Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione Pagina 2 di 3
Vai a Precedente  1, 2, 3  Successivo
«LE SERATE DI DICEMBRE»
Autore Messaggio
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «LE SERATE DI DICEMBRE» 
 
SVIATOSLAV RICHTER AVREBBE COMPIUTO 95 ANNI
SVIATOSLAV RICHTER (1915-1997) СВЯТОСЛАВ РИХТЕР

95-esimo della nascita dell’illustre musicista russo del XX° secolo Sviatoslav Richter.
Il 20 marzo 2010 sarà il 95mo anniversario della nascita del pianista Sviatoslàv Richter (Святослав Рихтер 1915-1997).
«Per molti uomini della mia generazione, - scriveva Alfred Schnitke, - Sviatoslàv Richter personifica una certa cima dove la realtà della musica diventa storia. Nessuna considerazione che Richter era nostro contemporaneo, può renderlo abituale e consueto. Richter da decenni sta nel numero di Chopin, Paganini, Liszt, Rachmaninov … Richter è un anello di accoppiamento fra il presente e l’eternità».
Dmitrij Shostakovich, Serghej Prokofiev, Alfred Schnitke si ritenevano onorati di ascoltare la loro musica nell’esecuzione di Sviatoslav Richter e gli dedicavano le loro composizioni musicali.
Lo chiamavano grande, geniale, eminente durante tutta la sua vita. Lui stesso trattava questi epiteti con indignazione: «Geniale può essere solo il Creatore, invece l’esecutore può essere di talento», diceva Richter.
In occasione del 95mo anniversario di Sviatoslav Richter il TVcanale «KULTURA» presenta la tele versione del suo concerto a Londra nel 1989. Nell’esecuzione del grande pianista ascolteremo gli studi di Chopin e la Sonata No.8 di Mozart. Guardate la TV il 20 marzo 2010 alle 19.10 (ora di Mosca).
www.TVKultura.ru
 

SITO DEDICATO A SVIATOSLAV RICHTER
www.sviatoslavrichter.ru

Per la grandezza della sua personalità era comparabile ai giganti del secolo scorso il francese Marcel Proust, lo spagnolo Pablo Picasso, l’inglese Benjamin Britten. Alla fine di marzo 2010 il grande musicista del XX secolo Sviatoslav Richter avrebbe compiuto 95 anni.
L’eredità lasciataci da Richter è enorme e non si riduce solo alla ricca discografia del pianista.
«Vorrei avere un mio simbolo che permettesse di riconoscermi», — disse una volta Sviatoslav Richter. «Che simbolo? Una sintesi di tutte le arti che ha creato Dio!». In Richter c’erano molte doti che formavano la sua potente energia creativa. Componeva la musica, era un ottimo pittore, in lui c’era e si manifestava lo spirito del regista e del drammaturgo. Aveva notevoli capacità artistiche. Chi ha avuto la fortuna di partecipare ai balli in maschera di Capodanno che organizzavano nella loro casa Sviatoslav Richter e sua moglie, la cantante Nina Dorljak (Нина Дорлиак), ha potuto vedere le incredibili possibilità di trasformazione, di immedesimazione del musicista.
Per unire i vari generi dell’arte Richter aveva trovato una soluzione magnifica: il Festival di Mosca «Serate di dicembre» («Декабрьские вечера») nel quale la musica era strettamente legata alla pittura e al teatro. «Perché il pubblico possa meglio assaporare la musica, — diceva Sviatoslav Richter, — occorre una certa teatralità che manca alle ascetiche sale da concerto».
Richter riusciva ad unire le arti anche nelle sua geniali interpretazioni della musica pianistica. Preparandosi ad eseguire una Piece di Debussy egli diceva: «M’introduco danzando come fanno i ballerini con le loro parti». O ancora: «Non è difficile vedere la musica. Io ho un mio cinema, solo presento tutto con le dita!» Spesso parlava delle musica come uno scultore: «Un pietra dura», — e si riferiva alla Sonata per violino e pianoforte di Shostakovich. Per esempio, una sonata di Schubert era per lui come la creazione del mondo secondo il Vecchio Testamento: «Con una mano si crea il mare e con l’altra si levano le montagne». La cosa più incredibile è che nella musica eseguita da Richter si avvertono effettivamente sia «il lavoro dello scultore» che la leggerezza della danza dei ballerini. «Nello Scherzo n.4 di Chopin, — ci suggerisce Richter, — si narra di un angelo che non ha ancora imparato a volare e sbattendo contro una roccia si è rotto un’ala».
 Andrej Zòlotov (Андрей Золотов), un noto studioso dell’opera di Richter, rileva che «è un grande pianista, ma non si tratta di questo. E’ un artista, un pensatore di enorme levatura che si è realizzato suonando il pianoforte. I grandi interpreti non sono pochi. Richter si distingue non perché è migliore degli altri. Perché è semplicemente diverso. E’ inutile tentare di imitare Richter, ma Richter porta alla musica, all’arte, alla comprensione della musica come parte di tutta la nostra vita. Seguendo la strada di Richter si possono raggiungere dei grandi risultati», — afferma Andrej Zòlotov.



Ultima modifica di Zarevich il 26 Feb 2018 07:43, modificato 2 volte in totale 

SVIATOSLAV RICHTER 2.jpg
Descrizione: SVIATOSLAV RICHTER
www.sviatoslavrichter.ru 
Dimensione: 120.8 KB
Visualizzato: 7501 volta(e)

SVIATOSLAV RICHTER 2.jpg

SVIATOSLAV RICHTER.jpg
Descrizione: SVIATOSLAV RICHTER
www.sviatoslavrichter.ru 
Dimensione: 30.49 KB
Visualizzato: 7526 volta(e)

SVIATOSLAV RICHTER.jpg

SVIATOSLAV RICHTER.jpg
Descrizione: SVIATOSLAV RICHTER
www.sviatoslavrichter.ru 
Dimensione: 46.53 KB
Visualizzato: 7536 volta(e)

SVIATOSLAV RICHTER.jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «LE SERATE DI DICEMBRE» 
 
Geni come Richter dovrebbero essere immortali, e di fatto lo sono, perché continueranno sempre ad esistere nella memoria e nella loro arte sublime, patrimonio dell'umanità.
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato HomePage
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «LE SERATE DI DICEMBRE» 
 
Una registrazione preziosa per tutti i devoti di Sviatoslav Richter
Concerto senza dubbio meraviglioso, fortunati coloro che possono dire "io c'ero"! Tu c'eri, caro Zarevich?
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato HomePage
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «LE SERATE DI DICEMBRE» 
 
No, purtroppo non c'ero, caro Myshkin, ma il presentato da me album di Richter ce l'ho.


Ultima modifica di Zarevich il 26 Feb 2018 07:44, modificato 1 volta in totale 




Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «LE SERATE DI DICEMBRE» 
 
XVIII ФЕСТИВАЛЬ ИМЕНИ СВЯТОСЛАВА РИХТЕРА
    
Великому пианисту посвящается...
В Тарусе начал работу XVIII Фестиваль имени Святослава Рихтера. Он открылся концертом пианиста Дмитрия Каприна (Dmitrij Kàprin) и московского камерного оркестра «MUSICA VIVA». В афише форума – выступления известных музыкантов из Франции, Исландии и Австрии и уже традиционные мастер-классы. Кстати, один из концертов станет «отчетным». Он будет целиком посвящен итогам занятий.



Ultima modifica di Zarevich il 26 Feb 2018 07:44, modificato 1 volta in totale 




Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «LE SERATE DI DICEMBRE» 
 
Che bello!
Sapevo di questa incursione nel cinema di Richter, ma non avevo mai avuto modo di vederla con i miei occhi.
E' un bel regalo, questo giovanissimo Richter nei panni di Liszt. Bellissima soprattutto la sua improvvisazione sulle note dell'opera di Glinka!
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato HomePage
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «LE SERATE DI DICEMBRE» 
 
Hai idea di dove trovare questo video??
Molte grazie per la risposta.
Fabioskj
  




____________
FABIOSKJ
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «LE SERATE DI DICEMBRE» 
 
Caro amico! Puoi scrivere al nostro utente Myshkin, in privato? Lui ti aiuterà a trovare questo DVD. Lui ha un'idea!


Ultima modifica di Zarevich il 26 Feb 2018 07:44, modificato 1 volta in totale 




Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «LE SERATE DI DICEMBRE» 
 
GRAZIE MILLE
A PRESTO
FABIOSKJ
  




____________
FABIOSKJ
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «LE SERATE DI DICEMBRE» 
 
Ciao Fabjoskj, ti ho scritto in privato. Dovresti controllare i tui messaggi privati.
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato HomePage
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «LE SERATE DI DICEMBRE» 
 
«IN OMAGGIO A SVIATOSLAV RICHTER»
«ПРИНОШЕНИЕ СВЯТОСЛАВУ РИХТЕРУ»
20 marzo 2011 Sala Filarmonica «CIAJKOVSKIJ» di Mosca

Il 20 marzo 2011 nella Sala Filarmonica «CIAJKOVSKIJ» di Mosca avrà luogo il concerto sotto il titolo «In Omaggio a Sviatoslav Richter» («Приношение Святославу Рихтеру») organizzato dai musicisti che conoscevano personalmente il grande pianista russo: il violista Jurij Bashmet (Юрий Башмет), la pianista Elisso Virsaladze (Элисо Вирсаладзе), la violoncellista Natalia Gutman (Наталия Гутман). Nel concerto prende parte l’Orchestra Sinfonica «Novaja Rossija» («Новая Россия»), direttore Andres Mustonen (Андрес Мустонен).

In programma:
I.Richard Strauss: «Don Chisciotte», variazioni fantastiche su un tema cavalleresco, Op.35, per viola, violoncello e orchestra
II.Ludwig van Beethoven: Concerto №4 per pianoforte e orchestra
III.Richard Strauss: «Metamorfosi» per 23 strumenti ad arco (1945)


Natalia Gutman, Elisso Virsaladze e Jurij Bashmet sono musicisti dalla cerchia ristretta di Sviatoslav Richter. Ogni anno il 20 marzo, nel giorno del compleanno di Richter, questi musicisti organizzano il concerto al suo omaggio. Con questa compagnia accoppiata loro partecipavano sempre al festival annuale «Le Serate di Dicembre» («Декабрьские Вечера») organizzato da Sviatoslav Richter al Museo delle Arti Figurative «PUSHKIN».
Il programma del concerto di quest’anno è composto secondo un’idea precisa. Aprono il concerto le variazioni fantastiche «Don Chisciotte» di Richard Strauss e finisce il grandioso adagio per 23 strumenti ad arco «Metamorfosi» che è la composizione più personale e piena d'emozione di Strauss. Sviatoslav Richter non nascondeva il suo attaccamento alla musica di Richard Strauss e persino sognava di dirigere la sua «Sinfonia Domestica». Nel programma risuonerà anche il quarto concerto per pianoforte di Beethoven il quale non entrava mai nel repertorio di Richter. Dai cinque concerti di Beethoven, Richter suonava solo il primo e il terzo.


Ultima modifica di Zarevich il 26 Feb 2018 07:45, modificato 1 volta in totale 

OMAGGIO A RICHTER 1.jpg
Descrizione: «IN OMAGGIO A SVIATOSLAV RICHTER»
20 marzo 2011 Sala Filarmonica «CIAJKOVSKIJ» di Mosca 
Dimensione: 41.74 KB
Visualizzato: 6621 volta(e)

OMAGGIO A RICHTER 1.jpg

NATALIA GUTMAN E ELISSO VIRSALADZE.jpg
Descrizione: NATALIA GUTMAN E ELISSO VIRSALADZE
«IN OMAGGIO A SVIATOSLAV RICHTER»
20 marzo 2011 Sala Filarmonica «CIAJKOVSKIJ» di Mosca 
Dimensione: 34.79 KB
Visualizzato: 6621 volta(e)

NATALIA GUTMAN E ELISSO VIRSALADZE.jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «LE SERATE DI DICEMBRE» 
 
UN OMAGGIO SENTITO AL GRANDE MAESTRO "SLAVA"
NEL 96° ANNIVERSARIO DELLA SUA NASCITA.
SPERIAMO ESCA PRESTO UNA BELLA BIOGRAFIA IN ITALIANO.
  




____________
FABIOSKJ
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «LE SERATE DI DICEMBRE» 
 
"Slava" così chiamavano solo Rostropovich: Слава Ростропочич
Richter invece lo chiamavano "Svètìk" ("Светик")


Ultima modifica di Zarevich il 26 Feb 2018 07:46, modificato 1 volta in totale 




Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «LE SERATE DI DICEMBRE» 
 
Mi dispiace ma non sono d'accordo con te, forse Rostropovich era lo "SLAVA" più conosciuto,
ma anche il Maestro Richter, veniva spesso chiamato così.

Ti allego, per esempio,  un articolo- intervista di Vera Gornostaeva, famosa insegnate
di pianoforte Russa che parla di lui:

"Il suo nome è già un simbolo" di Vera Gornostaeva

Muzykal'naja žizn' n.12 anno 2007 pp.15-18

- Traduzione di Valerij Voskobojnikov -

Richter rappresentava un fenomeno particolare, che in un certo senso si riferiva agli aspetti fondamentali della scuola di Neuhaus. E' un fenomeno molto interessante. Neuhaus, la sua classe e la sua scuola rappresentavano l’interpenetrazione delle due culture alle quali egli apparteneva in uguale misura, quella europea e quella russa. In questo senso Slava rappresentava la continuazione di Neuhaus e per questo motivo gli era così consono da diventare il suo allievo preferito. Ambedue erano uniti dallo spazio della cultura mondiale, dalla quale derivavano le radici dell’uno e dell'altro. Slava è nato a Žitomir, un'altra coincidenza: anche Neuhaus è nato in Ucraina, a Elisavetgrad. In tutti e due il sangue slavo era mescolato a quello tedesco: Richter aveva madre russa e padre tedesco, Neuhaus aveva madre polacca e padre tedesco. In entrambi i casi è evidente l'unione dell’elemento slavo con quello tedesco. Immaginatevi il padre di Richter, organista, che tutta la vita ha suonato questo strumento; attraverso di lui Richter si è imbevuto di tradizioni europee.
  




____________
FABIOSKJ
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «LE SERATE DI DICEMBRE» 
 
Lo “Slava” è diminutivo dai nomi  Stanislàv, Sviatoslàv o Mstislàv. Le persone con questi nomi possono essere chiamate dai parenti o dagli amici Slava. Vera Gornostajeva poteva chiamare Richter Slava perché erano conosciuti. Per esempio Nikolaj – Kolja, Serghej – Seriozha, Piotr Petja ecc.
Ma “SLAVA” per tutti era soltanto Rostropovich. Lo chiamavano così tutti.  Non occorreva aggiungere Rostropovich. Bastava dire semplicemente Slava ed era chiaro.
Sviatoslav Richter non lo chiamavano così, Slava. Forse era chiamato a volte Slava a casa da Nina Dorliak, ma sappiamo che lei lo chiamava Svetik.
Speriamo che la biografia di Richter sarà tradotta dal russo, ce ne sono molte, se no, otterremo ancora una biografia piena di sbagli e inesattezze che ce ne sono parecchie.



Ultima modifica di Zarevich il 26 Feb 2018 07:46, modificato 1 volta in totale 




Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione  Pagina 2 di 3
Vai a Precedente  1, 2, 3  Successivo

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare gli allegati in questo forum
Puoi inserire eventi calendario in questo forum