста»), «Sadkò» («Садко»), «La Fiaba dello Zar Saltan» («Сказка о царе Салтане»), «La Leggenda dell’invisibile città Kìtezh» («Сказание о невидимом граде Китеже»), «Il Gallo d’Oro» («Золотой петушок») ed anche due opere liriche in un atto «Kascej l’Immportale» («Кащей Бессмертный») e «Mozart e Salieri» («Моцарт и Сальери»). Il Teatro Mariinskij è stato scelto come un posto principale del Festival non casualmente. Questo teatro lo chiamano legittimamente «Casa di Rimskij-Korsakov». In questo teatro si svolsero le prime rappresentazioni delle 7 di 15 opere liriche del compositore.

Zarevich - Sabato, 06 Aprile 2019, 16:48
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
«RIMSKIJ-KORSAKOV AL TEATRO MARIINSKIJ»
«РИМСКИЙ-КОРСАКОВ В МАРИИНСКОМ»

«Rimskij-Korsakov al Teatro Mariinskij» («Римский-Корсаков в Мариинском») è il titolo della Mostra che è aperta a San Pietroburgo. Nell’esposizione ci sono presentati dei costumi teatrali, degli schizzi, dei libri di repertorio che permettono di restituire la storia degli allestimenti scenici degli spettacoli lirici. Ogni oggetto esposto è unico. L’una vetrina espositiva è dedicata alla prima rappresentazione al Teatro Mariinskij dell’Opera lirica di Nikolaj Rimskij-Korsakov La Favola delle Zar Saltan («Сказка о Царе Салтане»). Sul grande cartellone è scritto che quest’opera fu presentata per la prima volta nel 1915. Qui vediamo un bel kokòshnik (кокошник), diadema nel costume folkloristico russo da quell’allestimento ed anche molti schizzi dei costumi dipinti dal pittore Ivan Bilìbin (Иван Билибин) e i bozzetti scenografici per il Primo quadro dell’Opera.

Zarevich - Martedì, 09 Aprile 2019, 09:58
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
«TUTTE LE ROMANZE DI NIKOLAJ RIMSKIJ-KORSAKOV»
«ВСЕ РОМАНСЫ НИКОЛАЯ РИМСКОГО-КОРСАКОВА»

Tutte le 79 romanze per voce di Nikolaj Rimskij-Korsakov eseguiranno i solisti dell’Accademia dei Giovani Cantanti del Teatro Mariinskij al Festival dedicato all’anniversario del compositore. Al concerto sono state eseguite a eccezione di alcune romanze di successo, le romanze sconosciute. In questo è tutto l’incanto del concerto. Le romanze per voce di Nikolaj Rimskij-Korsakov è una delle ricche parti della musica vocale russa.

Zarevich - Lunedì, 22 Luglio 2019, 03:06
Oggetto: «TUTTO RIMSKIJ-KORSAKOV»
15 settembre 2019
Grande Sala del Conservatorio di Mosca
ПРИНОШЕНИЕ Н. А. РИМСКОМУ-КОРСАКОВУ
OMAGGIO A NIKOLAJ RIMAKIJ-KORSAKOV
Orchestra Sinfonica «Nikolaj Rimskij-Korsakov»
Direttore: Aleksej Karabanov (Алексей Карабанов)
Solisti:
Владимир Вяткин (oboe) Vladimir Vjatkin
Сергей Петров (clarinetto) Serghej Petrov
Эркин Юсупов (trombone) Erkin Jussupov
Пётр Федотов (violino) Piotr Fedotov

IN PROGRAMMA:
Nikolaj Rimskij-Korsakov
•Concerto per clarinetto e la banda musicale
•Variazioni su tema di Mikhail Glinka per oboe e la banda musicale
•Concerto per trombone e la banda musicale
•«Capriccio spagnolo», Op.34
•«Shekharazada», Suite sinfonica per orchestra, Op.35



Powered by Icy Phoenix based on phpBB © phpBB Group