Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione Pagina 1 di 3
Vai a 1, 2, 3  Successivo
MIKHAIL LERMONTOV (1814-1841)
Autore Messaggio
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio MIKHAIL LERMONTOV (1814-1841) 
 
E' uscito un libro di Michail Lermontov, Poemi e liriche, con la  traduzione di Tommaso Landolfi, Adelphi, 2006.
Per chi non lo sapesse Landolfi è stato un importante intellettuale che studiò il russo a Firenze. Fu un valido traduttore dal francese e dal tedesco, e un interessante scrittore.
Niente da dire.
Però, notavo che  questa sua traduzione di Lermontov è già stata pubblicata anni fa. So che la domanda sembrerà banale, ma non esistevano altri traduttori più moderni a cui poteva far ricorso Adelphi?
Sto leggendo alcuni racconti di Gogol' e mi sembra che l'italiano di Landolfi, seppur bello, sia datato. Non voglio mettere in discussione la sua bravura, ma credo che in realtà non si voglia rischiare nulla dal punto di vista editoriale....
  




____________
Miayyyy! Myrrr....rrr....
Offline Profilo Invia Messaggio Privato MSN Live ICQ
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Ringraziano per l'utile discussione di Zarevich :
AnastasiaB (25 Agosto),  
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio MIKHAIL LERMONTOV (1814-1841)  
 
Ma anche Gogol' immagino che scrivesse in un russo un po' diverso da quello moderno.
Forse una traduzione con un italiano moderno sarebbe quasi come riscrivere Gogol' in un russo attuale. Ma poi non sarebbe più Gogol'.
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato HomePage
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio MIKHAIL LERMONTOV (1814-1841)  
 
Credo che ci siano dei traduttori che si preoccupano molto della "filologicità" della traduzione, mentre una volta si traduceva con molte licenze... In questo senso intendevo "moderno".
Giocando sulla libertà di traduzione ci si affida molto alla personalità del tradutorre e alla sua capacità di ri-scrittura. Mentre un'opera "filologica" può apparire più arida ma cerca di essere più fedele...... Spero di essermi spiegato!

PS
Io apprezzo tutte e due le possibilità.
  




____________
Miayyyy! Myrrr....rrr....
Offline Profilo Invia Messaggio Privato MSN Live ICQ
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio MIKHAIL LERMONTOV (1814-1841)  
 
Argonauta ha scritto: 
Spero di essermi spiegato!

Credo di sì  Smile
Per poter valutare una traduzione bisognerebbe conoscere l'originale, avendolo letto e capito come lo capirebbe un madrelingua, o quasi. Solo così è possibile comparare diverse traduzioni di un'opera.
Penso che il nostro caro Zarevich possa dirci qualcosa in proposito, avendo letto numerose traduzioni in italiano di opere russe, anche diverse delle stesse opere.
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato HomePage
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio MIKHAIL LERMONTOV (1814-1841)  
 
Io ho solo un libro di Lermontov in italiano. E' il mio poema preferito "Il Demone". L'ho comprato a Padova qualche anno fa. E' il poema romantico, molto molto bello e triste. La traduzione è di Eridano Bazzarelli. (Biblioteca Universale Rizzoli). Il poema scritta in versi e la traduzione è in versi. Posso dire che è molto molto bella e giusta, parola per parola. Io conosco a memoria molti brani

Лишь только месяц золотой
E non appena la dorata luna
Из-за горы тихонько встанет
Dalla montagna piano s'alzerà
И на тебя украдкой взглянет, -
E guarderà furtiva il tuo bel volto,
К тебе я стану прилетать
Io volerò da te e sarò tuo ospite
Гостить я буду до десницы
Fino al sorgere della chiara aurora
И на шелкòвые ресницы
E manderò alle tue ciglia di seta
Сны золотые навевать ...
Sogni dorati ...


Sono le parole del Demone dette a Tamara
A proposito, si deve leggere il Demone guardando i quadri di Mikhail Vrùbel.
Il Demone sconfitto
http://artlib.ru/objects/gallery_37/artlib_gallery-18802-b.jpg



Ultima modifica di Zarevich il 23 Gen 2017 06:39, modificato 2 volte in totale 




Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio MIKHAIL LERMONTOV (1814-1841)  
 
Io preferisco la traduzione-"tradimento"... Nei versi del Demone riportati da Zarevich c'è un "tuo bel volto" completamente "inventato"... Penso che non sia possibile fare a meno di queste piccole (a volte grandi) "reinvenzioni"... Sono d'accordo sul fatto che le case editrici non vogliano "rischiare" nulla...
Detto questo, avrei una preghiera... se qualcuno ha il libro dell'opera poetica di Lermontov ripubblicato da Adelphi... è pregato di non "tirare fuori" la traduzione (d'autore) di quella poesiola che ho tradotto io sul sito, grazie...  Very Happy

Roberto
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato ICQ
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio MIKHAIL LERMONTOV (1814-1841)  
 
Roberto ha scritto: 
Io preferisco la traduzione-"tradimento"... .. se qualcuno ha il libro dell'opera poetica di Lermontov ripubblicato da Adelphi... è pregato di non "tirare fuori" la traduzione (d'autore) d


La traduzione-tradimento può essere veramente interessante, se il traduttore ha una sensibilità ed una capacità non comuni!
Domani vado in libreria ad ordinare il Lermontov tradotto da Landolfi, appena arriva posto la sua versione...
  




____________
Miayyyy! Myrrr....rrr....
Offline Profilo Invia Messaggio Privato MSN Live ICQ
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio MIKHAIL LERMONTOV (1814-1841)  
 
Argonauta ha scritto: 
La traduzione-tradimento può essere veramente interessante, se il traduttore ha una sensibilità ed una capacità non comuni! Domani vado in libreria ad ordinare il Lermontov tradotto da Landolfi, appena arriva posto la sua versione...


Be' io parlavo di tradimenti piccoli piccoli... chi traduce a questo livello dovrebbe già avere sensibilità e capacità che non sono proprio di tutti...
Quanto al libro, costa 48 €, dico 48 €! Per una poesiola...  Very Happy  Sad
Mandami un MP, ci mettiamo d'accordo...  Confused

Roberto


Ultima modifica di Roberto il 25 Ott 2006 22:39, modificato 1 volta in totale 




Offline Profilo Invia Messaggio Privato ICQ
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio MIKHAIL LERMONTOV (1814-1841)  
 
si, ho letto il demone con gli occhi su Vrubel, il piacere raddoppia
zhenja
  




____________
ZHENJA
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio MIKHAIL LERMONTOV (1814-1841)  
 
Roberto ha scritto: 

Quando al libro, costa 48 €, dico 48 €! Per una poesiola...  Very Happy  Sad

Spendo di più per i libri che per la cocaina..... Very Happy
  




____________
Miayyyy! Myrrr....rrr....
Offline Profilo Invia Messaggio Privato MSN Live ICQ
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio MIKHAIL LERMONTOV (1814-1841)  
 
ahhh ecco ora capisco il miauuuuuu
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato MSN Live
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio MIKHAIL LERMONTOV (1814-1841)  
 
Ehmm... io il mio messaggio l'ho corretto... ma le "citazioni" nelle risposte restano... spiegate agli amici russi che "QuanDo al libro..."  Very Happy

Roberto
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato ICQ
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio MIKHAIL LERMONTOV (1814-1841)  
 
Mikhail Lèrmontov Михаил Лермонтов
«I SEGNI DEI BACI ARDENTI»
«ЗНАКИ ПЛАМЕННЫХ ЛОБЗАНИЙ»
Casa Editrice «MILENA» Mosca 2006 (Pagine 304)
Издательство «МИЛЕНА» Москва 2006
Le poesie erotiche del giovane allievo ufficiale Mikhail Lermontov erano destinate solo al circolo stretto degli amici. (solo per adulti!)



Ultima modifica di Zarevich il 23 Gen 2017 06:41, modificato 3 volte in totale 

I SEGNI DEI BACI ARDENTI di Mikhail Lermontov.jpg
Descrizione: Mikhail Lèrmontov
«I SEGNI DEI BACI ARDENTI»
Casa Editrice «MILENA» Mosca 2006 (Pagine 304) 
Dimensione: 21.42 KB
Visualizzato: 3294 volta(e)

I SEGNI DEI BACI ARDENTI di Mikhail Lermontov.jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio MIKHAIL LERMONTOV (1814-1841)  
 
Ma guarda, il lato sconosciuto di Mikhail Lermontov, ovvero "Lermontov proibito"!

Questa è la prima volta che vengono pubblicati in un'unica edizione i racconti "proibiti" di Lermontov?
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato HomePage
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio MIKHAIL LERMONTOV (1814-1841)  
 
No, non per la prima volta sono pubblicate le sue poesie "proibite", ma è una cosa rarissima e non tutti lo sanno che il giovane Mishenka Lermontov le scriveva ...  


Ultima modifica di Zarevich il 23 Gen 2017 06:41, modificato 1 volta in totale 




Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione  Pagina 1 di 3
Vai a 1, 2, 3  Successivo

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare gli allegati in questo forum
Puoi inserire eventi calendario in questo forum