Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione Pagina 1 di 1
 
«IDA RUBINSTEIN: LA DANZATRICE RUSSA»
Autore Messaggio
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «IDA RUBINSTEIN: LA DANZATRICE RUSSA» 
 
«IDA RUBINSTEIN: LA DANZATRICE RUSSA»
«ИДА РУБИНШТЕЙН: РУССКАЯ ТАНЦОВЩИЦА»

V.Borsenko В.Борзенко
«IDA RUBINSTEIN» «ИДА РУБИНШТЕЙН»
Casa Editrice «Iskusstvo – XXI vek» Mosca 2019 (Pagine 312)
Издательство «Искусство – XXI век» Москва 2019

Ida Rubinstein è una delle figure più misteriose e controverse nella vita teatrale e artistica della Russia e dell'Europa nella prima metà del XX secolo. Fino ad oggi, la biografia di questa eccezionale ballerina, attrice e musa di famosi scrittori e compositori è accompagnata da miti, voci, speculazioni ... Nel suo drammatico destino, che ha assorbito i paradossi e gli shock dell'epoca, trionfi e cadute, tragedie personali e riconoscimento universale, la prontezza al sacrificio di sé si intrecciano e devota amicizia, ricchezza e solitudine. Lev Bakst, che aveva lavorato con Ida Rubinstein per molti anni, credeva che il suo lavoro si distinguesse per «il talento di un mimo insuperabile» e «una rara combinazione di tre arti: letteratura, pittura e musica». Il libro è rivolto a lettori interessati alla cultura e all'arte teatrale della Russia e dell'Europa nella prima metà del XX secolo.

  

IDA RUBINSTEIN».jpg
Descrizione: V.Borsenko «IDA RUBINSTEIN»
Casa Editrice «Iskusstvo – XXI vek» Mosca 2019 (Pagine 312) 
Dimensione: 35.5 KB
Visualizzato: 1163 volta(e)

IDA RUBINSTEIN».jpg







____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «IDA RUBINSTEIN: LA DANZATRICE RUSSA» 
 
L'anno è il 1928. Il compositore Maurice Ravel e la ballerina Ida Rubinstein si incontrano a New York. La ballerina era quindi una degna concorrente di Anna Pavlova e Natalja Trukhanova. Ha chiesto personalmente al maestro francese di scrivere musica che l'aiutasse ad esprimersi in modo ancora più vivido. Il lavoro di Ravel è stato facile e lo spettacolo è nato abbastanza rapidamente. Il compositore, tuttavia, non ritenne l'opera riuscita e spiegò: «Questa è una danza a un ritmo molto moderato, completamente immutata sia melodiosamente, così armoniosamente e ritmicamente...» Il 22 novembre 1928, Ida Rubinstein entrò sul palco di Grand Opera parigina in scarpe col tacco alto. Scenario di Aleksandr Benois, coreografia di Vaslav Nizhinskij e una donna orgogliosa, indipendente, appassionata ... Quella sera, «Bolero» di Maurice Ravel suonò per la prima volta.
  




____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «IDA RUBINSTEIN: LA DANZATRICE RUSSA» 
 
«IDA RUBINSTEIN» di Valentin Serov
«ИДА РУБИНШТЕЙН» Валентина Серова
Il «Museo Russo» di San Pietroburgo

Valentin Seròv (Валентин Серов, 1865-1911) appartiene a quel novero di artisti la cui opera contribuì in maniera decisiva a definire il carattere dell’arte di tutto il periodo. L’attività creativa di Valentin Serov fu eccezionalmente poliedrica: brillante disegnatore, eccellente illustratore, autore di sceneggiature teatrali, in pittura si dedicò al genere storico e paesaggistico. Motivo di una vivace polemica fu a suo tempo l’apparizione del quadro di Valentin Serov «Ida Rubinstein» («Ида Рубинштейн», 1910). Il pittore aveva visto per la prima volta la celebre ballerina russa Ida Rubinstein nella parte della regina egiziana Cleopatra, nella messa in scena parigina delle «Notti egiziane» («Египетские ночи») di Anton Arènskij. Era rimasto talmente colpito dalla raffinatezza e dalla delicatezza del suo modo di danzare e dalla plastica perfezione di ogni sua posa, da definirla «un bassorilievo arcaico che ha riacquistato la vita». Proprio questo paragone aiuta a comprendere la notevole convenzionalità della soluzione, più grafica che pittorica, della tela, che si configura come un pannello decorativo. I contorni della figura sono sottomessi all’esigenza della creazione di un ritmo stilizzato che, allo stesso modo della disposizione della figura frontale e parallela alla tela, richiama i princìpi compositivi dei bassorilievi egizi.  

  

ida_rubinstein_1.jpg
Descrizione: «IDA RUBINSTEIN: LA DANZATRICE RUSSA» 
Dimensione: 19.28 KB
Visualizzato: 813 volta(e)

ida_rubinstein_1.jpg

ida_rubinstein_2.jpg
Descrizione: «IDA RUBINSTEIN: LA DANZATRICE RUSSA» 
Dimensione: 22.84 KB
Visualizzato: 813 volta(e)

ida_rubinstein_2.jpg







____________
Zarevich
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione  Pagina 1 di 1
 

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare gli allegati in questo forum
Puoi inserire eventi calendario in questo forum