Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione Pagina 2 di 3
Vai a Precedente  1, 2, 3  Successivo
«IL TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA»
Autore Messaggio
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA 
 
Oggi in Italia la prassi è di eseguire le opere in lingua originale ma capita ancora di vedere esecuzioni di opere non italiane tradotte. In oltre è ancora prassi quella di tradurre in italiano le opere musicate da compositori italiani su libretti in altre lingue, generalmente in francese.
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato HomePage
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA 
 
Per quanto riguarda il balletto nella nuova stagione del Bolshoj (2009-2010), la sua politica di repertorio è stata stabilita da tempo. Prima di tutto sarà ricostruito il balletto «La Precauzione vana» («Тщетная предосторожность») nella coreografia antica di Jean Dauberval dell’anno 1789. All’inizio questo balletto in Russia aveva sempre il nome «La Precauzione vana» («Тщетная предосторожность»). All’estero si chiama «La Fille mal gardée». Questo balletto è il più antico ancora in repertorio nelle compagnie di danza in tutto il mondo. In tutta la sua lunga storia, il balletto è stato rimaneggiato molte volte. Otto cambi di titolo e non meno di cinque differenti partiture musicali, due delle quali adattamenti di vecchie musiche. Oggi ne esistono due versioni: quella russa coreografata da Marius Petipa e Lev Ivànov nel 1885 e rivisitata da Aleksander Gòrskij nel 1903 su musica di Peter Ludwig Hertel e quella inglese coreografata nel 1960 da Sir Frederick Ashton su musica di Ferdinand Hérold adattata da John Lanchbery.
Ma praticamente la «versione russa» del balletto è più famosa e più riuscita. Ma per la prima volta il Teatro Bolshoj rappresenterà questo balletto nella coreografia originale dell’anno 1789. Non so se sarà da guardare, ma in ogni modo è interessante vedere il balletto nella coreografia della fine del Settecento.
L’altra prima del balletto «Esmeralda» («Эсмеральда») ci aspetta. E’ un balletto in tre atti e cinque scene ispirato al romanzo «Notre-Dame de Paris» di Victor Hugo, in origine coreografato da Jules Perrot su musica di Cesare Pugni. Oggi il balletto viene rappresentato per intero solo in Russia. Negli altri paesi vengono rappresentati solo degli estratti, il Pas de Deux e il Pas de Six ma soprattutto il Pas de Deux di Diana e Atteone.
Il coreografo Jurij Grigoròvich (Юрий Григорович) sta preparando la sua versione del balletto di Serghej Prokofiev «Romeo e Giulietta» («Ромео и Джульетта»).
  



Online Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA 
 
Il 27 luglio 2009 il Teatro Bolshoj di Mosca ha chiuso la sua attuale 223 stagione con un grandioso concerto di gala. Il programma preparato dalle stelle della compagnia di danza si distingue per splendezza ed estensione. Le vacanze estive del Teatro non saranno lunghe: per il 22 settembre 2009 è fissata l’inaugurazione della nuova stagione che si aprirà con l’opera di Mussorgskij «Boris Godunov» nella versione del noto regista cinematografico Aleksandr Sokùrov.

www.bolshoi.ru

  

BORIS GODUNOV.jpg
Descrizione: BORIS GODUNOV
Teatro Bolshoj di Mosca 
Dimensione: 47.5 KB
Visualizzato: 4468 volta(e)

BORIS GODUNOV.jpg

TEATRO BOLSHOJ.gif
Descrizione:  
Dimensione: 26.37 KB
Visualizzato: 4470 volta(e)

TEATRO BOLSHOJ.gif






Online Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA 
 
TEATRO BOLSHOJ БОЛЬШОЙ ТЕАТР
La sua 234esima stagione teatrale 2009-2010 il Teatro Bolshoj apre il 22 settembre 2009 con l’opera di Modest Mùssorgskij «BORIS GODUNOV» in regia di Aleksandr Sokùrov. Sul podio del direttore d'orchestra sarà Pavel Soròkin (Павел Сорокин).  
www.bolshoi.ru
  

Boris Godunov 2.JPG
Descrizione: La sua 234esima stagione teatrale 2009-2010 il Teatro Bolshoj apre il 22 settembre 2009 con l’opera di Modest Mùssorgskij «BORIS GODUNOV» in regia di Aleksandr Sokùrov. Sul podio del direttore d'orchestra sarà Pavel Soròkin 
Dimensione: 31.8 KB
Visualizzato: 4453 volta(e)

Boris Godunov 2.JPG

Boris Godunov 1.JPG
Descrizione: La sua 234esima stagione teatrale 2009-2010 il Teatro Bolshoj apre il 22 settembre 2009 con l’opera di Modest Mùssorgskij «BORIS GODUNOV» in regia di Aleksandr Sokùrov. Sul podio del direttore d'orchestra sarà Pavel Soròkin 
Dimensione: 34.66 KB
Visualizzato: 4454 volta(e)

Boris Godunov 1.JPG

Boris Godunov 3.JPG
Descrizione: La sua 234esima stagione teatrale 2009-2010 il Teatro Bolshoj apre il 22 settembre 2009 con l’opera di Modest Màssorgskij «BORIS GODUNOV» in regia di Aleksandr Sokùrov. Sul podio del direttore d'orchestra sarà Pavel Soròkin 
Dimensione: 33.21 KB
Visualizzato: 4454 volta(e)

Boris Godunov 3.JPG

Boris Godunov 4.JPG
Descrizione: La sua 234esima stagione teatrale 2009-2010 il Teatro Bolshoj apre il 22 settembre 2009 con l’opera di Modest Mùssorgskij «BORIS GODUNOV» in regia di Aleksandr Sokùrov. Sul podio del direttore d'orchestra sarà Pavel Soròkin 
Dimensione: 34.14 KB
Visualizzato: 4454 volta(e)

Boris Godunov 4.JPG






Online Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA 
 
Zarevich ha scritto: [Visualizza Messaggio]
La prossima stagione teatrale (2009-2010) il Teatro Bolshoj metterà in scena l’opera di Alban Berg «Wozzek», «Don Giovanni» di Mozart e l’operetta di Johann Strauss «Il Pipistrello».
La prima di «Wozzek» è prevista per il 24 novembre 2009. Sul podio del direttore d'orchestra sarà Theodor Kurentzis (Теодор Курентзис), invece il regista dello spettacolo sarà Dmitrij Cernjakòv (Дмитрий Черняков).
La prima dell’operetta di Johann Strauss «Il Pipistrello» è prevista il 18 marzo 2010 in regia del giovane regista russo Vassilij Bàrkhatov (Василий Бархатов). A dirigere l’orchestra sarà lo svizzero Christoph-Mathias Mueller.


In effetti, i nuovi allestimenti operistici della stagione incipiente sono il "Wozzeck" ed il "Pipistrello". Del "Don Giovanni" si parlava per la stagione dopo.
  




____________
Огненный ангел
Offline Profilo Invia Messaggio Privato HomePage ICQ
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA 
 
Oneg ha scritto: [Visualizza Messaggio]
E' vero quello che dici.
Io ho un vecchio disco in vinile con L'Angelo di Fuoco di Prokof'ev cantato in italiano, ma non sono mai riuscito (o meglio: mi sono rifiutato) ad ascoltarlo...

Io invece la versione con Gencer e Panerai 'ho ascoltata (mp3) cosí come la versione con Jane Rhodes e Xavier Depraz diretti da Charles Bruck - ovviamente, in francese.
In quest'opera le traduzioni funzionano abbastanza bene.
Invece non riuscii a terminare l'ascolto dell'Angelo di fuoco inciso in russo con cantanti senza padronanza alcuna di questa lingua (2 dischi della Deutsche Grammophon).

D'altronde, devo dire che almeno il Mariinskij nella sua sala da concerti presenta alcune opere straniere in traduzione russa, ma questa è una prassi recente: due stagioni forse.

Janáček è un caso difficilissimo. La piú accessibile delle sue opere note è senza dubbio "Jenůfa", nelle opere successive tutto è un canto declamato strettissimamente legato alla prosodia della lingua ceca. Io personalmente riuscii a sentirci la melodia dopo aver studiato un po' questa lingua, ma anche cosí devo affermare che il linguaggio musicale di Janáček non è tra i piú facili per l'ascoltatore.

In merito alle opere francesi di compositori italiani: io mi sogno un "Don Carlos" francese alla Scala, cosí come "Les vêpres siciliennes" con l'aria alternativa d'Henri e "Guillaume Tell", il tutto ovviamente senza tagli. C'è da notare che le due ultime furono due famose eccezioni dell'era Muti, il quale soleva spacciarsi per filologo musicale...

Poi in questi giorni tra Brema e Dresda si svolge il concorso vocale "Competizione dell'Opera", dedicato esclusivamente all'opera italiana. In questo caso però in concetto d'opera italiana (tale qual viene descritto nella presentazione del concorso) è esteso anche a brani di compositori italiani composti su testi francesi, da cantarsi in traduzione italiana, ed anche brani di compositori tedeschi su testi italiani - non solamente Mozart, ma, curiosamente, anche Richard Strauss, che in due opere ("Der Rosenkavalier" e "Capriccio") parodiò l'opera italiana e del quale nell'elenco delle arie obbligatorie figura l'aria del cantante italiano dal "Cavaliere della rosa" "Di rigori armato il seno".
  




____________
Огненный ангел
Offline Profilo Invia Messaggio Privato HomePage ICQ
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA 
 
Riguardo all'Angelo di Fuoco di Prokof'ev probabilmente è come dici tu: le traduzioni funzionano bene. E d'altronde Prokof'ev scrisse "L'Amore delle Tre Melarance" direttamente in francese per la prima rappresentazione, lingua ch'egli padroneggiava evidentemente molto bene. Tuttavia io devo confessare di avere come un blocco mentale che mi fa provare un senso di malessere ogni volta che sento un compositore di una certa nazione cantato in un'altra lingua. E' un sensazione personale che non vuole certo essere un giudizio sul valore di tali traduzioni. Così io voglio sentire Prokof'ev sempre e solo in lingua russa, Rossini solo in italiano (anche se il Guglielmo Tell è superione nella prima versione francese).
Recentemente ho sentito in disco "La sposa Venduta" di Smetana in tedesco ed era di piacevole ascolto, ma il tedesco è una lingua che ben si adatta a certe opere.
Invece una cosa che io non posso e non potrò mai sopportare è Wagner cantato in inglese. Per me è come una tortura cinese!!

A proposito del "Guglielmo Tell" tu che ne pensi, Angelo, della versione di Chailly? Conosci quella di Lamberto Gardelli per la Emi?
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA 
 
Credo che Prokofiev abbia musicato "L'amore delle tre melarance" sul testo russo proprio perché non aveva per quest'opera commissione alcuna da nessuna teatro e che il francese sia stato adottato come lingua della traduzione quando Prokofiev ebbe la certezza che l'opera sarebbe stata rappresentata a Chicago. Una cosa che mi dà questa certezza è il fatto che nelle esecuzioni in lingua francese che ho ascoltato finora ci sono state delle modifiche al testo francese dello spartito in mio possesso.

Ammetto che, sebbene abbia nella mia collezione piú della metà delle opere del pesarese ed abbia ascoltato già una quindicina, non ho finora ascoltato il "Guillaume Tell" in nessuna versione. Posseggo quella di Gardelli e devo trovare il tempo per ascoltarla con lo spartito francese, che non ho trovato in nessuna biblioteca tranne, recentemente, in una virtuale (ma è scomodissimo leggere uno spartito in tempo reale sullo schermo quando l'opera in questione ha molti pezzi d'insieme). Quella di Chailly e quella di Muti devo ancora procurarmela.

Invece sí devo constatare d'avere un'avversione contro le opere francesi di Donizetti e Verdi in traduzione italiana, in particolare "La favorite", "Dom Sébastien roi de Portugal", "Les vêpres siciliennes" e "Don Carlos".

Il caso di Smetana è curiosissimo: sebbene ceco di nazionalità, la lingua piú comoda e familiare per lui era il tedesco. Da quel che comprendo della lingua ceca, "Sposa venduta" ci sono alcunti accentuazioni strani che non si trovano piú in forma cosí pronunciata in altre opere come "Dalibor" o "Il muro del diavolo". Comunque il primo, cronologicamente e stilisticamente insieme, compositore davvero ceco è Dvořák, dove trovo una melodia davvero ceca per carattere e ritmo.
  




____________
Огненный ангел
Offline Profilo Invia Messaggio Privato HomePage ICQ
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio 234esima STAGIONE DEL TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA 
 
Il Teatro Bolshoj (Большой Театр) ha una fama mondiale e il 23 settembre 2009 apre la sua 234esima stagione teatrale. Da 233 anni il Teatro Bolshoj ci rallegra con la sua bellezza e non senza una ragione si chiama Bolshoj, cioè Grande.
Da qualche anno l’edificio principale del teatro è chiuso per restauro generale e tutti gli spettacoli d’opera e di balletto si svolgono nell’edificio che si trova vicino, cosiddetto il «Piccolo» Bolshoj; è la filiale del Bolshoj. Ma ci hanno promesso di aprire il «Grande» Bolshoj l’anno prossimo.
Il Teatro Bolshoj ha il suo sito ufficiale in due lingue:
www.bolshoi.ru
La stagione teatrale 2009-2010 del Bolshoj si apre il 23 settembre 2009 con l’opera di Mussorgskij «BORIS GODUNOV» in regia di Aleksandr Sokùrov. Sul podio del direttore d'orchestra sarà Pavel Soròkin (Павел Сорокин).
La prossima stagione teatrale (2009-2010) il Teatro Bolshoj metterà in scena l’opera di Alban Berg «Wozzek», «Don Giovanni» di Mozart e l’operetta di Johann Strauss «Il Pipistrello».
La prima di «Wozzek» è prevista per il 24 novembre 2009. Sul podio del direttore d'orchestra sarà Theodor Kurentzis (Теодор Курентзис), invece il regista dello spettacolo sarà Dmitrij Cernjakòv (Дмитрий Черняков).
La prima dell’operetta di Johann Strauss «Il Pipistrello» è prevista il 18 marzo 2010 in regia del giovane regista russo Vassilij Bàrkhatov (Василий Бархатов). A dirigere l’orchestra sarà lo svizzero Christoph-Mathias Mueller.

Si deve notare che dal teatro se n’è andato il suo direttore d’orchestra Aleksandr Vedèrnikov (Александр Ведерников). Il suo ultimo spettacolo è stato «Evghenij Oneghin» diretto da lui nel Teatro alla Scala durante la tournée del Bolshoj.
Il direttore generale del Teatro Bolshoj Anatolij Iksànov ha comunicato che invece di Vedernikov nella prossima stagione al Teatro Bolshoj sono stati invitati cinque famosi direttori d’orchestra: Vladimir Juròvskij (Владимир Юровский), Vassilij Sinajskij (Василий Синайский), Aleksandr Làzarev (Александр Лазарев), Theodor Kurentzis (Теодор Курентзис) e Kirill Petrènko (Кирилл Петренко).


TEATRO BOLSHOJ SUL NOSTRO FORUM
233esima stagione  del TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA
La stagione teatrale 2008-2009
http://www.arcarussa.it/forum/viewtopic.php?p=12323

  

TEATRO BOLSHOJ.gif
Descrizione: TEATRO BOLSHOJ 
Dimensione: 26.37 KB
Visualizzato: 2516 volta(e)

TEATRO BOLSHOJ.gif

Boris Godunov 1.JPG
Descrizione: La stagione teatrale 2009-2010 del Bolshoj si apre il 23 settembre 2009 con l’opera di Mussorgskij «BORIS GODUNOV» in regia di Aleksandr Sokùrov. 
Dimensione: 34.66 KB
Visualizzato: 2523 volta(e)

Boris Godunov 1.JPG

Boris Godunov 2.JPG
Descrizione: La stagione teatrale 2009-2010 del Bolshoj si apre il 23 settembre 2009 con l’opera di Mussorgskij «BORIS GODUNOV» in regia di Aleksandr Sokùrov. 
Dimensione: 31.8 KB
Visualizzato: 2523 volta(e)

Boris Godunov 2.JPG

Boris Godunov 3.JPG
Descrizione: La stagione teatrale 2009-2010 del Bolshoj si apre il 23 settembre 2009 con l’opera di Mussorgskij «BORIS GODUNOV» in regia di Aleksandr Sokùrov. 
Dimensione: 33.21 KB
Visualizzato: 2523 volta(e)

Boris Godunov 3.JPG

Boris Godunov 4.JPG
Descrizione: La stagione teatrale 2009-2010 del Bolshoj si apre il 23 settembre 2009 con l’opera di Mussorgskij «BORIS GODUNOV» in regia di Aleksandr Sokùrov. 
Dimensione: 34.14 KB
Visualizzato: 2523 volta(e)

Boris Godunov 4.JPG






Online Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: 234esima stagione del TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA 
 
НОТНАЯ БИБЛИОТЕКА БОЛЬШОГО ТЕАТРА В ИНТЕРНЕТЕ
BIBLIOTECA DEL TEATRO BOLSHOJ IN INTERNET
 
БОЛЬШОЙ ТЕАТР закончил первый этап оцифровки своей уникальной нотной библиотеки, которая насчитывает 50 тысяч музыкальных рукописей ХIV – ХХ веков. Об этом сегодня на пресс-конференции в Москве сообщил генеральный директор театра Анатолий Иксанов. Он отметил, что проект стартовал два года назад и пока оцифровано двадцать процентов нотного фонда.
Планируется, что архив будет размещаться в Интернете частями на специальном сайте. Иксанов отметил, что полную оцифровку фонда уйдет несколько лет и сейчас главное создать электронный каталог всех рукописей нотной библиотеки.
Как отметил директор Большого театра, создание цифровой копии библиотеки позволяет "открывать новые музыкальные произведения, а наши коллеги по всей стране смогут воспользоваться нашими нотными архивами".
Как рассказал заведующий архивом нотной библиотеки театра Борис Мукосей, за два года работы были найдены неизвестные ранее произведения композиторов, автографы известных режиссеров, оперных див. В частности, были обнаружены произведения с автографами Шостаковича, листок, где оркестр записывает замечания маэстро, были найдены автографы Рахманинова, Римского-Корсакова и других классиков. Несомненный интерес представляют рисунки, шаржи, замечания оркестрантов, написанные на нотном стане. "На полях можно увидеть портреты дирижеров, соседей-музыкантов, нередко музыканты описывают свои ощущения", – сказал заведующий нотной библиотекой.
Самая древняя рукопись библиотеки – листок из певческой книги ХIV века из Италии. Есть в архиве партитура балета "Лебединое озеро" ХIХ века, а также прообраз современного балета "Дон Кихот" 1801 года. Как отмечают в театре, по рукописям библиотеки можно проследить всю историю Большого театра – как менялся стиль хореографии, кто принимал участие в постановках. Подобные цифровые нотные библиотеки существуют в Италии, Франции, Великобритании.
  

BIBLIOTECA DEL TEATRO BOLSHOJ.jpg
Descrizione: BIBLIOTECA DEL TEATRO BOLSHOJ IN INTERNET 
Dimensione: 24.3 KB
Visualizzato: 2490 volta(e)

BIBLIOTECA DEL TEATRO BOLSHOJ.jpg

BIBLIOTECA DEL TEATRO BOLSHOJ 2.jpg
Descrizione: BIBLIOTECA DEL TEATRO BOLSHOJ IN INTERNET 
Dimensione: 19.3 KB
Visualizzato: 2490 volta(e)

BIBLIOTECA DEL TEATRO BOLSHOJ 2.jpg

BIBLIOTECA DEL TEATRO BOLSHOJ 3.jpg
Descrizione: BIBLIOTECA DEL TEATRO BOLSHOJ IN INTERNET 
Dimensione: 39.35 KB
Visualizzato: 2490 volta(e)

BIBLIOTECA DEL TEATRO BOLSHOJ 3.jpg






Online Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio 235esima STAGIONE DEL TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA 
 
235esima STAGIONE DEL TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA
La stagione teatrale 2010-2011

La nuova Stagione 2010-2011 inizerà con due esibizioni principali all’estero: La tournée della compagnia dell’Opera del Bolshoj sul palcoscenico del Teatro Real di Madrid (7-12 settembre 2010) con lo spettacolo «EVGHENIJ ONEGHIN» («ЕВГЕНИЙ ОНЕГИН») di Piotr Ciajkovskij, ed anche al celebre Festival a Lucerne (15 settembre 2010).
L’avvenimento importante della Stagione lirica del Teatro Bolshoj diventerà la Prima dell’Opera di Mozart «DON GIOVANNI» (28 ottobre 2010), nell’allestimento scenico di Dmitrij Cernjakòv (Дмитрий Черняков). Sul podio del direttore d'orchestra ci sarà Teodor Currentzis (Теодор Курентзис).
Nella nuova stagione al Teatro Bolshoj si svolgerà la Prima mondiale dell’Opera del compositore contemporaneo francese Philippe Fenelon «IL GIARDINO DEI CILIEGI» («ВИШНЁВЫЙ САД») nel quadro dell’Anno della Francia in Russia (2 dicembre 2010). Direttore d’orchestra Tito Ceccherini. (Concert Performance).
Finirà la Stagione lirica con la Prima dell’Opera «IL GALLO D’ORO» («ЗОЛОТОЙ ПЕТУШОК») di Nikolaj Rìmskij-Kòrsakov (22 giugno 2011) nella regia di Kirill Serèbrennikov (Кирилл Серебренников). Il direttore d’orchestra è Vassilij Sinajskij (Василий Синайский).
 
La Stagione del Balletto 2010/2011 del Teatro Bolshoj sarà dedicato quasi tutta alla musica dei secoli XX e XXI. La Stagione si aprirà con una Prima mondiale (14,15,16,17,18,19 settembre 2010), il progetto comune del Teatro Bolshoj e la compagna di Aix-en-Provence di Angelin Preljocaj: «CREATION-2010» di Laurent Garnier. Il coreografo francese conquistò la Russia già nel 1994, quando presentò il programma «Hommage a Diaghilev». Il 2010 è l’anno della Francia in Russia e della Russia in Francia. Il nuovo spettacolo dovrà essere un evento principale dell’anno corrente nel campo della cultura. Il progetto unico consiste nel fatto che nel nuovo spettacolo parteciperanno 11 ballerini russi dal Bolshoj e 11 ballerini francesi, dal teatro di Angelin Preljocaj. Lo spettacolo resterà nel repertorio del Bolshoj e nel teatro francese. Come scenografo è stato invitato il celebre artista Subodh Gupta.
22- 26 dicembre 2010 il Balletto del Bolshoj presenterà il programma dai balletti di George Balanchine e William Forsythe.
«I RUBINI» («РУБИНЫ») di Igor Stravinskij («Capriccio per pianoforte e orchestra») di George Balanchine. Il balletto neoclassico della seconda metà del Novecento.
Il neumodernismo del XX secolo sarà presentato con il balletto del celebre coreografo dei nostri tempi William Forsythe «HERMAN SCHMERMAN» di Thom Willems.
14-17 aprile 2011 il Teatro Bolshoj presenterà il balletto in tre atti «LE ILLUSIONI PERDUTE» («LOST ILLUSIONS» «УТРАЧЕННЫЕ ИЛЛЮЗИИ») del compositore contemporaneo russo Leonid Dessjàtnikov (Леонид Десятников). Il coreografo del balletto è Aleksej Ratmànskij (Алексей Ратманский). Con l’allestimento scenico del balletto «LE ILLUSIONI PERDUTE» il Teatro Bolshoj continuerà la tradizione della creazione dei balletti-dramma «a lungo metraggio». Gli autori del balletto usano il libretto scritto negli anni ’30 secondo il romanzo di Honoré de Balzac. Il direttore artistico sarà Teodor Currentzis (Теодор Курентзис).
La Stagione di Balletto finirà con il programma che si chiama «XX-XXI: PETIT/KYLIAN/McGREGOR» (14 luglio 2011). In questo programma il Teatro Bolshoj manifesterà la virata di 360 gradi del teatro di balletto mondiale durante gli ultimi cinquanta anni. Il programma si aprirà con la Prima russa di uno dei noti balletti precoci del coreografo francese Roland Petit «LE LOUP» («IL LUPO», «ВОЛК») tratto dalla pièce teatrale di Jean Anouilh. Per Roland Petit questo balletto sarà la sua settima prima al Teatro Bolshoj.
La seconda parte del programma sarà la prima del balletto del celebre coreografo Jiri Kylian. Il titolo del balletto per ora non è conosciuto.
L’ultima parte del programma sarà il balletto «CHROMA» del coreografo britannico, fodatore del Random Dance Company Wayne McGregor. Per Wayne McGregor è l’inizio della collaborazione con il Teatro Bolshoj e nell’anno 2013 lui allestirà al Bolshoj il suo nuovo balletto.
Insieme ai solisti dell’Opera di Parigi la compagna di balletto del Bolshoj l’8 dicembre 2010 finiranno l’Anno della Francia in Russia con il Concerto Gala.

L’avvenimento importante dell’inverno del 2011 sarà la grande visita del Balletto dell’Opera di Parigi a Mosca (6-7 febbraio 2011). Gli artisti francesi presenteranno a Mosca il balletto di Angelin Preljocaj «LE PARK» («IL PARCO» «ПАРК») ed anche il programma dei balletti in un atto.

ZAREVICH

234esima STAGIONE DEL TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA (2009-2010) SUL NOSTRO FORUM
http://www.arcarussa.it/forum/viewtopic.php?p=13013

233esima STAGIONE DEL TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA (2008-2009) SUL NOSTRO FORUM
http://www.arcarussa.it/forum/viewtopic.php?p=12323



Ultima modifica di Zarevich il 13 Set 2015 09:19, modificato 2 volte in totale 

TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA 1.gif
Descrizione: TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA 
Dimensione: 26.37 KB
Visualizzato: 2678 volta(e)

TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA 1.gif






Online Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio IL TEATRO BOLSHOJ SI È RECATO A LONDRA 
 
IL TEATRO BOLSHOJ SI È RECATO A LONDRA
БОЛЬШОЙ ТЕАТР ОТПРАВИЛСЯ В ЛОНДОН

Quasi un mese, dal 19 luglio al 14 agosto 2010, durerà a Londra la tournée del Teatro Bolshoj di Mosca che si svolgerà sul palcoscenico di Covent Garden. La compagnia di balletto del Bolshoj si è reca a Londra come la prima. La sua performance comincia il lunedì prossimo, 19 luglio, con il leggendario balletto di Aram Khaciaturjan «SPARTACUS» («СПАРТАК») nella coreografia di Jurij Grigoròvich (Юрий Григорович).
È già chiaro che successo aspetta i ballerini russi a Londra. Li aspettano da tre anni. Tre anni fa il Balletto di Bolshoj visitò la capitale britannica. Ed ecco di nuovo il Bolshoj ritorna a Londra con i suoi virtuosi di danza classica fra i quali c’è una stella assoluta, Ivan Vassìljev (Иван Васильев), il giovane ballerino che apre la tournée a Londra come Spartacus. Tre anni fa, nel 2007, lui aveva un successo strepitoso a Londra in qualità di «teenager», ma ora lui ha 21 anni e si rappresenta come Spartacus. Nella tournée londinese Ivan Vassiljev dovrà anche presentarsi come Petrùshka. In una settimana lui dovrà passare dal capo eroico della rivolta degli schiavi Spartacus alla bambola dotata d’anima umana Petrùshka. Ivan Vassìljev anche chiuderà la parte di balletto della tuornée del Bolshoj a Londra. Sarà presentato il balletto «DON CHISCIOTTE» («ДОН КИХОТ») in cui Ivan Vassìljev insieme all’altra stella Natalia Ossipova (Наталия Осипова) ballerà la parte principale: la coppia formidabile Natalia Ossipova come Kitry ed Ivan Vassìljev come Basile. Questa coppia in modo particolare ha toccato il cuore del pubblico inglese tre anni fa. Natalia Ossipova questa volta si presenterà nella parte principale nel balletto «GISELLE» («ЖИЗЕЛЬ») ed anche nel balletto «LE STAGIONI RUSSE» («РУССКИЕ СЕЗОНЫ») di Aleksej Ratmànskij (Алексей Ратманский).
Il Balshoj presenterà a Londra anche il balletto «COPPELIA» («КОППЕЛИЯ») nella coreografia di Serghej Vìkharev (Сергей Вихарев). Nel programma della tournée londinese del Bolshoj ci sono ancora due nuovi «vecchi» balletti: «IL CORSARO» («КОРСАР) e il Grand Pas Classique dal balletto «PAQUITA» (Гран Па из балета «ПАХИТА»). Nelle parti principali in questi due balletti ci si presenteranno Maria Aleksàndrova (Мария Александрова) e Nikolaj Tsyskarìdze (Николай Цискаридзе).
L’Opera sarà presentata a Londra solo con EVGHENIJ ONEGHIN («ЕВГЕНИЙ ОНЕГИН») di Piotr Ciajkovskij nell’allestimento scenico di Dmitrij Cernjakòv (Дмитрий Черняков). Dopo la sua Prima clamorosa e scandalosa nel 2006, lo spettacolo cominciò la sua manifestazione per il mondo: Parigi, Milano, Lubliana, Pechino …
Ed ora il Signor Oneghin è arrivato a Londra …
  

IVAN VASSILJEV SPARTACUS 1.jpg
Descrizione: TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA
«SPARTACUS» 
Dimensione: 36.03 KB
Visualizzato: 1097 volta(e)

IVAN VASSILJEV SPARTACUS 1.jpg

SPARTACUS.jpg
Descrizione: TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA
«SPARTACUS» 
Dimensione: 64.24 KB
Visualizzato: 1097 volta(e)

SPARTACUS.jpg






Online Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: 235esima STAGIONE DEL TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA 
 
Va inoltre segnalato il dittico "L'enfant et les sortilèges" (Ravel) e "Der Zwerg (Alexander von Zemlinsky), che verrà eseguito in forma di concerto il 12 e 13 ottobre e diretto da Vladimir Jurowski.
  




____________
Огненный ангел
Offline Profilo Invia Messaggio Privato HomePage ICQ
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: 235esima STAGIONE DEL TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA 
 
«CREATION 2010» AL TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA

La 235esima Stagione teatrale del Teatro Bolshoj di Mosca si apre il 14 settembre 2010 con la Prima Mondiale del balletto «In seguito, il millennio della pace» Creation 2010 («А дальше - тысячелетие покоя» Creation 2010 «And then, one thousand years peace» Creation 2010) nella coreografia e nell’allestimento del celebre coreografo francese Angelin Preljocaj (Анжелен Прельжокаж). Il progetto si svolge nel quadro dell’Anno della Francia in Russia e della Russia in Francia.
La preistoria di questo balletto cominciò ancora nel 2007 quando Angelin Preljocaj venne a Mosca per trovare alcuni ballerini per uno dei suoi balletti. Ma gli artisti del Teatro Bolshoj fecero un'impressione così forte che lui propose al Bolshoj di mettere in scena il nuovo balletto. Nel 2009 il coreografo francese ritornò a Mosca per scegliere i ballerini russi per il suo nuovo balletto.
In questo balletto Angelin Preljocaj si rivolge al soggetto biblico «Apocalisse» o «Rivelazione» o «Libro della Rivelazione di Giovanni» («Апокалипсис» или «Откровение Иоанна Богослова»). Il coreografo avverte che non bisogna cercare le immagini che direttamente illustrano il testo. Lo interessa l’idea dello scoperto. La parola apocalisse significa un gettar via ciò che copre, un togliere il velo, letteralmente scoperta o rivelazione. Quindi si tratta di quello che si nasconde nell’anima umana.
La musica del balletto è stata scritta dal «padre dell’elettronica francese» Laurent Garnier.

  



Online Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA 
 
IL TEATRO BOLSHOJ APRIRA’ IN DIRETTA
БОЛЬШОЙ ТЕАТР ОТКРОЕТСЯ В ПРЯМОМ ЭФИРЕ
 
La trasmissione dell’apertura dopo il lungo restauro dell’edificio storico del Teatro Bolshoj di Mosca si potrà guardare in 600 cinema del mondo. Il Teatro Bolshoj celebrerà la sua apertura con una serie di prime.
L’apertura ufficiale si svolgerà al Teatro Bolshoj il 28 ottobre 2011 con il Concerto di Gala con l’orchestra del teatro diretta dal maestro Vassilij Sinàjskij (Василий Синайский). Il Concerto di Gala sarà trasmesso in diretta in quasi tutti i canali televisivi dell’Europa. E inoltre sarà organizzata la trasmissione in diretta in 600 cinema del mondo.

L’Opera lirica di Mikhail Glinka «Ruslan e Ludmila» («Руслан и Людмила») per la regia di Dmitrij Cernjakòv (Дмитрий Черняков) aprirà la parata delle prime della nuova stagione il 2 novembre. Il direttore d’orchestra sarà Vladimir Juròvskij (Владимир Юровский). Il 18 novembre 2011 il Teatro Bolshoj presenterà il balletto di Piotr Ciajkovskij «La Bella Addormentata» («Спящая Красавица») nella coreografia di Jurij Grigoròvich (Юрий Григорович). Le bellissime scenografie sono state realizzate dal celebre scenografo italiano Ezio Frigerio.
Il primo collettivo (ensemble) straniero che si esibirà sul palcoscenico del Bolshoj sarà La Scala di Milano. L’11 novembre 2011 si svolgerà il concerto del coro e orchestra scaglera e in dicembre 2011 arriverà la compagnia di balletto con i suoi balletti «Sogno di una notte di mezza estate» e «Excelsior».
Sul palcoscenico storico del Teatro Bolshoj ritorneranno l’Opera di Modest Mussorgskij «Boris Godunov» («Борис Годунов») e il balletto di Piotr Ciajkovskij «Schiaccianoci» («Щелкунчик»). La filiale del Bolshoj o come lo chiamano i moscoviti il «Palcoscenico Nuovo» («Новая Сцена») su cui si davano gli spettacoli durante il restauro del teatro storico, aprirà la sua stagione teatrale il 23 settembre 2011. Da quest’anno ci saranno due palcoscenici del Teatro Bolshoj.
Per quanto riguarda le prime del Bolshoj della Stagione 2011-2012 sarà presentata una serata dei balletti di George Balanchine «I Gioielli» («Драгоценности»). Un balletto di questa serata «I Rubini» («Рубины») è stato già presentato nella stagione in corso.
Nel cartellone operistico sarà presentata l’Opera di Richard Strauss «Der Rosenkavalier» («Il Cavaliere della Rosa» «Кавалер Розы») e in giugno 2012 sarà presentata la prima dell’Opera di Piotr Ciajkovskij «L’Incantatrice» («Чародейка»).



Ultima modifica di Zarevich il 30 Nov 2017 13:08, modificato 6 volte in totale 

IL TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA.jpg
Descrizione: IL TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA 
Dimensione: 169.77 KB
Visualizzato: 2918 volta(e)

IL TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA.jpg

gazeta-Bolshoy.jpg
Descrizione: IL TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA 
Dimensione: 130.83 KB
Visualizzato: 2927 volta(e)

gazeta-Bolshoy.jpg

TEATRO BOLSHOJ 2011.jpg
Descrizione: IL TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA 
Dimensione: 78.26 KB
Visualizzato: 3091 volta(e)

TEATRO BOLSHOJ 2011.jpg

TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA 2.jpg
Descrizione: IL TEATRO BOLSHOJ APRIRA’ IN DIRETTA 
Dimensione: 26.37 KB
Visualizzato: 3192 volta(e)

TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA 2.jpg

TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA.jpg
Descrizione: IL TEATRO BOLSHOJ APRIRA’ IN DIRETTA 
Dimensione: 76.33 KB
Visualizzato: 3192 volta(e)

TEATRO BOLSHOJ DI MOSCA.jpg






Online Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione  Pagina 2 di 3
Vai a Precedente  1, 2, 3  Successivo

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Puoi allegare i files in questo forum
Puoi scaricare gli allegati in questo forum
Non puoi inserire eventi calendario in questo forum