Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione Pagina 4 di 7
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
PIOTR CIAJKOVSKIJ (1840-1893)
Autore Messaggio
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «CECHOV E CIAJKOVSKIJ» 
 
Jevghenij Balabanòvich Евгений Балабанович
«CECHOV E CIAJKOVSKIJ»
«ЧЕХОВ И ЧАЙКОВСКИЙ»
Casa Editrice «Moskovskij rabocij» Mosca 1978 (Pagine 184)
Издательство «Московский рабочий» Москва 1978

Gli stretti contatti, la vicinanza artistica di Anton Cechov e Piotr Ciajkovskij è una delle pagine emozionanti della storia d’arte russa. I due nomi sono paragonati.

  

CECHOV E CIAJKOVSKIJ 2.jpg
Descrizione: Jevghenij Balabanòvich
«CECHOV E CIAJKOVSKIJ»
Casa Editrice «Moskovskij rabocij» Mosca 1978 (Pagine 184) 
Dimensione: 30.11 KB
Visualizzato: 6713 volta(e)

CECHOV E CIAJKOVSKIJ 2.jpg

CECHOV E CIAJKOVSKIJ.jpg
Descrizione: CECHOV E CIAJKOVSKIJ 
Dimensione: 30.45 KB
Visualizzato: 6713 volta(e)

CECHOV E CIAJKOVSKIJ.jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: PIOTR CIAJKOVSKIJ (1840-1893) 
 
Piotr Ciajkovskij Пётр Чайковский
«I CORSIVI E GLI APPUNTI MUSICALI» 1868-1876
«МУЗЫКАЛЬНЫЕ ФЕЛЬЕТОНЫ И ЗАМЕТКИ» 1868-1876
Casa Editrice «Librokom» Mosca 2012 (Pagine 440)
Издательство «Либроком» Москва 2012

Il libro del compositore russo Piotr Ciajkovskij in cui sono raccolti i suoi articoli di critica scritti dal 1868 al 1876.  


  

I CORSIVI E GLI APPUNTI MUSICALI.jpg
Descrizione: Piotr Ciajkovskij
«I CORSIVI E GLI APPUNTI MUSICALI» 1868-1876
Casa Editrice «Librokom» Mosca 2012 (Pagine 440) 
Dimensione: 32.94 KB
Visualizzato: 5678 volta(e)

I CORSIVI E GLI APPUNTI MUSICALI.jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: PIOTR CIAJKOVSKIJ (1840-1893) 
 
LA BANCA DATI ELETTRONICA «CIAJKOVSKIJ, IL MONDO APERTO»
ЭЛЕКТРОННАЯ БАЗА ДАННЫХ «ЧАЙКОВСКИЙ, ОТКРЫТЫЙ МИР»

Nel 2015 nel portale del patrimonio culturale della Russia (www.culture.ru) ha cominciato a funzionare la banca dati alla portata di tutti e di carattere divulgativo «Ciajkovskij, Il Mondo Aperto» («Чайковский, Открытый Мир») che rappresenta i testi manoscritti del celebre compositore russo.
Il patrimonio culturale o il «retaggio di manoscritti» («рукописное наследие») comprese tutti i documenti, tutti i testi scritti dal compositore, i manoscritti, le lettere, gli appunti di diario ecc.
  
LA PAGINA DELLA BANCA DATI
http://www.culture.ru/project/tchaikovsky

  

CIAJKOVSKIJ IL MONDO APERTO.jpg
Descrizione: CIAJKOVSKIJ IL MONDO APERTO 
Dimensione: 34.14 KB
Visualizzato: 5675 volta(e)

CIAJKOVSKIJ IL MONDO APERTO.jpg

CIAJKOVSKIJ IL MONDO APERTO 2.jpg
Descrizione: CIAJKOVSKIJ IL MONDO APERTO 
Dimensione: 67.15 KB
Visualizzato: 5675 volta(e)

CIAJKOVSKIJ IL MONDO APERTO 2.jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: PIOTR CIAJKOVSKIJ (1840-1893) 
 
Jurij Tjulin Юрий Тюлин
«LE COMPOSIZIONI DI CIAJKOVSKIJ» Analisi strutturale
«ПРОИЗВЕДЕНИЯ ЧАЙКОВСКОГО» Структурный анализ
Casa Editrice «Muzyka» Mosca 1973 (Pagine 276)
Издательство «Музыка» Москва 1973

Nella presente edizione è presentata un’analisi dettagliata delle composizioni strumentali di Piotr Ciajkovskij.

  

LE COMPOSIZIONI DI CIAJKOVSKIJ 1.jpg
Descrizione: Jurij Tjulin
«LE COMPOSIZIONI DI CIAJKOVSKIJ» Analisi strutturale
Casa Editrice «Muzyka» Mosca 1973 (Pagine 276) 
Dimensione: 46.63 KB
Visualizzato: 5546 volta(e)

LE COMPOSIZIONI DI CIAJKOVSKIJ 1.jpg

LE COMPOSIZIONI DI CIAJKOVSKIJ 2.jpg
Descrizione: Jurij Tjulin
«LE COMPOSIZIONI DI CIAJKOVSKIJ» Analisi strutturale
Casa Editrice «Muzyka» Mosca 1973 (Pagine 276) 
Dimensione: 32.88 KB
Visualizzato: 5546 volta(e)

LE COMPOSIZIONI DI CIAJKOVSKIJ 2.jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: PIOTR CIAJKOVSKIJ (1840-1893) 
 
A proposito della bellissima sinfonia 1 di Cajkovskij "Sogni invernali", so che Cajkovskij si rifa un po' al folklore della Maslenitsa. tuttavia mi sembra che non citi testualmente nessun canto popolare, se non nel 4° movimento il canto "Sbocciavano i fiori" (se non erro). Il primo tema del primo movimento è una specie di notturno, ha uno stilema russo, ma non so se citi qualche canto , non credo; il tema dell'Adagio, come dice giustamente Zarevich, è già presente nel "Temporale", credo che sia l'op 18 ( se non sbaglio), somiglia a vari canti, ma forse anch'esso è originale come melodia. Dello Scherzo non so; del quarto movimento so che c'è la effettiva citazione del canto "Sbocciavano i fiori", se non sbaglio (se magari qualcuno me lo può postare).
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: PIOTR CIAJKOVSKIJ (1840-1893) 
 
Carissimo amico! Hai ragione, nella Prima sua Sinfonia «I Sogni Invernali» («Зимние Грёзы») Ciajkovskij si rifa al folklore della Festa di Màslenitsa, cioè il Carnevale russo e non ci cita nessun canto popolare. Il primo movimento della Sinfonia comincia con il suono appena percettibile dei violini, i quali ricordano una specie del sussurro dal vento della neve «secca». È un’aria di gelo risuonata. È l’inverno russo.

No, l’Ouverture «Temporale» o «L’Uragano» («Гроза») è l’Opus 76. È scritta sull’omonima dramma di Aleksandr Ostrovskij, invece l’Op.18, di cui tu scrivi, è la Fantasia Sinfonica «La Tempesta» («Буря») su Shakespeare.

P.S.
«L’Uragano» («Гроза» «Grozà»). È un’ouvertura mi minore, Op.76 per il dramma ononimo di Aleksandr Ostròvskij (Александр Островский). Ciajkovskij la scrisse in 1864 come un compito studiando al conservatorio da Anton Rubinstein. Ma quest’ouvertura non piacque al maestro Rubinstein e in risultato non era mai eseguita durante la vita di Ciajkovskij. Solo nell’anno 1896 dopo la morte di Ciajkovskij era eseguita a San Pietroburgo. Ciajkovskij scelse il dramma di Ostrovskij per i suoi tesi non per caso. Ostrovskij era il suo amato drammaturgo e Ciajkovskij sognava di scrivere l’opera lirica su questo soggetto.

«La Tempesta» («Буря» «Bùria»), fantasia sinfonica, Op.18 sulla tragedia di William Shakespeare. La prima esecuzione nel 1874 a San Pietroburgo da Eduard Napravnik. Dalla vita di Ciajkovskij «La Tempesta» era una delle più eseguite fantasie per orchestra.
Data composizione: Agosto 1873  
Prima rappresentazione: Mosca, 19 dicembre 1874
Dedicata a Vladimir  Stàssov (teorico del "Gruppo dei Cinque")


    
Nel quarto movimento Ciajkovskij cita la canzone popolare russa «Sbocciavano i fiori» («Цвели цветики»):


Цвели, цвели цветики да сповяли, = Sbocciavano i fiori, ma sono appassiti,  
Любил парень девушку да спокинул. = Amava un ragazzo, una signorina, ma l’ha lasciata.

Уезжает миленькай в городочек, = Sta partendo, caro amico, per una città,
А я за своим миленьким воследочек. = Io invece seguo le sue tracce.

Платочком махала, мил не видит, =  Sventolavo un fazzoletto, ma lui non vedeva,
Напрасно кричала, мил не слышит. = Gli gridavo invano, ma lui non sentiva.

Тяжело вздохнула, повернулся, = Ho sospirato gravemente, lui si è voltato,
Повернулся миленькай, усмехнулся. = Si è voltato, caro amico, e se l’ha risa sotto i baffi.



Come vedi, caro amico, non è canzone allegra.


Link




Link


  

Sinfonia No.1 I Sogni Invernali di Ciajkovskij .jpg
Descrizione: La Sinfonia No.1 «I Sogni Invernali» di Piotr Ciajkovskij 
Dimensione: 27.05 KB
Visualizzato: 5235 volta(e)

Sinfonia No.1 I Sogni Invernali di Ciajkovskij .jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: PIOTR CIAJKOVSKIJ (1840-1893) 
 
Grazie Zarevich, sei stato esauriente in merito alla sinfonia 1.
Parliamo ora della sinfonia 2 di Cajkovskij; mi rivolgo a te , perché effettivamente le fonti italiane possono essere non corrette; nel testo di Bellingardi su Cajkovskij c'è scritto che, nel primo movimento, Cajkovskij, cita la VARIANTE UCRAINA, molto diffusa in Ucraina, della canzone lungo la Madre Volga"; sembra proprio così, anche se io non trovo che il tema sia proprio "uguale uguale" a quello della Madre Volga, non so neanche se il tema presente sia una variante popolare oppure una variazione originale di Cajkovskij: volevo chiederti una opinione in merito; sempre tale libro dice che, nella parte centrale del secondo movimento, Cajkovskij cita la canzone "fila mia filatrice"; nello scherzo non cita nessun canto, ma usa uno stilema comunque "russo"; nel quarto movimento cita e basa il finale sulla canzone "la gru": questo effettivemente è vero e mi ricordo che il canto la gru me lo avevi postato; i miei dubbi sono sul primo movimento e sull'andante.
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: PIOTR CIAJKOVSKIJ (1840-1893) 
 
CARISSIMO AMICO!
La Seconda Sinfonia fu scritta da Ciajkovskij in estate del 1872. Il mese di giugno Ciajkovskij lo passò nel podere Kàmenka dai parenti di sua sorella Aleksandra. Non casualmente al finale suona la nota canzone «La Gru» («Журавель»). Più tardi la Seconda Sinfonia acquistò notorietà sotto il titolo La «Sinfonia della Piccola Russia» («Малороссийская Симфония») o la «Sinfonia con la Gru» («Симфония с журавлём»). «Maloròssia» cioè la «Piccola Russia» è il nome storico dell'Ucraina. Ma la Sinfonia No.2 non si chiama «ucraina». È un frutto della fantasia dei «saggi» occidentali.
Il Primo movimento comincia dall’introduzione lenta. Si sentono dei motivi della famosa canzone russa popolare «Navigare verso la foce del Volga» o «Lungo Madre Volga» («Вниз по матушке по Волге»): «madre Volga» = nella lingua russa i fiumi hanno genere femminile.
Il Secondo movimento: la processione nuziale dall’opera lirica di Ciajkovskij «Undina» che è stata distrutta dal compositore. Poi si sente la melodia della canzone popolare «Fila mia filatrice» («Пряди, моя пряха»). La marcia sembra un po’ ingenua, come nel gioco dei bambini.
Il Terzo movimento: La bettola musicale. A volte si sentono delle note di offesa, di minaccia, di paura, ma ritorna la musica della prima parte e tutto porta via con la gaiezza furiosa.
Nel Finale domina il tema della canzone «La Gru» («Журавель»). L’inizio è solenne e  maestoso. Si presentano le scene della fiera. Le melodie nel movimento impetuoso e infervorato. Si crea un’immagine romantica. La conclusione è con la fantasia sbrigliata e fervida, con l’esultanza. La dinamica cresciuta della melodia decanta e porta alle nuove altezze della nostra vita. Si vuole vagheggiare un'idea nuova e bella!
  
«Lungo Madre Volga»

Link


«Lungo Madre Volga» Canta Fiodor Shaljapin

Link


«Lungo Madre Volga» Canta Coro del Monastero della Candelora di Mosca    

Link


  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: PIOTR CIAJKOVSKIJ (1840-1893) 
 
Grazie Zarevich, da te ho trovato le risposte che non trovo nei testi dei compositori.
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: PIOTR CIAJKOVSKIJ (1840-1893) 
 
Ciao Zarevich, oltre ai temi citati della sinfonia 1 e 2 (di cui abbiamo abbondantemente parlato), oltre ai canti popolari citati nel concerto 1 per pianoforte (ove c'è il canto dei mendicanti ciechi, se non sbaglio), nell'ouverture 1812 e nella marcia slava op 31, ci sono altre composizioni di Cajkovskij in cui ci sono vere citazioni di canti popolari? Forse non ve ne sono altre.
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: PIOTR CIAJKOVSKIJ (1840-1893) 
 
Carissimo amico!
Fra poche composizioni di Ciajkovskij scritte per il teatro di prosa (drammatico) un posto particolare occupa la musica per lo spettacolo «La Fanciulla di Neve» («Снегурочка» = «Snegùrochka», Op.12) secondo la fiaba del drammaturgo russo Aleksandr Ostròvskij. Non sbagliare con l’opera lirica «La Fanciulla di Neve» («Снегурочка») di Nikolaj Rimskij-Korsakov composta anche secondo la fiaba di Ostrovskij. La fiaba per teatro di Ostrovskij «La Fanciulla di Neve» ha il secondo titolo «La Fiabetta Primaverile» («Весенняя Сказочка»). La sua pièce per teatro Aleksandr Ostrovskij scrisse nel 1873. Nello stesso anno Ciajkovskij scrisse su richiesta di Ostrovskij la musica per lo spettacolo drammatico. L’Opera di Rimskij-Korsakov invece fu scritta nel 1881.
«La Fanciulla di Neve» incantò Ciajkovskij con la sua poeticità dei costumi del popolo e delle credenze popolari. Alcuni frametti Ciajkovskij prese dalla sua opera lirica incompiuta «L’Ondina» («Ундина»). Quasi tutti episodi di «La Fanciulla di Neve» contengono i prestiti diretti dal folclore russo. Per Ciajkovskij gli anni 60’ e 70’ erano un periodo dell’interesse per l’arte popolare. Ciajkovskij scrisse una raccolta «50 canzoni popolari russe per pianoforte in 4 mani» («50 русских народных песен для фортепиано в 4 руки», 1868-1869). La composizione «La Fanciulla di Neve» è satura della melodica autentica del folclore russo. Oltre a due canzoni popolari «In campagna cresce un piccolo tiglio» («Ай, во поле липенька») e «Noi seminavamo il miglio» («А мы просо сеяли») ci sono ancora 10 canti popolari.
«La Fanciulla di Neve» di Ciajkovskij contiene 20 pezzi musicali.
  
http://www.arcarussa.it/forum/viewtopic.php?p=17821#p17821

«La Danza dei giullari» («Пляска скоморохов») dalla «La Fanciulla di Neve» di Piotr Ciajkovskij

Link


  

La Fanciulla di Neve di Piotr Ciajkovskij 1.jpg
Descrizione: «La Fanciulla di Neve» di Piotr Ciajkovskij 
Dimensione: 28.01 KB
Visualizzato: 5131 volta(e)

La Fanciulla di Neve di Piotr Ciajkovskij 1.jpg

La Fanciulla di Neve di Piotr Ciajkovskij 3.jpg
Descrizione: «La Fanciulla di Neve» di Piotr Ciajkovskij 
Dimensione: 27.79 KB
Visualizzato: 5131 volta(e)

La Fanciulla di Neve di Piotr Ciajkovskij 3.jpg

La Fanciulla di Neve di Piotr Ciajkovskij 2.jpg
Descrizione: «La Fanciulla di Neve» di Piotr Ciajkovskij 
Dimensione: 33.56 KB
Visualizzato: 5131 volta(e)

La Fanciulla di Neve di Piotr Ciajkovskij 2.jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: PIOTR CIAJKOVSKIJ (1840-1893) 
 
Caro amico!
Volevo raccontarti una cosa. Più di dieci anni fa io essendo uno degli utenti di un forum musicale italiano, ci ho preso parte ad una discussione forumistica. La domanda del topic suonava approssimativamente così «Quale musica natalizia è la più bella?». Quel forum era dedicato esclusivamente alla musica classica. La gente scriveva molti post, enumerava, elencava e specificava dettagliatamente moltissime composizioni della musica mondiale. Anch’io sono venuto e ci ho scritto che la più bella musica natalizia è senz’altro il balletto di Piotr Ciajkovskij «Lo Schiaccianoci». Mi hanno messo in ridicolo in quel forum. Che ne pensi, caro amico? Che ne dici? Perché quegli utenti, educati e colti, eccezionali e superiori, hanno espresso il proprio «sdegno»? Una cosa che mi ha stupito in modo definitivo. Sai, nessuna persona di quel lungo corrente del topic è venuta a sostenermi moralmente. Сiò sfiora i limiti dell'incredibile ha del fantastico.
Zarevich          

  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: PIOTR CIAJKOVSKIJ (1840-1893) 
 
Sono d accordo con te zarevich
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: PIOTR CIAJKOVSKIJ (1840-1893) 
 
Ciao Zarevich, l'altro giorno potevo scrivere solo dal cellulare per cui non ti potevo rispondere dettagliatamente, oggi posso farlo dal pc.
Non so se il forum di cui tu mi parli sia quello chiamato "Forum musica classica"; anche io faccio parte del forum musica classica: in tale forum ci sono utenti in gamba, con cui ho fatto anche amicizia come l'ho fatta con te (anche se tu sei più caloroso ed affettuoso), e ci sono utenti un po' meno simpatici ed un po' più aristocratici; infatti alcuni miei interventi trovano consensi, altri meno.
Io comunque concordo sul fatto che lo Schiaccianoci sia la migliore musica natalizia, per me potrebbe anche essere candidata anche ad una tra le migliori musiche in assoluto. Tieni anche presente che, a mio parere, e questo potrebbe anche essere un po' discutibile ed opinabile, pur essendo italiano, io non sono un grande amante dell'opera lirica italiana; per esempio, non sono un grande estimatore di Puccini, che trovo sopravvalutato; per dirla tutta, a Puccini io preferisco di gran lunga Cajkovskij che, per me, è meno lagnoso e più melodioso, ma, ripeto, sono giudizi opinabili e sono sicuro che, se li vado ad esprimere nel forum musica classica, mi "menano".
Non prendertela per quello che scrivono nel forum, spesso sono demolitivi, io sono un tuo grande estimatore ed amico.
Salutoni
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: PIOTR CIAJKOVSKIJ (1840-1893) 
 
Grazie di tutto, caro amico! Io non me la già prendo con quel forum. Sono gli anni passati, sono dieci anni che non ci prendo parte. Qualsiasi forum è una tribuna per manifestare liberamente il proprio pensiero. A dir il vero, negli ultimi anni, la grande quantità di quei «pensieri» si è recata su twitter e su facebook. Ma quando io lo vedo, mi sento male. Per questa ragione io rimango al mio modesto forum «Arca Russa».
Sai, io invece amo la musica lirica italiana, non tutta, ma, sai, caro amico, io posso mettermi a piangere nell’ultimo atto della «Traviata», quando cantano bene. È un’unica condizione! Il bel canto nell’ultimo atto del «Trovatore», quando tutti i personaggi cantano insieme, sai, si può morire…
Sai, nell’ultimo atto, quando Norma confida a suo padre Oroveso di essere madre e lo supplica di prendersi cura dei bambini, affinché possano salvarsi, raggiungendo Roma insieme con Clotilde. Quindi sale sul rogo con l'uomo amato. Sai, caro amico, qui io mi sento un nodo. Forse sono troppo sentimentale, ma...
 
In mia man alfin tu sei:
Niun potria spezzar tuoi nodi.
Io lo posso.

Link

  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione  Pagina 4 di 7
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare gli allegati in questo forum
Puoi inserire eventi calendario in questo forum