Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione Pagina 2 di 2
Vai a Precedente  1, 2
«KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij
Autore Messaggio
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 
 
La vedrei volentieri, ma... č un po' troppo lontano da me, e sia i voli sia i viaggi in treno in Germania sono carissimi.
  




____________
Огненный ангел
Offline Profilo Invia Messaggio Privato HomePage ICQ
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 
 
Anch’io la vedrei volentieri (lo so che sia molto costoso viaggiare in Germania), ma in effetti in questo momento vorrei vedere di pił qualche allestimento della “Khovanscina” nella versione di Rimskij-Korsakov. Ho l’impressione che i teatri di oggi scelgano pił spesso quella di Shostakovich (per quanto ne sappia la danno anche al Mariinskij, per esempio) e a dire il vero vorrei capire perché…?
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 
 
Non sono in grado di giudicarlo in modo davvero competente, ma da quel che capisco (ho gli spartiti per canto e pianoforte delle redazioni di Rimskij e Shostakovich), se vogliamo avere la risposta a questo perché vanno considerati varī aspetti, sia drammaturgici, sia musicali, che in qualche caso sono la stessa cosa.
Rimskij nella sua versione glorificņ per certi versi Pietro il Grande (non mi pare fosse una cosa voluta dall'autore), inserendo il motivo dell'alba sulla Moscova quasi sempre quando si tratta di Pietro I o dei soldati petrini e concluse l'opera coll'arrivo dei soldati petrini (al suono della marcia che pure č un leitmotiv dell'opera) a guardare la pira dei Vecchī Credenti. Sacrificņ alla scorrevolezza della vicenda (come la capiva) alcune scene importanti come quella del principe Golicyn col Pastore protestante e sancķ il taglio di quella di Marfa e Susanna. Mitigņ alcune asprezze (od incorrettezze, dal suo punto di vista) armoniche, introdusse qualche effette musicale, diciamo, inopportuno (tre accordi orchestrali alla fine del primo atto, dopo il coro a capella dei Vecchī Credenti, oppure la chiusura dell'opera colla marcia "petrina"), e riscrisse la parte di Marfa per mezzo-soprano (invece del contralto previsto dall'autore).
Shostakovich, da quel che capisco, cambiņ assai poco (mi pare soltanto che ad alcun punto sostituķ la melodia dell'alba sulla Moscova colla marcia petrina) e scrisse un coro finale che finisce nel silenzio: non esiste una risposta alle domande che l'autore si pose in quel suo opus magnum. Non so se sia mai stato inciso il coro finale di Shostakovich. Io non l'ho sentito.
Entrambi compositori orchestrarono l'opera ciascuno nel suo proprio modo, ma io non posso giudicarle. Si dice generalmente che le orchestrazioni di Rimskij sono piś lussuose, mentre le orchestrazioni di Shostakovich, piś sobrie, siano piś vicine allo stile dell'autore e seguono una drammaturgia propria che serve la trama.
  




____________
Огненный ангел
Offline Profilo Invia Messaggio Privato HomePage ICQ
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 
 
Angelo, ti ringrazio per il tuo chiarimento! I tuoi commenti li apprezzo sempre molto! Thumbup
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 
 
«KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij
  
MODEST MUSSORGSKIJ (1839-1881) МОДЕСТ МУСОРГСКИЙ

Com'č noto, Mussorgskij non fece in tempo a condurre il lavoro in porto. L’opera non era orchestrata e molti frammenti restarono dopo la morte dell’autore soltanto nelle varianti in brutta copia. La portņ a termine e orchestrņ Nikolaj Rimskij-Korsakov. Pił tardi apparve la nuova, cosiddetta «versione o redazione parigina» di «Khovąnscina», fatta da Igor Stravinskij e Maurice Ravel per «Le Stagioni Russe» («Русские Сезоны») di Serghej Diaghilev a Parigi. Nel 1931 uscģ alla luce lo spartito integrale preparato sulla base dei manoscritti autografi del compositore. Basandosi su questo spartito il compositore Boris Assąfjev (Борис Асафьев) fece la sua orchestrazione dell’opera, ma il suo lavoro non era mai usato dai teatri.
E alla fine la redazione di Dmitrij Shostakovich ricapitolņ tutti gli sforzi dei suoi predecessori. Shostakovich seppe ricostruire nella nuova redazione orchestrale lo spirito del capolavoro di Młssorgskij. La preferenza della redazione di Shostakovich oggi č riconosciuta dalla maggioranza dei teorici e dei pratici, ma non da tutti. Ci sono molti che riconoscono solo la redazione di Rimskij-Korsakov.
Si tratta non solo dell’inerzia del pensiero. Il fatto č che la partitura di Shostakovich esige del grande corpo orchestra e del coro. La versione di Rimskij-Korsakov č pił “da camera”. L’alternativa Rimskij-Korsakov – Shostakovich continua ad esistere fino ai nostri tempi e sarą sempre. Alcuni teatri lirici fanno una cosa mista o la combinazione di due varianti. Come base si prende la versione di Rimskij-Korsakov, ma nello stesso tempo molti tagli si aprono secondo la partitura di Shostakovich. Tali combinazioni potrebbero portare alla variegatura o all’eterogeneitą eclettica, ma per fortuna non č mai successo.
Quest’opera č il destino della Russia, il destino del popolo sullo sfondo delle lotte e delle ambizioni politiche, delle discordie feudali e dello scisma o in russo «raskņl» («раскол») ecclesiastico. Cosģ č la base del contenuto dell’opera «Khovąnscina».
Il popolo nell’opera č un concetto non omogeneo. Gli streltsy (стрельцы) cioč i guerrieri dello zar, costituiscono una sua parte, l’altra sono i raskņlniki cioč gli scismatici. Ma c’č ancora un’altra parte del popolo. Sono gli avventizi o i forestieri.
 
MODEST MUSSORGSKIJ (1839-1881) МОДЕСТ МУСОРГСКИЙ
«KHOVANSCINA» «ХОВАНЩИНА»
Dramma musicale popolare in cinque atti e sei quadri
Libretto proprio e di Vladimir Stąssov

PERSONAGGI:
Il Principe Ivan Khovąnskij, capo degli streltsy (basso)
Il Principe Vassģlij Golģtsyn (tenore)
Il Principe Andrej Khovąnskij (tenore)
Il Boiaro Shaklovģtyj (baritono)
Dossifčj, capo dei Vecchi Credenti, (scismatici) (basso)
Mąrfa, la scismatica (mezzosoprano)
Susanna, la vecchia scismatica (soprano)
Lo scriba (tenore)
Emma, una ragazza del sobborgo tedesco (soprano)
Il sacerdote protestante (baritono)
Varsonofjev, confidente del principe Golitsyn (basso)
Kłz’ka, lo strelets (baritono)
1 strelets (basso)
2 strelets (basso)
3 strelets (tenore)
Strčshnev, boiaro (tenore)
Gli streltsy, gli scismatici (i Vecchi Credenti), le serve domestiche, le giovani contadine, le schiave persiane del principe Ivan Khovąnskij, corpo militare creato da Pietro il Grande per giochi militareschi, il popolo.
L’azione si svolge a Mosca nel Seicento.
 
MODEST MUSSORGSKIJ (1839-1881) МОДЕСТ МУСОРГСКИЙ
«KHOVANSCINA» «ХОВАНЩИНА»
ATTO PRIMO
La Piazza Rossa di Mosca. Albeggia sulla Moscova.
Il boiaro Shaklovityj detta una denuncia anonima contro i principi Khovąnskij accusati di prendere il potere nelle loro mani. Lo scriba malvolentieri e solo dietro grande ricompensa accetta di scrivere in fretta la denuncia. Gli streltsy, i guerrieri dello zar, sono terribili, sono padroni assoluti di Mosca. Hanno messo al centro della piazza una colonna come avvertimento.
Arrivano gli avventizi. Apprendendo dei crimini mostruosi degli streltsy, loro si fermano assorti nelle riflessioni sul futuro della Russia.
Si sentono delle grida. E gli streltsy salutano sonoramente il loro capo Ivan Khovąnskij. Suo figlio, Andrej, č lontano dai disegni politici del padre. Lui cerca di guadagnarsi con le buone o con le cattive il favore di una ragazza tedesca, Emma. La resistenza di Emma provoca in Andrej uno scoppio d’ira. La ragazza poteva morire dal coltello del giovane principe Andrej, ma la salva la scismatica Marfa, ex amante di Andrej che lo segue insistentemente. A questa scena assiste il padre di Andrej, Ivan Khovanskij, il quale stesso non ha nulla in contrario per essere con Emma. Al litigio fra il padre e il figlio pone fine Dossifej, il capo dei Vecchi Credenti (gli scismatici).

ATTO SECONDO
Il palazzo del principe Vassilij Golitsyn. Il principe brama il potere ma non puņ decidersi alla ribellione. La paura della disgrazia dello zar paralizza la sua volontą. Desideroso di conoscere il futuro, lui chiama l’indovina Marfa la quale gli vaticina la perdita del favore dello zar.
Varsonofjev versa I’acqua in una coppa d’argento e gliela porge. Esce. Marfa si copre con un grande scialle nero e si  prepara a leggere il futuro. Il giardino e parte della scena sono illuminati dalla luce della luna. Marfa si avvicina al tavolo dove c’č la coppa con l’acqua.
MARFA:
Forze segrete, forze potenti,
anime partite per un mondo ignoto,
io vi chiamo!
Anime annegate, anime perdute
che conoscete i misteri
del mondo sottomarino,
siete qui?
Al principe boiaro,
tormentato dalla paura,
rivelerete ora il mistero
del suo destino, nascosto dalla tenebra?
(Osserva attentamente I’acqua)
Tutto č tranquillo e sereno nei cieli,
ogni cosa e inondata di magica luce.
Le forze segrete hanno udito il mio richiamo.
Principe, il segreto del tuo destino
si sta rivelando:
volti malvagi con astuti sorrisi
ti circondano, principe,
ti stringono compatti:
volti a te noti ti mostrano
un cammino lontano.
Vedo chiaro, e stata rivelata la veritą.
Principe!
Ti minacciano la disgrazia
e I’esilio in terre lontane;
perderai per sempre potere,
ricchezza, nobiltą.
Ne la gloria passata,
ne il valore, ne la saggezza,
nulla ti salverą:
cosi ha deciso il destino!
Conoscerai, mio principe,
grande sofferenza,
tristezza, privazioni;
e in questo dolore,
tra lacrime cocenti,
conoscerai tutta la veritą della terra...

Il principe per non lasciar diffondere le dicerie, ordina di annegare l’indovina Marfa nella palude.
Si uniscono gli avversari ed i nemici dello Zar Pietro il Grande – Ivan Khovanskij e Dossifej. Golitsyn e Khovanskij ambedue ambiscono al dominio politico. Si accende una vivace discussione e poi la lite, sedata infine da Dossifej che dice che bisogna cercare la soluzione del destino della Russia.
Entra correndo Marfa.
Smaschera irosamente Golitsyn e racconta come lo salvarono i guerrieri di Pietro I. Shaklovityj comunica che lo Zar Pietro I sa della congiura e ha ordinato di reprimerla e soffocarla nel sangue.

ATTO TERZO
Quadro primo
Il grande villaggio degli streltsy. Marfa ricordandosi dell’amore passato del principe Andrej, si sfoga. La canzone di Marfa č udita dalla vecchia scismatica Susanna. Lei minaccia con tono astioso Marfa di scomunicarla dalla chiesa. Marfa odia la stupida fanatica. Con il racconto dell’amore ardente Marfa fa imbestialire Susanna. Arriva Dossifei che manda via la vecchia scismatica e riesce a calmare Marfa.
Si svegliano dopo la sbornia gli streltsy. Si accende la gaiezza ribelle e insensata. Gli streltsy cercano di calmarli le loro mogli, ma senza risultato. L’orgia cessa non appena lo scriba annuncia la disgrazia. Nel grande villaggio sono arrivati i cavalieri che non risparmiano né vecchi né giovani. I confusi streltsy implorano il principe Khovanskij di portarli contro i cavalieri. Ma Khovanskij ha paura dell’ira di Pietro I e consiglia agli streltsy di sottomettersi e allontanarsi.

Quadro secondo
Il palazzo del principe Ivan Khovanskij. Il principe caduto in deliquio dai divertimenti, dalle canzoni e dalle danze delle sue schiave persiane. Un servo lo avvisa del pericolo. Il testardo principe ordina di prendere a frustate il servo.
Arriva Shaklovityj. A nome della Principessa Sofia chiama a Khovanskij al consiglio segreto contro Pietro I.
Il tracotante Khovanskij solennemente sotto i canti si abbiglia dei vestiari di parata, ma il principe non fa in tempo a varcare la soglia che viene ucciso con un pugnale da un sicario.
 
ATTO QUARTO
Il vaticinio di Marfa si realizzņ. Il principe Golitsyn č condannato all'esilio. Dei restanti nemici di Pietro si attende la giustizia sommaria. Sulla Piazza Rossa č fissata l’esecuzione degli streltsy. Verso l’eremo dei Vecchi Credenti sono mandati i cavalieri.
L’onniscente Marfa vuole salvare dalla pena di morte Andrej Khovąnskij. Ma Andrej non crede nel fiasco della congiura. Lui suona il corno per convocare gli streltsy, ma invano. Nessuno arriva. E quando Andrej vede come conducono gli streltsy al patibolo, capisce che la morte č inevitabile. Andrej vuole scampare alla morte. Marfa lo trascina nell’eremo dei Vecchi Credenti.
Intanto sulla Piazza Rossa davanti agli streltsy saliti sul patibolo il boiaro Streshnev legge il decreto di concessione della grazia di Pietro I.

ATTO QUINTO
Notte. La radura nel bosco presso l’eremo dei Vecchi Credenti. Dossifej č solo. Lui sente il perduto degli scismatici. Č difficile decidersi a intraprendere un'azione spaventevole - suicidarsi dandosi fuoco, ma non c'č scampo. Lo stesso dice Marfa ad Andrej. Per lei l’autoimmolazione č l’unica possibilitą di essere di nuovo con il suo amato Andrej. Tutta la confraternita dei Vecchi Credenti č pronta a darsi alle fiamme. Quando i cavalieri arrivano alla radura, vedono l’eremo ardente come una pira gigantesca.


DISCOGRAFIA DELL'OPERA «KHOVANSCINA» SUL NOSTRO FORUM
http://www.arcarussa.it/forum/viewtopic.php?p=110

  

KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 1.jpg
Descrizione: «KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 
Dimensione: 147.59 KB
Visualizzato: 1301 volta(e)

KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 1.jpg

KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 2.jpg
Descrizione: «KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 
Dimensione: 17.48 KB
Visualizzato: 1301 volta(e)

KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 2.jpg

KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 3.jpg
Descrizione: «KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 
Dimensione: 14.21 KB
Visualizzato: 1301 volta(e)

KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 3.jpg

KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 4.jpg
Descrizione: «KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 
Dimensione: 40.58 KB
Visualizzato: 1301 volta(e)

KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 4.jpg

KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 5.jpg
Descrizione: «KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 
Dimensione: 35.47 KB
Visualizzato: 1301 volta(e)

KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 5.jpg

KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 6.jpg
Descrizione: «KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 
Dimensione: 36.93 KB
Visualizzato: 1301 volta(e)

KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 6.jpg

KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 7.jpg
Descrizione: «KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 
Dimensione: 45.41 KB
Visualizzato: 1301 volta(e)

KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 7.jpg

KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 8.jpg
Descrizione: «KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 
Dimensione: 53.27 KB
Visualizzato: 1301 volta(e)

KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 8.jpg

KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 9.jpg
Descrizione: «KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 
Dimensione: 24.02 KB
Visualizzato: 1301 volta(e)

KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 9.jpg

KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 10.jpg
Descrizione: «KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 
Dimensione: 70.13 KB
Visualizzato: 1301 volta(e)

KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 10.jpg

KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 11.jpg
Descrizione: «KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 
Dimensione: 50.59 KB
Visualizzato: 1301 volta(e)

KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 11.jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KHOVANSCINA» di Modest Mussorgskij 
 
«KHOVANSCINA» ALLA CITTA’ DI KOSTROMA’
«ХОВАНЩИНА» В ГОРОДЕ КОСТРОМА

Il 29 agosto 2010 sulla Piazza Sussąnin dell’antica cittą russa di Kostromą (Кострома) si svolgerą una Prima musicale. Nel quadro del progetto della Filarmonica di Kostromą sarą presentata all’aperto, nella Piazza Sussąnin nel centro della cittą, l’Opera lirica di Modest Młssorgskij «KHOVANSCINA» «ХОВАНЩИНА».
L’allestimento scenico dell’Opera č fissato per una precisa data: la celebrazione dell’anniversario della Provincia di Kostromą (Костромская Область) nel giorno festoso il 29 agosto, il giorno della Santa Icona di Madre di Dio Fiodorovskaja che č la patrona di Kostromą.
Kostromą (Кострома) č una cittą della Russia europea centrale, a nordest di Mosca, alla confluenza del fiume Kostromą nel Volga. Č capoluogo della Provincia di Kostromą. Fa parte del cosiddetto «Anello d'Oro» («Золотое Кольцо») delle antiche cittą russe. La cittą di Kostromą viene citata per la prima volta nelle cronache nel 1213, anche se pare sia pił antica di circa mezzo secolo essendo stata fondata dal Principe Jurij Dolgorłkij (Князь Юрий Долгорукий). Sembrerebbe quindi essere all'incirca contemporanea di Mosca.
Nello spettacolo prenderanno parte i solisti e l’orchestra sinfonica del Teatro lirico «NOVAJA OPERA» («НОВАЯ ОПЕРА») di Mosca. Il direttore artistico del teatro «NOVAJA OPERA» e il direttore d’orchestra č Dmitrij Volņsnikov (Дмитрий Волосников). Il regista dello spettacolo «KHOVANSCINA» č Ghennadij Shąposhnikov (Геннадий Шапошников), lo scenografo č Viktor Gherassimčnko (Виктор Герасименко), il coreografo č Ivan Fadčev (Иван Фадеев).
Tra i partecipanti dello spettacolo ci saranno anche i complessi musicali della cittą di Kostromą: il Coro da Camera di Kostromą, l’Orchestra sinfonica di Kostromą, il Balletto della Filarmonica di Kostromą e la Banda musicale dell’Accademia dell’Esercito, il Coro della Scuola Musicale No.8 di Kostromą e gli attori del Teatro drammatico «OSTROVSKIJ» di Kostromą.
L’azione dell’Opera «KHOVANSCINA» si svolgerą su alcuni posti della grande Piazza Sussąnin in cui sarą costruito il palcoscenico di 60 metri. Questo permetterą agli spettatori in pochi minuti di invertire la loro attenzione dalla scena sulla Piazza Rossa allo studio di Vassilij Golitsyn, dal palazzo di Ivan Khovąnskij alla scena presso la Cattedrale di San Basilio sulla Piazza Rossa di Mosca. Alla fine dell’Opera sarą presentata la radura nell’eremo dei «raskņlniki» («раскольники») cioč degli scismatici, dove nella fiamma dell’incendio periranno gli indomiti raskņlniki. Tutte le scene dell’Opera di Młssorgskij saranno presentate sul grande palcoscenico di 60 metri. Sopra la Piazza di Ivan Sussąnin risuoneranno le campane le quali apposta per lo spettacolo saranno portate dalla cittą Tutąev (Тутаев) della Provincia di Jarosląvl’. La scampanata sarą eseguita dal celebre campanaro Vladimir Degtjarčv.
Il grandioso spettacolo sarą trasmesso sugli schermi al plasma che permetteranno alle migliaia dei cittadini di Kostromą e degli ospiti della cittą di essere testimoni oculari dello spettacolo sulla Piazza Principale dell’antica cittą di Kostromą.
I cittadini di Kostromą aspettano con gran interesse la Prima dell’Opera «KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij. Anche noi l’aspettiamo con interesse e speriamo che il TVcanale «KULTURA» ce la presenterą in trasmissione diretta da Kostromą il 29 agosto 2010.

  

KHOVANSCINA A KOSTROMA 3.jpg
Descrizione: MODEST MUSSORGSKIJ «KHOVANSCINA»
La Cittą di Kostromą
29 agosto 2010 
Dimensione: 88.69 KB
Visualizzato: 1495 volta(e)

KHOVANSCINA A KOSTROMA 3.jpg

KHOVANSCINA A KOSTROMA (2).jpg
Descrizione: MODEST MUSSORGSKIJ «KHOVANSCINA»
La Cittą di Kostromą
29 agosto 2010 
Dimensione: 29.21 KB
Visualizzato: 1495 volta(e)

KHOVANSCINA A KOSTROMA (2).jpg

KHOVANSCINA A KOSTROMA 1.jpg
Descrizione: MODEST MUSSORGSKIJ «KHOVANSCINA»
La Cittą di Kostromą
29 agosto 2010 
Dimensione: 250.25 KB
Visualizzato: 1496 volta(e)

KHOVANSCINA A KOSTROMA 1.jpg

KOSTROMA PIAZZA SUSSANIN 1.jpg
Descrizione: La Cittą di Kostromą
La Piazza di Ivan Sussąnin 
Dimensione: 46.32 KB
Visualizzato: 1496 volta(e)

KOSTROMA PIAZZA SUSSANIN 1.jpg

KOSTROMA PIAZZA SUSSANIN 2.jpg
Descrizione: La Cittą di Kostromą
La Piazza di Ivan Sussąnin 
Dimensione: 76.62 KB
Visualizzato: 1496 volta(e)

KOSTROMA PIAZZA SUSSANIN 2.jpg

KOSTROMA PIAZZA SUSSANIN 3.jpg
Descrizione: La Cittą di Kostromą
La Piazza di Ivan Sussąnin 
Dimensione: 98.78 KB
Visualizzato: 1496 volta(e)

KOSTROMA PIAZZA SUSSANIN 3.jpg

KOSTROMA PIAZZA SUSSANIN 4.jpg
Descrizione: La Cittą di Kostromą
La Piazza di Ivan Sussąnin 
Dimensione: 144.33 KB
Visualizzato: 1496 volta(e)

KOSTROMA PIAZZA SUSSANIN 4.jpg

KOSTROMA PIAZZA SUSSANIN 5.jpg
Descrizione: La Cittą di Kostromą
La Piazza di Ivan Sussąnin 
Dimensione: 72.93 KB
Visualizzato: 1496 volta(e)

KOSTROMA PIAZZA SUSSANIN 5.jpg






Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Condividi Rispondi Citando  
Messaggio «KHOVANSCINA» di Modest Młssorgskij 
 
Vorrei rinnovare il mio vecchio post dedicato alla discografia dell'Opera lirica di Modest Mussorgskij «KHOVANSCINA». Penso che sarą interessante a tutti gli appassionati della Lirica.
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Ringrazia Per la Discussione  Pagina 2 di 2
Vai a Precedente  1, 2

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Puoi allegare i files in questo forum
Puoi scaricare gli allegati in questo forum
Non puoi inserire eventi calendario in questo forum