Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione Pagina 2 di 2
Vai a Precedente  1, 2
«DUE PAROLE SULLA CUCINA RUSSA»
Autore Messaggio
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «CUCINA RUSSA» Edizione russa in italiano 
 
Tatjana Tjulčneva Татьяна Тюленева
«CUCINA RUSSA»
Edizione russa in italiano
«РУССКАЯ КУХНЯ»
Русское издание на итальянском языке
Casa Editrice «Mčdnyj Vsŕdnik» San Pietroburgo 2015 (Pagine 240)
Издательство «Медный Всадник» Санкт-Петербург 2015

La Casa Editrice di San Pietroburgo «Медный Всадник» cioč in italiano «Il Cavaliere di Bronzo» spesso pubblica i libri degli autori russi nelle lingue straniere. Il libro «РУССКАЯ КУХНЯ» della autrice Tatjana Tjulčneva (Татьяна Тюленева) č uscito in molti lingue straniere compreso l’italiano. Ve lo vorrei presentare con piacere.
La cucina russa č una delle cucine varie del mondo con numerosissime tradizioni culinarie. Il presente libro «CUCINA RUSSA» contiene circa 235 ricette di vari piatti russi: le minestre (супы), «kŕsha» = «каша» (minestra di cereali cotti), le insalate (салаты), gli antipasti freddi e caldi (холодные и горячие закуски), i prodotti di panetteria (выпечка) ecc.
Tutte le ricette russe saranno ben capite e chiare ai nostri amici italiani perché il presente libro č pubblicato in italiano dalla Casa Editrice di San Pietrobugo «Mčdnyj Vsŕdnik».
SITO UFFICIALE DELLA CASA EDITRICE:  
www.mvsadnik.ru
http://www.mvsadnik.ru/catalog/albo..._5_93893_949_3/


  

Cucina Russa 1.jpg
Descrizione: Tatjana Tjulčneva
«CUCINA RUSSA» Edizione russa in italiano
Casa Editrice «Mčdnyj Vsŕdnik» San Pietroburgo 2015 
Dimensione: 52.22 KB
Visualizzato: 779 volta(e)

Cucina Russa 1.jpg

Cucina Russa 2.jpg
Descrizione: Tatjana Tjulčneva
«CUCINA RUSSA» Edizione russa in italiano
Casa Editrice «Mčdnyj Vsŕdnik» San Pietroburgo 2015 
Dimensione: 30.16 KB
Visualizzato: 779 volta(e)

Cucina Russa 2.jpg

Cucina Russa 3.jpg
Descrizione: Tatjana Tjulčneva
«CUCINA RUSSA» Edizione russa in italiano
Casa Editrice «Mčdnyj Vsŕdnik» San Pietroburgo 2015 
Dimensione: 25.92 KB
Visualizzato: 779 volta(e)

Cucina Russa 3.jpg

Cucina Russa 4.jpg
Descrizione: Tatjana Tjulčneva
«CUCINA RUSSA» Edizione russa in italiano
Casa Editrice «Mčdnyj Vsŕdnik» San Pietroburgo 2015 
Dimensione: 33.19 KB
Visualizzato: 779 volta(e)

Cucina Russa 4.jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «IL CIBO RUSSO» 
 
Vladimir Butromeev Владимир Бутромеев
«IL CIBO RUSSO»
«РУССКАЯ ЕДА»
Casa Editrice «Olma Media Grupp» Mosca 2015 (Pagine 448)
Издательство «Олма Медиа Групп» Москва 2015

Il libro del significato della culinaria nella cultura russa. Contiene 700 ricette culinarie delle pietanze raffinate della cucina imperiale e delle pietanze tradizionali del popolo russo. L’edizione contiene le illustrazioni dei pittori russi.  

  

IL CIBO RUSSO 1.jpg
Descrizione: Vladimir Butromeev
«IL CIBO RUSSO»
Casa Editrice «Olma Media Grupp» Mosca 2015 (Pagine 448) 
Dimensione: 42.98 KB
Visualizzato: 649 volta(e)

IL CIBO RUSSO 1.jpg

IL CIBO RUSSO 2.jpg
Descrizione: Vladimir Butromeev
«IL CIBO RUSSO»
Casa Editrice «Olma Media Grupp» Mosca 2015 (Pagine 448) 
Dimensione: 38.45 KB
Visualizzato: 649 volta(e)

IL CIBO RUSSO 2.jpg

IL CIBO RUSSO 3.jpg
Descrizione: Vladimir Butromeev
«IL CIBO RUSSO»
Casa Editrice «Olma Media Grupp» Mosca 2015 (Pagine 448) 
Dimensione: 39.74 KB
Visualizzato: 649 volta(e)

IL CIBO RUSSO 3.jpg

IL CIBO RUSSO 4.jpg
Descrizione: Vladimir Butromeev
«IL CIBO RUSSO»
Casa Editrice «Olma Media Grupp» Mosca 2015 (Pagine 448) 
Dimensione: 34.34 KB
Visualizzato: 649 volta(e)

IL CIBO RUSSO 4.jpg

IL CIBO RUSSO 5.jpg
Descrizione: Vladimir Butromeev
«IL CIBO RUSSO»
Casa Editrice «Olma Media Grupp» Mosca 2015 (Pagine 448) 
Dimensione: 37.92 KB
Visualizzato: 649 volta(e)

IL CIBO RUSSO 5.jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «CUCINIAMO ALLA RUSSA OGNI GIORNO» 
 
Maksim Syrnikov Максим Сырников
«CUCINIAMO ALLA RUSSA OGNI GIORNO»
«ГОТОВИМ ПО-РУССКИ КАЖДЫЙ ДЕНЬ»
Casa Editrice «Eksmo» Mosca 2012 (Pagine 96)
Издательство «Эксмо» Москва 2012

«Щи да каша - пища наша!» č un proverbio russo.
In italiano significa: «Lo šči e la kaša sono il nostro cibo».
«Lo šči» («щи») cioč «la minestra di cavoli».
«La kaša» («каша») cioč «la pappa».
«La minestra di cavoli e la pappa sono il nostro cibo».
Sě, č vero, č veramente un fondamento dell’alimentazione quotidiano russo.
Le pietanze sulla base del grano che nella Russia agricola c’era sempre molto.  
Il primo piatto caldo (la minestra) contiene sempre il verde: ortica (крапива), acetosella (щавель), spinaci (шпинат) e le verdure dall’orto: cavolo (капуста), (barbabietola) свекла, carota (морковь), rapa (репа).
I piatti di pesce sulla base della diversitŕ dei tipi di pesce di acqua dolce: luccio (щука), carpa (карп), scŕrdola (лещ), carassio (карась) ecc.  
Il libro di Maksim Syrnikov vi farŕ ricordare come si preparano le pietanze tipiche russe secondo tutte le regole della cucina russa.

  

CUCINIAMO ALLA RUSSA OGNI GIORNO 1.jpg
Descrizione: Maksim Syrnikov
«CUCINIAMO ALLA RUSSA OGNI GIORNO»
Casa Editrice «Eksmo» Mosca 2012 (Pagine 96) 
Dimensione: 45.93 KB
Visualizzato: 613 volta(e)

CUCINIAMO ALLA RUSSA OGNI GIORNO 1.jpg

CUCINIAMO ALLA RUSSA OGNI GIORNO 2.jpg
Descrizione: Maksim Syrnikov
«CUCINIAMO ALLA RUSSA OGNI GIORNO»
Casa Editrice «Eksmo» Mosca 2012 (Pagine 96) 
Dimensione: 45.99 KB
Visualizzato: 613 volta(e)

CUCINIAMO ALLA RUSSA OGNI GIORNO 2.jpg

CUCINIAMO ALLA RUSSA OGNI GIORNO 3.jpg
Descrizione: Maksim Syrnikov
«CUCINIAMO ALLA RUSSA OGNI GIORNO»
Casa Editrice «Eksmo» Mosca 2012 (Pagine 96) 
Dimensione: 47.04 KB
Visualizzato: 613 volta(e)

CUCINIAMO ALLA RUSSA OGNI GIORNO 3.jpg

CUCINIAMO ALLA RUSSA OGNI GIORNO 4.jpg
Descrizione: Maksim Syrnikov
«CUCINIAMO ALLA RUSSA OGNI GIORNO»
Casa Editrice «Eksmo» Mosca 2012 (Pagine 96) 
Dimensione: 38.44 KB
Visualizzato: 613 volta(e)

CUCINIAMO ALLA RUSSA OGNI GIORNO 4.jpg

CUCINIAMO ALLA RUSSA OGNI GIORNO 5.jpg
Descrizione: Maksim Syrnikov
«CUCINIAMO ALLA RUSSA OGNI GIORNO»
Casa Editrice «Eksmo» Mosca 2012 (Pagine 96) 
Dimensione: 28.94 KB
Visualizzato: 613 volta(e)

CUCINIAMO ALLA RUSSA OGNI GIORNO 5.jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «LA CUCINA RUSSA» Il meglio in 500 anni 
 
Vlad Piskunov Влад Пискунов
«LA CUCINA RUSSA» Il meglio in 500 anni (Volume 1)
«РУССКАЯ КУХНЯ» Лучшее за 500 лет (Книга 1)
Casa Editrice «Eksmo» Mosca 2016 (Pagine 218)
Издательство «Эксмо» Москва 2016
https://www.youtube.com/watch?time_continue=18&v=_mS4BhLZmBw

Vlad Piskunov (Влад Пискунов) ha scritto l’opera in tre volumi «Le Migliori ricette della cucina russa nel corso di 500 anni» («Лучшие рецепты русской кухни за 500 лет»). Vlad Piskunov esamina la Cucina Russa in tre direzioni: il tempo, la distanza e il ceto. Parlando piů semplicemente, chi, quando e che cosa mangiň e s'appassionň per tutta la vita.  
Но вот только надо уметь готовить настоящий винегрет, солить огурцы в тыкве, уметь управляться с "полотками" утиными, то есть грудками, уметь варить раков, делать грибную жереху с картошкой, готовить опару для царских гречневых блинов, настаивать квас. Русская кухня сезонная, правильная, уравновешенная по вкусу и затратам, не калорийная - кухня для каждого дня, для семьи, для разговоров, для душевной песни. Первый том - первые блюда на старт: закуски, запасы, грибы, блины. Влад дает такие рецепты - приготовит человек любой подготовки, только читай внимательно и наслаждайся поразительно «живыми» фотографиями.


  

LA CUCINA RUSSA 1.jpg
Descrizione: Vlad Piskunov
«LA CUCINA RUSSA» Il meglio in 500 anni (Volume 1)
Casa Editrice «Eksmo» Mosca 2016 
Dimensione: 35.98 KB
Visualizzato: 482 volta(e)

LA CUCINA RUSSA 1.jpg

LA CUCINA RUSSA 2.jpg
Descrizione: Vlad Piskunov
«LA CUCINA RUSSA» Il meglio in 500 anni (Volume 1)
Casa Editrice «Eksmo» Mosca 2016 
Dimensione: 27.08 KB
Visualizzato: 482 volta(e)

LA CUCINA RUSSA 2.jpg

LA CUCINA RUSSA 3.jpg
Descrizione: Vlad Piskunov
«LA CUCINA RUSSA» Il meglio in 500 anni (Volume 1)
Casa Editrice «Eksmo» Mosca 2016 
Dimensione: 26.88 KB
Visualizzato: 482 volta(e)

LA CUCINA RUSSA 3.jpg

LA CUCINA RUSSA 4.jpg
Descrizione: Vlad Piskunov
«LA CUCINA RUSSA» Il meglio in 500 anni (Volume 1)
Casa Editrice «Eksmo» Mosca 2016 
Dimensione: 28.78 KB
Visualizzato: 482 volta(e)

LA CUCINA RUSSA 4.jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «DUE PAROLE SULLA CUCINA RUSSA» 
 
«DUE PAROLE SULLA CUCINA RUSSA»
«ДВА СЛОВА О РУССКОЙ КУХНЕ»
 
La fama della cucina russa non ha bisogno di essere sottolineata: senza risalire ai grandi festini dei secoli scorsi, č sufficiente rammentare che a partire dalla metŕ dell’800 ogni grande cittŕ europea ha un ristorante russo e ogni grande ristorante ha specialitŕ russe. L’alto prezzo ne assicura l’alto pregio.

La prima colazione, ad esempio, fatta alla russa, č, come in tutti i Paesi del nord, assai piů robusta dell’italiana: si trova di tutto, pesce, carne, uova, formaggi, tč, caffč e latte. In piů ci sono alcune specialitŕ tipiche, quali la «kŕsha» («каша» = densa pappa di semolino, grano saraceno e riso) e i latticini, cioč il «kefěr» («кефир» = latte fermentato denso), la «prostokvŕsha» («простокваша» = specie di yogurt) e la «rjŕzhenka» («ряженка» = altra specie di yogurt).
Il pasto principale, pranzo o cena, č quello che mette a dura prova lo stomaco non per la qualitŕ, sempre ottima, ma per la quantitŕ delle portate e la dose di ogni portata. Innanzitutto vengono portati in tavola il pane nero (чёрный хлеб) e il pane bianco (белый хлеб), il burro (сливочное масло), la vodka (водка), l’acqua minerale (минеральная вода), il kvas (квас) e il vino (вино) scelto dall’ospite o lo champagne (шампанское): č questo il momento di bere un forte sorso di vodka, augurandosi «на здоровье» = «na zdoróvje» («alla salute»). Nel frattempo saranno comparsi sulla tavola gli «zakůski» = «закуски», gli antipasti, la maggior gloria della cucina russa, la maggior tentazione anche per i piů morigerati, una vera, incredibile sinfonia di colori, di profumi, di sapori, tutti raffinatissimi. In speciali tazzine tenute al gelo č il caviale (икра), sia nero (uova piccoline), pregiatissimo, sia rosso (uova piů grosse), lievemente asprigno. Altri piatti contengono salmone (лосось) e storione (осётр) affumicati o cucinati con estrema raffinatezza, acciughe (анчоусы), sardine (сардины), pezzetti di carne fredda bovina (arrosto, roast-beef), ovina e di selvaggina (fagiano, capriolo, orso), salami e prosciutti affumicati e non, affettati piuttosto spessi, salsicce, formaggi e paté. A tutto ciň vanno aggiunte le svariate insalate con lattuga, cetriolo, cipolla, pomodoro, rapanelli, cavoli rossi, uova. Ci sono anche antipasti caldi, soprattutto di due tipi: i «bitocki» = «биточки», polpettine di carne coperte di «smetŕna» («сметана» = panna acida che si mette anche sulle insalate) e di verdura tritata, e il pasticcio di carne bovina ed ovina tritata con aringhe e impastata con cipolla, patate, burro e farina bianca.

Dopo gli antipasti č il turno delle minestre. Le minestre russe sono tutte in brodo, tutte assai consistenti, tutte di ottimo sapore. La meno russa delle minestre č il «buljon» («бульон»), un brodo molto chiaro, di vitello, cui possono essere aggiunti ingredienti diversi (palline di carne, uova, ecc.). Le minestre tipiche russe sono lo «sci» («щи»), il «borsh» («борщ»), la «soljŕnka» («солянка»), il «rassólnik» («рассольник»).
Lo «sci» č fatto a base di cavoli freschi o di crauti con pezzetti di carne. A fine cottura si aggiungono pepe, sale e foglie di alloro. Il «borsh» č senza dubbio la minestra piů popolare e piů diffusa: in brodo di carne (ma non sempre) si cuociono pezzi di barbabietola rossa (elemento fondamentale), altre verdure (radici e cavoli), salsa di pomodoro, pezzi di lardo o di pancetta, pepe, foglie di alloro e un poco di aceto. Va servita con una buona cucchiaiata di «smetŕna» («сметана» = panna acida).
Piů piccante č la «soljŕnka», piů ricca di verdure e di pezzi di carne, di pezzi di salame e di lingua, in brodo di carne o in brodo di pesce (in questo caso avrŕ solo pezzetti di pesce e verdura). Una variante della «soljŕnka», con meno verdura, č la «ukhŕ», zuppa di pesce. L’ultima delle minestre popolari č il notissimo «rassólnik», diffusissimo, una zuppa magra a base di cetrioli salati cotti in brodo con carne, o rognone, o trippe, oppure con pesce se si vuole addolcire l’agro dei cetrioli. Meno diffuse sono due minestre fredde, servite perciň in estate: l’«okróshka» («окрошка»), la cui base č costituita dal «kvas» («квас»), e la minestra vegetariana detta «svekólnik» («свеколник»), a base di barbabietole rosse.
Il piatto forte č costituito, come negli altri Paesi europei, dalla carne o dal pesce. Cominciamo col conoscere la carne. In Russia predomina l’uso di carne bovina (manzo e vitello) e di selvaggina.
In ogni menů si trovano lessi, arrosti, stufati, cotolette, bistecche, anche se variano i contorni e le salse e spesso viene usata la «smetŕna» («сметана»). Due piatti meritano di essere ricordati, il «biff-Strňganov». Il «biff-Stroganov», č fatto con strisce di filetto di manzo rosolato con cipolla, prezzemolo, farina e «smetŕna».
Altri piatti di carne di largo consumo sono i «pelméni» («пельмени»), specie di ravioli di carne di vitello e di maiale; i «pirozki» («пирожки»), frittelle di pasta ripiene di carne e ingredienti vari; la «soljŕnka» («солянка») di carne. La carne di maiale č piů usata per insaccati e prosciutti, ma non mancano la costata e il tipico maialino da latte bollito e servito freddo con rafano.
Un piatto famoso in tutta la Russia č l’«ůtka» («утка»), anitra farcita di mele e mandata al forno; altrettanto famosi sono i piatti di selvaggina di piuma cucinata arrosto e servita con salse e contorni svariati. Non meno usata č la selvaggina di pelo, a cominciare dalla lepre farcita e cucinata in umido con una salsa acida; di largo uso sono anche le carni di alce, capriolo e orso.
Qui basta ricordare che il caviale altro non č che uova nere di storione o di salmone; il caviale di storione č il piů pregiato e le uova sono grandi e luminose, il caviale di salmone ha uova assai piů piccole. Ci sono poi il caviale rosso del pesce «nérka» («нерка») e il caviale arancione del pesce «gorbůsa» («горбуша»), piů pregiato quest’ultimo. Il tipo di caviale piů diffuso č quello ottenuto dal «belůga» («белуга»), o storione grande. Storione e salmone sono ovviamente i pesci piů diffusi e piů cucinati, in modi diversi: il «balyk» («балык»), ad es., č lo storione salato e affumicato, ma lo stesso pesce puň essere servito, molto alla russa, in gelatina, o stufato, o cucinato con pomodori e funghi. Oltre allo storione e al salmone sono presenti sulla tavola russa tutti i pesci di acqua dolce d’Europa e i pesci di mare europei e asiatici. Si puň dire che la preparazione del pesce riceve ancor maggiori attenzioni che non la carne: tipici russi sono i pesci farciti, di lunga preparazione, i pesci al cartoccio, le polpette di pesce cotte al vapore e il pesce (soprattutto lo storione) in gelatina.

Poco diffusi sono i salumi (comunque serviti come antipasti) e i formaggi: tra questi ultimi vanno perň ricordati il «tvoróg» («творог»), simile alla ricotta, e lo « zelónyj sir» («зелёный сыр»), formaggio verde, molto piccante, grattugiato su tartine. Molto diffusi sono invece i dolci, alcuni dei quali possono anche avere una versione salata. Il «piróg» («пирог»), il piů diffuso, č una sfoglia che puň essere ripiena di un pasticcio di carne o altro, oppure di marmellata o mostarda; i «bliny» («блины») e le «olŕdji» («оладьи») sono frittelle di pasta di grano saraceno con ripieno vegetale o di pesce, oppure con ripieno dolce di miele, marmellata, «smetŕna», zucchero e frutta secca. Noto e tipico č anche il «kulěch» («кулич»), panettone di Pasqua, farcito di uva passa e mandorle. Numerosissimi altri i dolci di derivazione orientale, tutti fortemente aromatici.
Tra le bevande la «vodka» («водка») occupa il primo posto della tavola russa, e i russi ne fanno uso abbondante, durante e fuori pasto; la vodka va bevuta fredda, d’un fiato e subito seguito da un mezzo bicchier d’acqua o da un boccone di cibo; diffuso, ma non dappertutto, č il «kvas», bevanda gradevolissima, fatta con zucchero, malto di segale e d’orzo. Meno diffusa č la «brŕga» («брага»), l’idromele.

  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione  Pagina 2 di 2
Vai a Precedente  1, 2

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare gli allegati in questo forum
Puoi inserire eventi calendario in questo forum