Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione Pagina 2 di 7
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
PIOTR CIAJKOVSKIJ (1840-1893)
Autore Messaggio
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: Ciajkovskij - "Romeo E Giulietta" 
 
Angelo di fuoco ha scritto: [Visualizza Messaggio]
E se lo caricassi altrove, dove il tuo proxi te lo permetta?
Non devi far altro che indicarmi il servizio.

Non mi viene in mente un altro posto, a meno che....
sai trasferire file usando il protocollo FTP?
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato HomePage
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «CIAJKOVSKIJ IN ITALIA» 
 
«CIAJKOVSKIJ IN ITALIA» «ЧАЙКОВСКИЙ В ИТАЛИИ»

«Ciajkovskij ebbe uno strano, ma forte legame con l’Italia, “il paese dove crescono i limoni” secondo le sue parole che ricordano i versi del grande poeta tedesco.
Vi abitň a lungo e le sue impressioni si versarono nel ciclo «Ricordando Firenze» («Воспоминание о Флоренции») e in «Capriccio italiano» («Итальянское Каприччио»). All’Italia poi risale la linea poetica di «Romeo e Giulietta» e «Francesca da Rimini».
A Venezia egli pose fine alla Quarta Sinfonia e a Sanremo concluse l’opera «Evghenij Oneghin».
E’ inoltre possibile azzardare che il primo viaggio in Italia, correva l’anno 1874, abbia influito anche sul celebre “Primo concerto per pianoforte ed orchestra”, composto appunto in quello stesso anno.

Dicevamo dunque del primo viaggio in Italia, compiuto su incarico del giornale “Russkie Včdomosti”, in cui egli faceva il critico musicale, per scrivere sul primo allestimento in Italia dell’opera di Glinka “La vita per lo zar” che nell’epoca sovietica fu rimaneggiata come “Ivan Susanin”. Era aprile, un mese non molto propizio per arrivare in Venezia.
“Il Palazzo dei dogi e’ il massimo della bellezza, si avverte il sentore romantico del Consiglio dei Dieci, dell’inquisizione e dei tormenti in nome della fede” – scrisse Ciajkovskij al fratello Modest. “L’ho percorso in lungo e in largo. Sono stato anche in un altro paio di chiese con tutto un patrimonio di Tiziano, Tintoretto e Canova, per non parlare poi di altri piaceri puramente estetici. La citta’ pero’ sembra guardarti con un corruccio severo e pare quasi deserta…”

A Roma si fermo’ per una giornata soltanto, ma la giro’ parecchio ammirando monumenti di tutto rispetto come il Colosseo, le Terme di Caracalla. E poi il Campidoglio, il Vaticano, il Panteon ed infine la Basilica di Pietro e Paolo che gli piaque tanto che volle chiamarla “il trionfo del genio dell’uomo”. Eppure Roma non gli piacque molto.
“Il Campidoglio, San Pietro, il Vaticano sono indubbiamente sorprendenti, eppure la citta’ mi e’ sembrata tenebrosa, tediosa e alquanto deserta… Benche’ mi renda conto – diceva al fratello, – che per giudicarla bisogna viverci a lungo”.

Prima del nuovo viaggio in Italia Ciajkovskij scrive che vorrebbe conoscere Roma in modo circostanziato. “Roma e’ una citta’ stupefacente”.
Sempre in quella stessa lettera il compositore fa opera di ammissione: “Eppure mi sembra che il mio cuore appartenga di piu’ a Napoli. Nella citta’ partenopea e’ piu’ interessante vagare senza una meta, osservando la gente”.
Di quella prima presa di conoscenza con Napoli Ciajkovskij scrive: “Non sono molto fortunato in questo viaggio. Sono a Napoli da cinqye giorn e il tempo mi e’ sembrato avverso. Senza il sole Napoli si spoglia quasi interamente della sua bellezza, che in questo caso puo’ essere piu’ indovinata che apprezzata veramente. Nuvole rigonfie di pioggia coprono il cielo, la notte piove, il mare si agita e soffia il maestrale…”

“Al terzo giorno, per due ore, in groppa ad un mulo sono salito a Camaldoli, antico monastero che domina un alta collina. Secondo il Baedeker dalla cima si dovrebbe godere di una vista meravigliosa. All’inizio di quella ascesa sembra che tempo si fosse messa al meglio per guastarsi quando arravia al monastero, dove sembrava che non ci fosse nessuno eccetto un monaco che mi offri’ del vino con alcuni fichi”. A dispetto altro che buono Ciajkovskij giro’ parecchio per la citta’ e i suoi dintorni con puntate che lo partano a Pozzuoli, Baia, Capo miseno e l’Averno, specchio lacustre che lo stupi’ con la sua fosca bellezza.

“E’ difficile trovare le parole capaci di esprimere l’emozione provata a Pompei” – scrive Ciajkovskij ai familiari. “Sulle prime seguii l’immancabile guida, poi me ne allontanai per girarla da solo penetrando un po’ ovunque e abbandonandomi alla fantasia per sentire il fascino della vita in quella citta’ sepolta…”

Durante una sosta a Firenze Ciajkovskij venne a sapere che l’opera di Glinka veniva allestita in modo del tutto errato. “Bisognerebbe intromettersi con consigli e indicazioni che pero’ saranno accolte a malincuore”. E a maggio Ciajkovskij decise di tornare a Mosca. E qui riprende il suo lavoro al Conservatorio dove insegnava composizione e strumentazione. Fece ritorno in Italia soltanto tre anni piu’ tardi.
 
"Radio Russia"

  

Piotr Ciajkovskij.jpg
Descrizione:  
Dimensione: 25.43 KB
Visualizzato: 5350 volta(e)

Piotr Ciajkovskij.jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio PIOTR CIAJKOVSKIJ (1840-1893) 
 
Ciajkovskij, Piotr Iljich era un compositore universale.
Oltre a tre balletti, opere liriche e concerti per pianoforte e violino Ciajkovskij č un autore di sette sinfonie + la sinfonia “Manfred”.
Ma Ciajkovskij scrisse anche qualche composizione per orchestra, le ouverture-fantasia sinfoniche. Vorrei specificarle e scriverne in breve.

1. «L’Uragano» («Гроза» «Grozŕ»). Č un’ouvertura mi minore, Op.76 per il dramma ononimo di Aleksandr Ostrňvskij (Александр Островский). Ciajkovskij la scrisse in 1864 come un compito studiando al conservatorio da Anton Rubinstein. Ma quest’ouvertura non piacque al maestro Rubinstein e in risultato non era mai eseguita durante la vita di Ciajkovskij. Solo nell’anno 1896 dopo la morte di Ciajkovskij era eseguita a San Pietroburgo. Ciajkovskij scelse il dramma di Ostrovskij per i suoi tesi non per caso. Ostrovskij era il suo amato drammaturgo e Ciajkovskij sognavo di scrivere l’opera lirica su questo soggetto.

2. «Fatum» («Фатум»), poema per orchestra o poema sinfonico, do minore, Op.77. La prima esecuzione in 1869 sotto direzione di Nikolaj Rubinstein, pianista virtuoso e direttore d’orchestra, fratello di Anton Rubinstein e l’amico di Ciajkovskij. L’esecuzione aveva un gran successo ed era dedicata a Mili Balŕkirev. Ma a Balakirev stesso non piaceva questa composizione e lui spesso la metteva in canzone in conseguenza Ciajkovskij la distrugge in 1870. solo dopo la sua morte in 1896 la partitura di «Fatum» era rinnovata.
Data composizione: Novembre 1868 - 1868
Prima rappresentazione: Mosca, 1869
Distrutta dall'autore, ricostruita nel 1896  
 
3. «Romeo e Giulietta» («Ромео и Джульетта») sulla tragedia di William Shakespeare, ouverture fantastica si minore. Dedicata a Mili Balŕkirev. Una delle splendide ouverture di Ciajkovskij. L’inizio a corale suggerisce la figura bonaria di Padre Lorenzo, mentre nell’Allegro viene introdotto l’elemento della rivalitŕ tra le famiglie dei Capuleti e dei Montecchi. Si deve notare che quest’ouvertura era una delle amate di Ciajkovskij stesso. La prima redazione era scritta nel 1869 e poi riveduta nel 1880 e nel 1881 Ciajkovskij frce la terza redazione.
Data composizione: 1869-1880
Prima rappresentazione: Mosca, 1870
Durata 20 minuti

4. «La Tempesta» («Буря» «Bůria»), fantasia sinfonica, Op.18 sulla tragedia di William Shakespeare. La prima esecuzione nel 1874 a San Pietroburgo da Eduard Napravnik. Dalla vita di Ciajkovskij «La Tempesta» era una delle piů eseguite fantasie per orchestra.
Data composizione: Agosto 1873 1873
Prima rappresentazione: Mosca, 19 dicembre 1874
Dedicata a Vladimir  Stŕssov (teorico del "Gruppo dei Cinque")

5. «Francesca da Rimini» («Франческа да Римини»), fantasia sinfonica, Op.32 ispirata al noto episodio del quinto canto dell’Inferno dantesco. Dedicata a Serghej Tanejev. Data composizione: Ottobre 1876 -1876
Prima rappresentazione: Mosca, 1877.
Durata 23 minuti

6. «Capriccio Italiano» («Итальянское Каприччио») in la maggiore, Op.45
Data composizione: 1880
Prima rappresentazione: Mosca, 1880
Dedicato a K.Davydov
Tutta la composizione č un susseguirsi di danze, un mosaico di luminose melodie popolari che incalzano l'una dietro l'altra senza un criterio ben definito. Una trascinante tarantella, dai ritmi coinvolgenti e veloci secondo il consueto divertimento Ciajkovskiano, termina il Capriccio.
I tempi principali sono: Andante un poco rubato, Allegro moderato, Andante, Presto, Allegro moderato, Presto, Piů presto, Prestissimo.
Durata 15 minuti

7. «Anno 1812» («1812 год»), «ouverture solennelle» in mi bem. maggiore, Op.49. Questa composizione rappresenta la lotta dei russi contro Napoleone. L'ouverture vuole descrivere la vittoria dell'armata russa sui nemici della patria. Č un brano di grande fasto sonoro con tanto di cannoni sparati a salve e di campane, che alla fine rendono trionfalmente onore all'Inno russo zarista. Dopo l'incedere liturgico del tema iniziale, la contrapposizione dei campi di battaglia č marcata dalla citazione del tema della Marsigliese e della fanfara della Guardia a cavallo dello Zar.
Data composizione: 1880
Prima rappresentazione: Mosca, 1882
Dedicata a Karl Albrecht (violoncellista, insegnante e decano del Conservatorio di Mosca)
Durata 15 minuti

8. «Amleto» («Гамлет»), ouverture fantastica, Op.67
Data composizione: 1888
Prima rappresentazione: S. Pietroburgo, 1888
Ispirata a W. Shakespeare
Dedicata a Edvarg Grieg
Anche qui il tema scelto da Ciajkovskij č, come in Romeo e Giulietta e in Francesca da Rimini, uno dei piů densi e drammatici della storia.
Durata 18 minuti

9. «Il voivňda» («Воевňда»), ballata sinfonica la minore, Op.78
Data composizione: 1890-1891
Prima rappresentazione: Mosca, 1891
Ispirata a Adam Mickiewicz e Aleksandr Pushkin



Ultima modifica di Zarevich il 14 Mar 2015 14:56, modificato 3 volte in totale 




Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: CIAJKOVSKIJ: COMPOSIZIONI PER ORCHESTRA 
 
Penso che se si potesse scegliere due libri per sapere veramente tutto su Ciajkovskij, questo sarebbe di sicuro uno dei due. L'altro dovrebbe essere la biografia  di Nina Berberova.
Peccato che questo qui non mi sembra che sia stato tradotto, almeno finora, e il volume della Berberova č un libro da collezionisti, introvabile in Italia.
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato HomePage
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: CIAJKOVSKIJ: COMPOSIZIONI PER ORCHESTRA 
 
Hai piena ragione!!! Il libro di Nina Berberova č interessantissimo. So che č tradotto in italiano. Ma perchč č introvabile? E' esaurito?
Image

  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: CIAJKOVSKIJ: COMPOSIZIONI PER ORCHESTRA 
 
Non so perché č introvabile. E' esaurito da tempo e non č mai stato ristampato.
Ma č difficile trovarlo perfino nei negozi e siti specializzati in libri esauriti ed antiquari.
Ho giŕ fatto numerosi tentativi, senza successo.
Ci vuole molta pazienza, e fortuna, per riuscire a trovarne una copia.
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato HomePage
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: Concerto Per Violino E Orchestra Di Ciajkovskij 
 
Sai quanti concerti ne ho sentiti nella mia vita e ogni volta il suono era diverso. Ogni volta trattenevo il respiro durante quei due o tre minuti quando l'orchestra si ferma ed il direttore tace, il violinista resta a suonare da solo. Tutto dipende da lui, dalle sue interpretazioni e improvvisazioni e dalla sua bravura. Si sente un tuffo al cuore del pubblico e poi … e poi entra l’orchestra.
E’ pazzesco!

  

Ciajkovskij Concerto per violino.jpg
Descrizione: Piotr Ciajkovskij
Concerto per violino e orchestra 
Dimensione: 14.56 KB
Visualizzato: 6452 volta(e)

Ciajkovskij Concerto per violino.jpg

Ciajkovskij Concerto per violino 2.jpg
Descrizione: Piotr Ciajkovskij
Concerto per violino e orchestra 
Dimensione: 33.26 KB
Visualizzato: 6452 volta(e)

Ciajkovskij Concerto per violino 2.jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: CONCERTO PER VIOLINO E ORCHESTRA DI CIAJKOVSKIJ 
 
Esistono decine di edizioni in commercio di questo splendido concerto, certamente corrette tecnicamente, ma secondo me le edizioni da preferire sono quelle con interpreti russi, che possono mettere in luce gli aspetti e le  sfumature della partitura  meglio degli altri.
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: CONCERTO PER VIOLINO E ORCHESTRA DI CIAJKOVSKIJ 
 
Caro Oneg!
Ben arrivato!
Hai ragione. Esistono moltissime registrazioni russe del Concerto per violino di Ciajkovskij il quale suonavano quasi tutti i violinisti russi del passato fra i quali sono Leonid Kogan e David Ojstrakh. Le loro interpretazioni sono eccezionali. Ma anche i giovani violinisti russi suonano questo concerto a modo loro ed anche loro sono bravi: Vadim Repin, Maksim Vengherov, Alena Baeva e gli altri.  

  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: CONCERTO PER VIOLINO E ORCHESTRA DI CIAJKOVSKIJ 
 
Caro Oneg, mi unisco a Zarevich nel darti un caloroso benvenutoi!
Siamo contenti che abbia deciso di unirti a noi.
Confermo anch'io che bisogna possedere un'anima russa per poter intepretare al meglio questo straordinario capolavoro.
L'esecuzione di Vadim Repin ad esempio č una delle mie preferite, tra i violinisti attuali.
Kogan e Ojstrackh non hanno bisogno di commenti.
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato HomePage
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «BIOGRAFIA DI CIAJKOVSKIJ» (In due volumi) 
 
Aleksandr Poznŕnskij Александр Познанский
«BIOGRAFIA DI CIAJKOVSKIJ»
In due volumi
«БИОГРАФИЯ ЧАЙКОВСКОГО»

Комплект из 2 книг
Casa Editrice «VITA NOVA» San Pietroburgo 2009
Издательство «ВИТА НОВА» Санкт-Петербург 2009

Fra le numerosissime biografie di Piotr Ciajkovskij questa č eccezionalmente la piů piena e completa, scritta sulla base delle corrispondenze di molti volumi del compositore e dei documenti degli archivi russi. L’autore, Aleksandr Poznŕnskij, č il piů grande specialista su quest’argomento il quale ha dedicato molti anni allo studio della vita di Piotr Ciajkovskij. L’autore ha pubblicato moltissimi libri e articoli nelle case editrici e nella stampa russe e straniere.
Nel libro dettagliatamente č descritta l’epoca, l’ambiente e i rapporti personali del compositore. Nel libro ci sono circa 500 illustrazioni e fotografie.

Исключительная по полноте представленного материала биография композитора, написанная на основе его многотомной переписки и документов из российских и зарубежных архивов. Автор - крупнейший специалист по данной теме, посвятивший несколько десятилетий изучению жизни и творчества П.И.Чайковского и опубликовавший ряд авторитетных исследований о нём на русском и английском языках.
В книге впервые воссоздан подлинный облик Чайковского без глянца, ретуши и идеологии. Подробно описаны эпоха, среда и личные отношения композитора, а также прослежен его творческий путь. Особое внимание уделено малоизвестным фактам жизни: годам, проведенным в Училище правоведения, катострофической истории женитьбы, уникальным отношениям с меценаткой Н.Ф.фон Мекк и обстоятельствам безвременной кончины.
В книге воспроизведено около пятисот иллюстраций, многие из них публикуются впервые. Имеется аннотированный указатель имен.



Ultima modifica di Zarevich il 14 Mar 2015 19:03, modificato 1 volta in totale 

Piotr Ciajkovskij BIOGRAGIA 1.jpg
Descrizione: Aleksandr Poznŕnskij
«PIOTR CIAJKOVSKIJ» La biografia
In due volumi 
Dimensione: 26.93 KB
Visualizzato: 5093 volta(e)

Piotr Ciajkovskij BIOGRAGIA 1.jpg

Piotr Ciajkovskij BIOGRAGIA 2.jpg
Descrizione: Aleksandr Poznŕnskij
«PIOTR CIAJKOVSKIJ» La biografia
In due volumi 
Dimensione: 126.87 KB
Visualizzato: 5093 volta(e)

Piotr Ciajkovskij BIOGRAGIA 2.jpg

Piotr Ciajkovskij BIOGRAGIA 3.jpg
Descrizione: Aleksandr Poznŕnskij
«PIOTR CIAJKOVSKIJ» La biografia
In due volumi 
Dimensione: 113.77 KB
Visualizzato: 5093 volta(e)

Piotr Ciajkovskij BIOGRAGIA 3.jpg

Piotr Ciajkovskij BIOGRAGIA 4.jpg
Descrizione: Aleksandr Poznŕnskij
«PIOTR CIAJKOVSKIJ» La biografia
In due volumi 
Dimensione: 216.41 KB
Visualizzato: 5093 volta(e)

Piotr Ciajkovskij BIOGRAGIA 4.jpg

Piotr Ciajkovskij BIOGRAGIA 5.jpg
Descrizione: Aleksandr Poznŕnskij
«PIOTR CIAJKOVSKIJ» La biografia
In due volumi 
Dimensione: 227.32 KB
Visualizzato: 5093 volta(e)

Piotr Ciajkovskij BIOGRAGIA 5.jpg

PIOTR CIAJKOVSKIJ biografia 2.jpg
Descrizione: Aleksandr Poznŕnskij
«PIOTR CIAJKOVSKIJ» La biografia
In due volumi
Casa Editrice «Vita Nova» Mosca 2009 
Dimensione: 24.95 KB
Visualizzato: 5904 volta(e)

PIOTR CIAJKOVSKIJ biografia 2.jpg

PIOTR CIAJKOVSKIJ biografia 3.jpg
Descrizione: Aleksandr Poznŕnskij
«PIOTR CIAJKOVSKIJ» La biografia
In due volumi
Casa Editrice «Vita Nova» Mosca 2009 
Dimensione: 18.21 KB
Visualizzato: 5904 volta(e)

PIOTR CIAJKOVSKIJ biografia 3.jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: «PIOTR CIAJKOVSKIJ» La Biografia (In Due Volumi) 
 
E' una bella edizione. In due volumi, deve essere sicuramente ricca e dettagliata.
Credi che sia addirittura superiore alla biografia di Ciajkovskij scritta da Nina Berberova, a lungo da me inutilmente cercata?
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato HomePage
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «LE STAGIONI» di Piotr Ciajkovskij 
 
Piotr Ciajkovskij  Пётр Чайковский
«LE STAGIONI» = «ВРЕМЕНА ГОДА» («Vremenŕ Gňda»)
12 pičce per pianoforte  
La Suite per pianoforte, Op.37b, ispirata a tenerissima e sognante malinconia.  
Ciajkovskij ha fatto questo ciclo per pianoforte, ma esistono anche 14 trascrizioni per orchestra.
La piů famosa trascrizione fatta negli anni '30 da Aleksandr Gŕuk (Александр Гаук).

1.Январь «У камелька» - Gennaio «Accanto al fuoco»
2.Февраль «Масленица» - Febbraio «Carnevale»
3.Март «Песнь жаворонка» - Marzo «Canto dell’allodola»
4.Апрель «Подснежник» - Aprile «Bucaneve»
5.Май «Белые ночи» - Maggio «Le Notti Bianche»
6.Июнь «Баркарола» - Giugno «Barcarola»
7.Июль «Песнь косаря» - Luglio «Canzone di un falciatore»
8.Август «Жатва» - Agosto «La falciata»
9.Сентябрь «Охота» - Settembre «La caccia»
10.Октябрь «Осенняя песня» - Ottobre «La Canzone d’Autunno»
11.Ноябрь «На тройке» - Novembre «La Trojka»
12.Декабрь «Святки» - Dicembre «Le Feste di Natale»



Ultima modifica di Zarevich il 14 Mar 2015 14:39, modificato 1 volta in totale 

LE STAGIONI di Ciajkovskij 1.jpg
Descrizione: Piotr Ciajkovskij «LE STAGIONI»
12 pičce per pianoforte
La Suite per pianoforte, Op.37b, ispirata a tenerissima e sognante malinconia. 
Dimensione: 28.27 KB
Visualizzato: 5653 volta(e)

LE STAGIONI di Ciajkovskij 1.jpg

LE STAGIONI di Ciajkovskij 2.jpg
Descrizione: Piotr Ciajkovskij «LE STAGIONI»
12 pičce per pianoforte
La Suite per pianoforte, Op.37b, ispirata a tenerissima e sognante malinconia. 
Dimensione: 28.46 KB
Visualizzato: 5653 volta(e)

LE STAGIONI di Ciajkovskij 2.jpg

LE STAGIONI di Ciajkovskij 3.jpg
Descrizione: Piotr Ciajkovskij «LE STAGIONI»
12 pičce per pianoforte
La Suite per pianoforte, Op.37b, ispirata a tenerissima e sognante malinconia. 
Dimensione: 30.02 KB
Visualizzato: 5653 volta(e)

LE STAGIONI di Ciajkovskij 3.jpg

LE STAGIONI di Ciajkovskij 4.jpg
Descrizione: Piotr Ciajkovskij «LE STAGIONI»
12 pičce per pianoforte
La Suite per pianoforte, Op.37b, ispirata a tenerissima e sognante malinconia. 
Dimensione: 32.06 KB
Visualizzato: 5653 volta(e)

LE STAGIONI di Ciajkovskij 4.jpg

LE STAGIONI di Ciajkovskij 5.jpg
Descrizione: Piotr Ciajkovskij «LE STAGIONI»
12 pičce per pianoforte
La Suite per pianoforte, Op.37b, ispirata a tenerissima e sognante malinconia. 
Dimensione: 32.21 KB
Visualizzato: 5653 volta(e)

LE STAGIONI di Ciajkovskij 5.jpg

LE STAGIONI di Ciajkovskij 6.jpg
Descrizione: Piotr Ciajkovskij «LE STAGIONI»
12 pičce per pianoforte
La Suite per pianoforte, Op.37b, ispirata a tenerissima e sognante malinconia. 
Dimensione: 45.01 KB
Visualizzato: 5653 volta(e)

LE STAGIONI di Ciajkovskij 6.jpg

LE STAGIONI di Ciajkovskij 7.jpg
Descrizione: Piotr Ciajkovskij «LE STAGIONI»
12 pičce per pianoforte
La Suite per pianoforte, Op.37b, ispirata a tenerissima e sognante malinconia. 
Dimensione: 37.36 KB
Visualizzato: 5653 volta(e)

LE STAGIONI di Ciajkovskij 7.jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: «LE STAGIONI» Di Piotr Ciajkovskij 
 
Questi sono veramenti dodici gioielli pieni di poesia!
Mi piacciono in particolare il n.2 "Maslenitsa" e il n.6 la "Barcarola".
E trovo che anche l'orchestrazione di Gauk sia molto ben realizzata essendo riuscito a riprodurre con talento tutti  i colori della tavolozza timbrica di Ciajkovskij. Possiedo in cd proprio l'esecuzione di Svetlanov presentata da Zarevich, e credo proprio che lui ne sia il direttore ideale, anche perchč Svetlanov ebbe come insegnante di direzione d'orchestra proprio Aleksandr Vasil'evich Gauk.
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio Re: «LE STAGIONI» di Piotr Ciajkovskij 
 
Caro Oneg! Hai ragione. L’orchestrazione di Aleksandr Gŕuk č la migliore di tutte. Č fatta per la grande orchestra sinfonica e la registrazione di Svetlanov č meravigliosa. Ma esistono anche le altre orchestrazioni fra cui mi piace molto l’orchestrazione per l’orchestra da camera di Igor Bulŕkhov. L’orchestra da camera di Mosca «VREMENA GODA» cioč «Le Stagioni» qualche anno fa ha registrato un bel cd con «Le Stagioni» di Ciajkovskij nell'orchestrazione proprio di Igor Bulŕkhov. L’orchestra «VREMENA GODA» č diretta dal figlio di Igor, Vladislav Bulakhov che č il famoso direttore d’orchestra.
SITO UFFICIALE DELL’ORCHESTRA «VREMENA GODA»
www.theseasons.ru

  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione  Pagina 2 di 7
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare gli allegati in questo forum
Puoi inserire eventi calendario in questo forum