Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione Pagina 1 di 1
 
«AUTUNNO»
Autore Messaggio
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «AUTUNNO» 
 
«AUTUNNO» «ОСЕНЬ»

Approfittando dello spunto offerto dal mio recente topic sull’autunno: http://www.arcarussa.it/forum/babje-leto-vt8787.html, vorrei ripercorrere una pagina della nostra vita autunnale. Apro questo post dedicato all’Autunno che sta arrivando «inesorabilmente» nella nostra vita dell’anno 2016.  
Parliamo un po' del tempo, dell'anno e delle stagioni. Un anno passa in fretta e le stagioni si succedono l'una all'altra. Vorrei leggere qui delle reminiscenze autunnali degli utenti del nostro forum «ARCA RUSSA». Perché l’autunno vi piace di più? L’autunno è la vostra stagione preferìta e perché?
Chi vuole cominciare? Posso cominciare per primo con la bella poesia del poeta russo Fiodor Tjùtсev (Фёдор Тютчев):

Есть в осени первоначальной = C’è in autunno iniziale
Короткая, но дивная пора = Un breve ma meraviglioso momento  
Весь день стоит как бы хрустальный, = L'intera giornata come se di cristallo,
И лучезарны вечера… = E le sere radiose…
Пустеет воздух, птиц не слышно боле, = Svuota l'aria, gli uccelli non si sentono più,
Но далеко ещё до первых зимних бурь = Ma per ora sono lontane le prime tempeste invernali.
И льётся чистая и тёплая лазурь = E versa il pulito e caldo azzurro del cielo
На отдыхающее поле… = Nel campo di riposo…


Ma subito richiamo alla mente la bellissima poesia di Aleksandr Pushkin (Александр Пушкин) che così amava l’autunno:

Унылая пора! Очей очарованье! = Malinconico tempo! Fascino degli occhi!
Приятна мне твоя прощальная краса = Piacevole mi è la tua bellezza di addio –
Люблю я пышное природы увяданье, = Io amo della natura lo sfarzoso appassire,
В багрец и в золото одетые леса, = E i boschi avvolti nella porpora e nell’oro,
В их сенях ветра шум и свежее дыханье, = Alla loro ombra è ancora più fresco il rumore del vento,
И мглой волнистою покрыты небеса, = E il cielo è ricoperto di ondulata nebbiosità,
И редкий солнца луч, и первые морозы, = E il raro raggio di sole e i primi geli,
И отдаленные седой зимы угрозы. = E le minacce lontane del bianco inverno.


Aspetto i vostri racconti dell’autunno.
Zarevich

  

AUTUNNO RUSSO.jpg
Descrizione: AUTUNNO 
Dimensione: 28.79 KB
Visualizzato: 1113 volta(e)

AUTUNNO RUSSO.jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Ringraziano per l'utile discussione di Zarevich :
altamarea (19 Settembre),  
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: «AUTUNNO» 
 
Vorrei presentare una bellissima poesia di Fiodor Tiùtcev che è cantata dal tenore Ivan Kozlòvskij «Ho incontrato Voi e tutto il vissuto» («Я встретил Вас и всё былое»). Ascoltate questa romanza e fate attenzione alla seconda strofa in cui si canta dell’autunno. Questo post è dedicato all’Autunno e perciò questa bella romanza sarà adatta.  

«HO INCONTRATO VOI E TUTTO IL VISSUTO»
«Я ВСТРЕТИЛ ВАС И ВСЁ БЫЛОЕ»

Musica del compositore sconosciuto
Testo di Fiodor Tiùtcev (1768-1846) Фёдор Тютчев
 
Canta Ivan Kozlòvskij (1900-1993) Иван Козловский
https://www.youtube.com/watch?v=n5SxLw2ea8A

Я встретил Вас - и всё былое
Ho incontrato Voi e tutto il vissuto
В отжившем сердце ожило;
Nel cuore obsoleto si ravvivò;
Я вспомнил время золотое
Mi ricordai del tempo d’oro
И сердцу стало так тепло...
Ed il cuore diventò caldo …

Как поздней осени порою = Come d’autunno tardo delle volte
Бывают дни, бывает час, = Accadono dei giorni, accade un’ora,
Когда повеет вдруг весною = Quando ad un tratto si sente l'alito della primavera
И что-то встрепенётся в нас. = E qualcosa palpita in noi.


Так, весь обвеян дуновеньем
Così sono nel soffio di vento
Тех лет душевной полноты,
Di quegli anni della pienezza dell'anima,
С давно забытым упоеньем
Con l’estasi dimenticata da tempo
Смотрю на милые черты
Guardo i cari lineamenti del volto.

Как, после вековой разлуки,
Come dopo il distacco secolare,
Гляжу на Вас, как бы во сне, —
Vi guardo come in sogno,
И вот - слышнее стали звуки,
E ecco più udibili sono i suoni,
Не умолкавшие во мне.
Che non tacciono in me.

Тут не одно воспоминанье,
Qui non solo un ricordo,
Тут жизнь заговорила вновь,
Qui la vita cominciò a parlare in me,
И то же в Вас очарованье,
E cedo al fascino lo stesso di Voi,
И та ж в душе моей любовь!
E lo stesso amore nella mia anima!

  

HO INCONTRATO VOI E TUTTO IL VISSUTO.jpg
Descrizione: Come d’autunno tardo delle volte
Accadono dei giorni, accade un’ora,
Quando ad un tratto si sente l'alito della primavera
E qualcosa palpita in noi. 
Dimensione: 28.1 KB
Visualizzato: 1079 volta(e)

HO INCONTRATO VOI E TUTTO IL VISSUTO.jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: «AUTUNNO» 
 
«LES FEUILLES MORTES» «LE FOGLIE MORTE» «ОПАВШИЕ ЛИСТЬЯ»

A poco a poco l’autunno entra a buon diritto: «Le foglie morte si raccolgono con la pala» «Les feuilles mortes se ramassent à la pelle» «The autumn leaves drift by the window» «Ветер осенние листья кружит, гонит и гонит их вдаль»…
Ci sono moltissime canzoni sul «malinconico tempo» ma, allo stesso tempo, il «fascino degli occhi».
Ma esiste una canzone che da molti anni, appena arriva l’autunno, non lasci in pace le nostre anime.

Canta Yves Montand
https://www.youtube.com/watch?v=cOsVVeojMZs

https://www.youtube.com/watch?v=Xo1C6E7jbPw

Oh! Je voudrais tant que tu te souviennes
Des jours heureux où nous étions amis
En ce temps-là, la vie était plus belle
Et le soleil plus brûlant qu'aujourd'hui
Les feuilles mortes se ramassent à la pelle
Tu vois, je n'ai pas oublié
Les feuilles mortes se ramassent à la pelle
Les souvenirs et les regrets aussi
Et le vent du Nord les emporte
Dans la nuit froide de l'oubli
Tu vois, je n'ai pas oublié
La chanson que tu me chantais.
 
C'est une chanson qui nous ressemble
Toi qui m'aimais et je t'aimais
Et nous vivions tous deux ensemble
Toi qui m'aimais, moi qui t'aimais
Mais la vie sépare ceux qui s'aiment
Tout doucement, sans faire de bruit
Et la mer efface sur le sable
Les pas des amants désunis.
Les feuilles mortes se ramassent à la pelle
Les souvenir et les regrets aussi
Mais mon amour silencieux et fidèle
Sourit toujours et remercie la vie
Je t'aimais tant, tu étais si jolie
Comment veux-tu que je t'oublie
En ce temps-là, la vie était plus belle
Et le soleil plus brûlant qu'aujourd'hui
tu étais ma plus douce amie
Mais je n'ai que faire des regrets
Et la chanson que tu chantais
Toujours, toujours, je l'entendrai!
C'est une chanson qui nous ressemble
Toi qui m'aimais et je t'aimais
Et nous vivions tous deux ensemble
Toi qui m'aimais, moi qui t'aimais
Mais la vie sépare ceux qui s'aiment
Tout doucement, sans faire de bruit
Et la mer efface sur le sable
Les pas des amants désunis

  

LES FEUILLES MORTES.jpg
Descrizione: LES FEUILLES MORTES 
Dimensione: 22.37 KB
Visualizzato: 1065 volta(e)

LES FEUILLES MORTES.jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: «AUTUNNO» 
 
" Tango Di Autunno " ( Carlo Buti )  

Canto per me soltanto
su questa  via
senza rimpianto
e senza malinconia

È notte già
la luce è spenta
non c`è  nessuno
che mi senta

L' ora dell' Amor
l' ora di cantar
Per gli amanti
Ma, non  più per me

È già l' autunno
e poi,   sperdute
le foglie secche e l'illusion

Senza rimpianto
e senza malinconia
canto per me soltanto
su questa via

Che importa se colei
mi dice vattene,
passo , le dò un saluto
e me ne vò

Cadon le foglie
sulla deserta via
come dal cuore mio
la mia follia

Non ascoltar la mia canzone
Bella, sia  chiuso il tuo balcone
Canto per cantar
Canto per me sol
per la notte, va
le stelle, va
Ma non per te, spergiura e bella
ma non per te, oh mia passion

Senza rimpianto
e senza malinconia
canto per me soltanto
su questa via

Che importa se colei
mi dice vattene,
passo , le dò un saluto
e me ne vò

Cadon le foglie
sulla deserta via
come dal cuore mio
la mia follia

Da questa rosa secca
le foglie cadono
Canto, lei può cadere
e me ne vò

Le troverai domani
sulla tua via
Ed ogni foglia è un poco
la vita mia!
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: «AUTUNNO» 
 


LETRA 'BALADA DE OTOÑO'
Joan Manuel Serrat

Llueve,
detrás de los cristales, llueve y llueve
sobre los chopos medio deshojados,
sobre los pardos tejados,
sobre los campos, llueve.

Pintaron de gris el cielo
y el suelo
se fue abrigando con hojas,
se fue vistiendo de otoño.
La tarde que se adormece
parece
un niño que el viento mece
con su balada en otoño.

Una balada en otoño,
un canto triste de melancolía,
que nace al morir el día.
Una balada en otoño,
a veces como un murmullo,
y a veces como un lamento
y a veces viento.

Llueve,
detrás de los cristales, llueve y llueve
sobre los chopos medio deshojados,
sobre los pardos tejados
sobre los campos, llueve.

Te podría contar
que esta quemándose mi último leño en el hogar,
que soy muy pobre hoy,
que por una sonrisa doy
todo lo que soy,
porque estoy solo
y tengo miedo.

Si tú fueras capaz
de ver los ojos tristes de una lámpara y hablar
con esa porcelana que descubrí ayer
y que por un momento se ha vuelto mujer.

Entonces, olvidando
mi mañana y tu pasado
volverías a mi lado.

Se va la tarde y me deja
la queja
que mañana será vieja
de una balada en otoño.

Llueve,
detrás de los cristales, llueve y llueve
sobre los chopos medio deshojados...


Ballata d'autunno
    
Piove, là dietro la finestra

piove, piove

sopra quel tetto rosso e spaccato

sopra quel fieno tagliato

sopra quei campi piove.

Si gonfia di grigio il cielo

e il suolo è già grondante di foglie

si è profumato d'autunno.

Il tempo che si addormenta

mi sembra

un bimbo in braccio al vento

come in un canto d'autunno.

Una ballata d'autunno

un canto triste di malinconia

vien dietro al giorno che va via,

una ballata in autunno

pregata a voce spenta

soffiata come un lamento

che canta il vento.

Piove, là dietro la finestra

piove, piove

sopra quel tetto rosso e spaccato

sopra quel fieno tagliato

sopra quei campi piove.

Io ti racconterei

che sta bruciandosi l'ultimo legno al fuoco e poi

che lamia povertà

è anche di un sorriso ché sono sola ormai

ma io da sola son finita

e ti racconterei

che i giovani son giovani perché non sanno mai

che no, non è la vita

la bella cosa che, che loro gira in mente

io questo lo so.

Magari si potesse del domani e del passato

dire quello che ho sognato.

Ma il tempo passa e ti canta, pian piano

con voce sempre più stanca

una ballata d'autunno.

Piove, là dietro la finestra

piove, piove

sopra quel tetto rosso e spaccato

sopra quel fieno tagliato

sopra quei campi piove.
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: «AUTUNNO» 
 
L'Autunno in Sardegna e' festa di colori, la natura si prepara per l'inverno donando allo sguardo l'ncanto nelle sue mille sfumature come il suo ultimo canto prima di addormentarsi  nei mesi freddi dell'inverno la stagione che mette a riposo i colori e tutto si riveste di grigio nell'attesa di una nuova primavera ed esplosione di nuovi sgargianti colori  e si resta sempre sospresi innanzi alla meraviglia del creato a questo gioco d'alternanza,si resta ammutoliti  in silenzio nelle solitudini che la mia terra regala, persi in quella tavolozza che i piu' grandi pittori non possono che cercar di imitare e catturare nelle loro tele, quel canto resta impresso nel mio sguardo e ancor piu' nella mia anima, il silenzio profondo diviene preghiera di ringraziamento di tanto gioire di bellezza.
 Per me l'Autunno in Sardegna e' pur con differenti tonalita' piu' dolci e calde  piu' intima e  spirituale  ma dona un' altra primavera piu' matura ma sempre sorprendente bellissima in cui immergersi e perdersi.


  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: «AUTUNNO» 
 
In Russia la più calda stagione è l’estate: giugno, luglio e agosto. In realtà la seconda metà del mese di agosto spesso è abbastanza fresco ed è più simile all’autunno precoce. Nell’idea dei Russi l’estate è sempre legata al caldo, al verde, ai fiori, al riposo in campagna, alla fienagione, al raccolto del grano.    

Aleksandr Pushkin «EVGHENIJ ONEGHIN» Romanzo in versi
CAPITOLO QUARTO: XL

Но наше северное лето, = La nostra nordica estate
Карикатура южных зим, = E’ una caricatura degli inverni del Sud;
Мелькнёт и нет: известно это, = Appare un momento e svanisce: tutto lo sappiamo,
Хоть мы признаться не хотим. = Anche se non vogliamo riconoscerlo.
Уж небо осенью дышало, = Già nel cielo c’è l’alito dell’autunno,
Уж реже солнышко блистало, = Già più raramente scintilla il solocello,
Короче становился день, = Il giorno è diventato più breve,
Лесов таинственная сень = L’ombra misteriosa del bosco
С печальным шумом обнажалась, = Si sfronda al fruscio amaro delle foglie,
Ложился на поля туман, = Sui campi la nebbia è discesa
Гусей крикливых караван = E la processione delle oche gridanti
Тянулся к югу: приближалась = E’ volata verso il Sud, si è avvicinato
Довольно скучная пора; = Il tempo della noia;
Стоял ноябрь уж у двора. = Alla soglia è già novembre.


  

Alla soglia è già novembre.jpg
Descrizione: Il tempo della noia; Alla soglia è già novembre. 
Dimensione: 31.2 KB
Visualizzato: 1009 volta(e)

Alla soglia è già novembre.jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: «AUTUNNO» 
 
L’autunno è una stagione bella e triste. Il tempo quando tutti i colori della natura ardono in modo sfolgorante e poi si spengono. La contradditorietà dell’autunno spirava molti artisti. Piotr Ciajkovskij «si innamorò» pazzamente dell’autunno. Scrisse il ciclo per pianoforte «Le Stagioni» («Времена года») nel 1875. Il compositore presentò musicalmente ogni quattro stagione e divise ogni stagione in 12 mesi, in dodici pezzi musicali con un epigrafe.
  
«Settembre: La Caccia» = «Сентябрь. Охота»
https://www.youtube.com/watch?v=2AExa3kGD8E

«Ottobre: La Canzone autunnale» = «Октябрь. Осенняя песня»
https://www.youtube.com/watch?v=XNTROIrcFIU

«Novembre: Sulla trojka» = «Ноябрь. На тройке»
https://www.youtube.com/watch?v=vZ2Lw1YKMM0


  

L'Autunno russo.jpg
Descrizione: L’autunno è una stagione bella e triste 
Dimensione: 45.63 KB
Visualizzato: 266 volta(e)

L'Autunno russo.jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: «AUTUNNO» 
 
ALEKSANDR GLAZUNOV «LE STAGIONI: AUTUNNO»
АЛЕКСАНДР ГЛАЗУНОВ «ВРЕМЕНА ГОДА: ОСЕНЬ»

Aleksandr Glazunov nel suo balletto «Le Stagioni» («Времена года»)
rifletè tutto il ciclo annuale. Il rappresentante della «nuova scuola russa» («новая русская школа») dell’inizio del XX secolo, il continuatore delle tradizioni musicali russe del «Gruppo dei Cinque» («Могучая Кучка»), scrisse la sua composizione nel 1900. Il balletto allegorico «Le Stagioni» rammenta la Corte degli re dei XVII–XVIII secoli. L’autunno nel balletto è ottimisticamente lirico. Fra le vigne si svolgono le danze delle baccanti, dei satiri e dei fauni. È un convivio dell’agiatezza autunnale, la festa del raccolto e della maturazione, della sazietà e della maturità della frutta. Nella musica di Aleksandr Glazunov si uniscono l’assolata sincerità meridionale, la  spumosità del succo d’uva e la bisboccia baldanzosa russa.    
ASCOLTATE!
https://www.youtube.com/watch?time_continue=18&v=Jg6dZScORQk

  

L'AUTUNNO.png
Descrizione:  
Dimensione: 755.1 KB
Visualizzato: 240 volta(e)

L'AUTUNNO.png






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione  Pagina 1 di 1
 

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare gli allegati in questo forum
Puoi inserire eventi calendario in questo forum